Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’OMM vuole raddoppiare la quantità di ‘energia rinnovabile’ entro il 2030 – Documento

L’industria del clima si sta preparando per il grande incontro sul clima che si terrà a Sharm el-Sheikh a novembre, quindi dovresti aspettarti un flusso crescente di propaganda del giorno del giudizio non filtrata e panico nei vecchi media, il che significa che siamo ancora l’unico polo opposto a darti fatti oggettivi. L’ultimo rapporto di Elite Fear Generator è un rapporto dell’Organizzazione meteorologica mondiale (WMO) che fa offerte per i baroni del vento e chiede il doppio delle energie rinnovabili entro il 2030, altrimenti il ​​peggio per noi.

Il settore energetico non è solo una delle principali fonti di anidride carbonica2– Emissioni che portano al cambiamento climatico e sono anche sempre più vulnerabili ai cambiamenti associati al riscaldamento globale, hanno scritto le Nazioni Unite nel loro rapporto annuale sullo stato dei servizi climatici.

Il rapporto rileva che l’aumento del cambiamento climatico porterà a condizioni meteorologiche più estreme, siccità, inondazioni e livelli del mare più elevati, che avrebbero reso le forniture energetiche meno affidabili, ma gli esempi evidenziati sono notevoli: l’Organizzazione meteorologica mondiale afferma che l’ondata di caldo che ha colpito Buenos Aires A gennaio ha portato a un massiccio blackout e il freddo nella Russia orientale nel novembre 2020 ha distrutto le linee elettriche con il ghiaccio, ma tutto ciò è stato dovuto a fenomeni meteorologici che si sono verificati molte volte nel corso dei secoli, proprio come le inondazioni in Asia .

I cambiamenti climatici in natura sono imprevedibili, volatili e inarrestabili come il tempo. Anni cattivi, siccità da dieci anni, tempeste da cinquant’anni e inondazioni centenarie hanno colpito l’umanità per migliaia di anni e continueranno a colpirci. Non c’è un briciolo di scienza per dimostrare che questo si fermerà nell’anno 2100, solo i beneficiari rigenerativi ottengono ciò che chiamano denaro e aree naturali. È una bugia molto redditizia.

READ  - Se fosse stato ventoso, sarebbe stato più difficile

Le fonti di energia rinnovabile creano maggiori problemi di approvvigionamento energetico rispetto al maltempo

Il fatto che inondazioni e tempeste causino blackout non significa che un investimento importante nell’energia eolica e nei pannelli solari risolverà il problema e creerà una fonte di energia più stabile. Questo è un enorme cortocircuito. Finora, i giganteschi trilioni di corone di investimenti rinnovabili nell’Unione Europea non hanno prodotto altro che costi per la comunità e per i clienti elettrici e una maggiore dipendenza dal gas russo. Come pensi che funzioni?

Il messaggio dell’OMM annuncia che l’aumento della quota di energia rinnovabile ridurrà l’anidride carbonica2Emissioni e prevenzione dell’escalation delle condizioni meteorologiche avverse e della distruzione delle centrali elettriche:

La crisi energetica e climatica ha messo in luce la debolezza e la vulnerabilità di un sistema economico in gran parte dipendente dai combustibili fossili, afferma Francesco La Camera, Direttore Generale dell’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA).

Questo non ha senso, dal momento che sono state le quantità “infinite” di combustibili fossili a basso costo a superare l’energia eolica e hanno creato le basi sia per la rivoluzione industriale che per il nostro mondo moderno. E lungo il percorso non sono mancati maltempo, siccità, caldo, inondazioni o uragani.

Non ci sono numeri, risultati o prove empiriche che dimostrino che la costruzione su larga scala di parchi eolici e pannelli solari riduca quantità significative di anidride carbonica.2 Se si tiene conto dell’uso delle risorse, della produzione, della manutenzione e del riciclaggio. È un parere infondato. Inoltre, non esiste alcuna ricerca che dimostri che sia inferiore all’anidride carbonica2Le emissioni possono in qualsiasi modo ‘controllare’ il clima futuro, renderlo più fresco o più stabile. Ci sono accuse.

L’“energia rinnovabile” è instabile, inefficiente, costosa e di breve durata

READ  Jørn e Signe Lillian hanno aperto un nuovo hotel

Inoltre, l’idea che l’energia solare ed eolica possano aumentare in qualsiasi modo la sicurezza energetica della società è stata smentita. Questi sistemi energetici instabili e inefficienti, infatti, fanno l’esatto contrario: producono elettricità costosa in modo completamente casuale secondo i capricci della natura, il che significa che più si costruiscono fonti di energia rinnovabile, più si deve rafforzare la “forza di bilanciamento”. E questo cosa significa?

Ciò significa che oltre a costruire una costosa fornitura di energia rinnovabile, è necessario costruire a sua volta un sistema di accumulo di energia ad alta intensità e molto costoso per batterie e idrogeno. Ma poiché il vento e il sole possono essere assenti per settimane durante gli inverni rigidi, c’è il rischio che il costoso sistema di “backup” si esaurisca. Pertanto, dovresti anche avere un sistema elettrico completo di centrali fossili e nucleari in piedi “in standby”.

Dati effettivi dalla produzione di elettricità della Svezia nel 2021. Il campo rosa mostra la domanda e la produzione di energia nucleare. Il verde mostra la produzione di energia eolica. Il grafico dimostra che l’energia eolica non potrà mai sostituire le centrali elettriche regolabili. Fonte: www.svk.se di Ola Tybrandt

Nessuno vuole parlare di cosa richiedono questi tre sistemi di alimentazione completi in termini di risorse e di quanto costerà costruirli, nemmeno le autorità. Quanto costerà collegarlo, mantenerlo e controllarlo in modo che la società abbia la stabilità e la sicurezza necessarie e un livello di prezzo basso, e nessun altro media si occuperà di esso. E quanto costerebbe ampliare questo sistema molte volte per poter sostituire il gas e tutto il resto con l’energia fossile, non ci sono nemmeno numeri in giro, ma distruggerebbe qualsiasi società che lo provi.

READ  L'internazionalizzazione non è solo una merce indivisa

La cosa responsabile da fare per questo rischioso esperimento energetico è testarlo su piccola scala per cinque anni in un paese o in un’isola. Tuttavia, l’industria dell’energia eolica non lo permetterà, in quanto esporrà la loro frode. Questo è il motivo per cui l’industria delle “rinnovabili” sta spendendo così tanti soldi per formare i politici, i media e il pubblico a credere nella crisi climatica, dove il “cambiamento” deve essere realizzato su larga scala e rapidamente ovunque. il mondo entro il 2030. La società non ne trae vantaggio, ma dalle energie rinnovabili: l’industria ne trae vantaggio.

L’energia rinnovabile non è rinnovabile

Il fatto che l’Organizzazione meteorologica mondiale (WMO) e altri enti pubblici continuino a chiamare “rinnovabili” i parchi solari ed eolici è di per sé una deliberata rappresentazione ingannevole, poiché tutto questo è chiaramente un’industria pesante che richiede molto spazio e risorse e ha sede sui prodotti tecnici brevi La vita ha possibilità di riciclaggio limitate. Ciò che può essere riciclato finisce anche come materia prima che è molto più costosa dell’estrazione di nuove risorse dalle miniere. Lo stesso vale anche per il massiccio investimento in batterie come mezzo di accumulo.

Ciò che i politici ei media chiamano acriticamente un “cambiamento verde” e rinnovabile rispettoso dell’ambiente è in realtà un’esplosione di attività minerarie ad alta intensità energetica, uso delle risorse, sviluppo industriale, distruzione naturale e spesa pubblica. Il motivo è puramente fisico:

Sebbene l’energia eolica e solare siano “energia verde e gratuita”, ciò non significa questo raccolto Questa energia è verde o gratuita. Creare una corsa all’acquisto di auto nuove con una durata della batteria più breve non significa minori consumi. Questa convinzione viene dalla stanza delle ragazze attiviste dell’MDG, ma è coltivata dalle ciniche forze del capitale in cerca di denaro pubblico.

La “trasformazione verde” è una crescita redditizia dei consumatori e uno sviluppo industriale sciatto, non la protezione dell’ambiente.

Acquista qui i biglietti per le riunioni!