Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ligue 1, Paris Saint-Germain | Heglund sul trio del Paris Saint-Germain:

Per-Jarle Heggelund non vede l’ora di commentare il calcio francese in futuro.

Il quotidiano Internet è in campo quando il PSG affronterà il Monaco domenica sera. La trasmissione inizia alle 20:20 e può essere vista su Nettavisen o Sport in diretta.

Venerdì, si è saputo che Amedia aveva incluso il commentatore veterano Per-Jarle Heggelund come nuovo commentatore di Direktesport.

Il finlandese ha alle spalle quasi 1.000 partite tra la Serie A italiana e la Premier League inglese. Ora commenterà il calcio francese e la prima divisione in futuro.

Ecco come guardi le partite

Puoi guardare le partite in un normale browser su cellulare, tablet, desktop e in TV se disponi dell’ultima Smart TV o Apple TV.

1: Ottieni un abbonamento Nettavisen Pluss, se non ne hai già uno

2: Cerca “Direktesport” nell’App Store sul tuo dispositivo.

3: Scarica l’app e segui le istruzioni sullo schermo per accedere con il tuo abbonamento.

Le app funzionano su dispositivi Apple TV con tvOS 11.0 o versioni successive. Cioè, modelli Apple TV HD e 4K Per Samsung e LG, è necessario disporre di una smart TV prodotta nel 2017 o in seguito.

– La Ligue 1 in questa stagione è puro Punk. È caos, rumore, grandi star e grandi talenti. Heggelund dice a Nettavisen che questo è un prodotto che dovremmo mettere insieme, ne sono convinto al 100%.

Continua:

– È un punto di partenza – non ci sono dubbi. La Ligue 1 è un punto di partenza per i più grandi talenti, quindi concentrarsi sui giocatori più giovani diventa fantastico. C’è anche una forte concorrenza tra diverse regioni, città e squadre. C’è molto clamore: bastoni e pietre si riempiono, e lo abbiamo visto in questa stagione.

– Sono un po’ pigri

Tra le squadre che Heglund avrà abbastanza da gestire in futuro c’è il Paris Saint-Germain.

READ  Olimpiadi di Tokyo: - Usa centinaia di migliaia: - Cry

Con stelle come Lionel Messi, Kylian Mbappe e Neymar nella scuderia, il commentatore non vede l’ora di vedere cosa può ottenere la squadra della capitale francese.

– Hai la sensazione che si schianti e ci vada. Hanno tre davanti che non si preoccupano di correre a casa, ma corrono comunque sia in Champions League che in Ligue 1. Sembra un po’ strano. Sapevamo prima della stagione che era come se qualcuno tradisse con l’editor in Football Manager o avesse molti soldi in FUT FIFA: puoi semplicemente creare la squadra dei sogni di tutti i tempi.

Leggi anche: La strage del Paris Saint-Germain è protagonista: – Una delle peggiori squadre del Paris Saint-Germain

– Ma allora dovresti riuscire anche tu. Ho la sensazione che il PSG stia lavorando un po’ su una macchina al 70%. Per il PSG questo significa che sì, probabilmente vinceranno la prima divisione, ma quando arrivi ai quarti di finale e alle semifinali di Champions League, questo è davvero importante. Tutto il resto in quel torneo non è abbastanza buono per quel meccanismo e per quella squadra, dice Heggelund.


Il trio al vertice è stato oggetto di molte critiche in questa stagione, grazie in gran parte alla mancanza di contributi difensivi. È chiaro che l’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp è tra coloro che non accetterebbero un simile sforzo sul lavoro.

– Spero da parte loro che lavorino su una macchina al 70 percento. Ma il problema è che sono un po’ pigri, lo sono. Un allenatore come Klopp probabilmente li ha spinti contro il muro, quei tre ragazzi davanti, perché non sopportano la spinta. Ma vedremo oltre la stagione, se le cose andranno bene per il PSG.

READ  Kony ha scosso Sanddefjord con quattro gol in un turno - VG

Messi non è mai stato quel giocatore prima

Il commentatore sportivo in diretta Robin Haugen è d’accordo con il suo nuovo compagno di squadra sul fatto che il trio del Paris Saint-Germain al vertice è debole quando si tratta di sforzo lavorativo. Allo stesso tempo, questo non è stato chiaramente un problema per Messi in passato.

Messi è così, ma non era quel giocatore prima, quindi non sorprende che non faccia nemmeno quel lavoro ora. A Barcellona c’era una squadra che lavorava intorno a lui, il che glielo ha permesso. Al Paris Saint-Germain è troppo. “Hai Neymar e Mbappe che non sono la squadra più forte, e c’è semplicemente troppo spazio, specialmente nel mezzo, quando ce ne sono tre in partenza”, dice Hugin a Nettavisen.

Leggi anche: Zlatan ha salvato il Milan con una sforbiciata nei supplementari

Inoltre, Hogan sottolinea che ci sono diverse squadre nel campionato francese che mantengono un livello elevato, il che dà al club della capitale una buona partita.

– Penso che la gente pensi che il PSG dovrebbe essere chiaro di fronte agli altri, e dovrebbe esserlo in primo luogo. Ma mi piacciono molte altre squadre. Sono forti fisicamente e c’è un ritmo che mi impressiona. Potresti essere un po’ frustrato con il PSG perché non dominano come loro, ma sei più impressionato dalle altre squadre, dice Haugen e fa notare al Lens, che era a pochi minuti dalla sconfitta del PSG lo scorso fine settimana.

Non c’è segno di esagerare

Domenica 20:45 Mauricio Pochettino & Co. Visita Monaco al Parco dei Principi.

Il Monaco è una squadra che non ha perso nelle ultime cinque partite, quindi ha un fantastico Ben Yedder che può creare problemi alla maggior parte delle persone. Per loro ora è importante anche ottenere punti a partita per entrare in Champions League, afferma Heglund.

READ  - Se il meglio è pronto, il meglio è giocare - VG

Tuttavia, Haugen nota che Ben Yedder non ha commentato di recente l’undici e crede che qualcun altro al vertice potrebbe causare rapidamente problemi al PSG.

Ben Yedder è stato in panchina ultimamente ed è entrato da lì. Ma segna gol quasi per gioco. Ora Myron Boadu sta iniziando a entrare in rete con i gol in Europa League e Ligue 1 contro l’Angers, quindi potrebbe ottenere il famoso effetto ketchup. Ma se Ben Yedder inizia ora, è l’uomo che si prenderà cura di lui per il PSG, allora non preoccuparti, dice Hogan.

Leggi anche: Samuel Eto’o è stato eletto presidente del Camerun

Allo stesso tempo, è chiaro che il Monaco non ha avuto successo contro le grandi squadre in questa stagione, nonostante una serie di cinque partite consecutive in Ligue 1 senza sconfitte.

– Quando hanno incontrato grandi squadre all’inizio di questa stagione, le cose sono andate male. Hanno perso contro Lens, Marsiglia e Lione, e qualche tempo fa ha pareggiato con il Lille. Poi hanno iniziato orribilmente e sembravano morti e sepolti, quindi è stato Diatta a farli partire.

– Ma il loro livello è lì, quindi possono sicuramente iniziare problemi. Se stai cercando come creare un problema al PSG, è facile essere positivi. Entrano e vogliono creare cose, e così fanno Kovac e Monaco. Credo in un gioco divertente e in ogni caso non c’è segno di sorpasso.

Guarda la partita qui!