Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Mag Brett Andersen in “Ogni volta che ci incontriamo” – Mag Brett sulla svolta:

Mag Britt Andersen è senza dubbio uno degli artisti più famosi della Norvegia, e forse soprattutto tra i bambini. Ha pubblicato numerosi album per bambini, molti dei quali con il compianto Trond Bronn.

Quest’anno, Andersen è legato al successo di TV 2 “Ogni volta che ci incontriamo”. Sabato è stato il suo turno di essere accolta nello spettacolo.

Lavorare con giovani musicisti a metà carriera ora è stato così stimolante. Penso che sia molto divertente ed eccitante farne parte. È un’iniezione di vitamina, dice Andersen a Dagbladet.

Ispirazione: il maggiore Brett Andersen pensa di essere stato ispirato e di aver “iniettato una vitamina” con altri artisti in “Every Time We Meet” Immagine: Vegard Breie/TV 2
Mostra di più

sorprese

Senza svelare molto dell’episodio di sabato, possiamo dire che altre sorprese attendono gli spettatori. Jarle Bernhoft ha tradotto una delle canzoni di Andersen in inglese e Arif ha scritto di una delle canzoni per bambini di Andersen.

– Penso che tutte le spiegazioni siano state molto belle, e quello che noti è che tutti gli artisti lo hanno fatto con amore con quello a cui renderanno omaggio. Questo è ciò che lo rende così carino. Andersen dice che hai la tua giornata e puoi sederti e divertirti e ottenere un’ottima traduzione dopo l’altra.

Durante il primo spettacolo andato in onda la scorsa settimana, Andreas “Tex” Hauckland è stato elogiato durante lo spettacolo. E Andersen ha affrontato “Angel, Don’t Go” di Tex. Tex era visibilmente colpito e Andersen era a pochi metri da lui.

– Penso che fosse speciale. Quando suoni ai concerti, il pubblico è molto lontano. Se piangono o hanno le lacrime agli occhi, non li vedi perché sono così lontani. Qui abbiamo visto bene le reazioni reciproche.

– Un po’ di paura

Nel marzo dello scorso anno le è stato chiesto di partecipare al programma. Dopo un anno tranquillo senza concerti a causa della pandemia di Corona, non ha nascosto il fatto che è stato uno dei motivi per cui ha detto sì.

Sto iniziando a desiderare di uscire e suonare di nuovo, non ultimo per incontrare persone. Se dovessi dire di sì a “ogni volta che ci incontriamo”, dice Andersen, ora è il momento di farlo.

Lei completa:

– Poi mi sono divertito molto a prepararmi per le canzoni. Penso che sia stato un po’ spaventoso anche dire di sì. Ma ne sono molto felice.

Kirinji “Every Time We Meet” è stato registrato nella bellissima Kjerringøy a nord di Bodø. Otto artisti provenienti da ambienti molto diversi si incontrano, molti per la prima volta. Reporter: Lars Barretto Dunfold Meyer/Video: Lars Evind Pons
Mostra di più

Inizia la sua carriera musicale

La cosa che aiuta a spiegare perché l’investimento di Mag Brett Andersen nella musica risale all’infanzia. È nata nel 1956 ed è cresciuta a Soukaria a Totten, un “posto molto piccolo” che all’epoca descrive come avere circa 2.000 residenti.

La mamma era a casa quando i bambini sono cresciuti e si è concentrata molto sull’essere lì per i bambini. Il padre lavorava in un’azienda di installazione e il lavoro influiva anche sulla vita familiare.

– Il lavoro richiedeva molto a lui, ma quando era a casa era molto presente con la sua musica. Ha suonato e cantato molto per noi. Andersen dice che ho molti bei ricordi di entrambi.

Nella sua infanzia, cantavano tutti i giorni a scuola e cantava anche nei cori di bambini. Il padre ha suonato in diversi locali a Totten, e la rivista di 11 anni Brett Anderson ha partecipato e cantato.

Quando aveva 14 anni, ha partecipato a un concorso di canto a Gjøvik. La band di Bruno lo ascoltò da Gjøvik con, tra gli altri, Viggo Sandvik, poi conosciuto da Vazelina Bilopphøggers. Andersen finì per diventare il cantante di Bruno. Ha provato con loro un giorno alla settimana e ha suonato concerti nei fine settimana.

– Era una band molto interessante in cui cantare ed entrare a far parte, ho lavorato con loro per diversi anni, prima di decidere di fare qualcosa di più difficile nella mia vita: trovare un lavoro fisso.

coincidenze

L’idea di Andersen era di tornare al sogno che aveva sognato da quando aveva cinque anni: fare la tata.

La scelta dovrebbe portare alla svolta nella sua carriera.

Ha iniziato a lavorare come asilo nido presso l’ospedale di Ullevål. Per coincidenza, l’attrice e paroliere Trond Bran ha dato alla luce bambini nella scuola materna in cui lavorava. I due si sono conosciuti all’asilo quando Brænne ha dovuto andare a prendere i suoi figli. A quel tempo, Andersen pubblicò i due album da solista “A Little Wonder” e “It Swings in Me”.

Quando i due si incontrarono, Brænne aveva ascoltato le registrazioni da solista di Andersen e aveva ideato i testi per quello che sarebbe poi diventato il successo di “Balloonvisa”. Voleva che Andersen scrivesse la melodia, e lei lo ha fatto – con “risultati appropriati” come lo descrive lei stessa. Quindi la melodia è stata data a suo marito, Jer Holmsen, che ha presto sposato 40 anni fa.

Con ciò, iniziò la collaborazione e Balloonvisa veniva trasmesso alla radio ogni giorno, dopo che Brænne aveva venduto il singolo su NRK per 25 corone ciascuno.

Nel 1985 pubblicarono l’album per bambini “Hai sentito?” L’anno successivo pubblicarono l’album “Le persone sono strane”. La collaborazione ha portato a 100.000 dischi venduti e apparizioni su Barne-TV.

PUNTO DI SVOLTA: Maj Britt Andersen ha pubblicato l'album

SVOLTA: Maj Britt Andersen ha pubblicato l’album “Le persone sono strane” con Trond Bron e suo marito Geir Holmzen. Foto: Archivio
Mostra di più

Il punto di svolta

Non ha dubbi che la collaborazione con Brænne e suo marito sia stata una svolta per lei.

– È stato allora che è diventato davvero divertente. Il nostro piano è stato molto divertente con tutti i dischi e i programmi TV per bambini che abbiamo realizzato. È stato molto divertente. Trond e io ci siamo detti più volte “quanto siamo fortunati a poter lavorare con questo che pensiamo sia così interessante, e ci sono così tanti che lo adorano”.

Dice che l’obiettivo era prima di tutto quello di intrattenere i bambini, ma volevano anche creare qualcosa di interessante per loro.

Andersen afferma che le “canzoni dei palloncini” affrontano questioni importanti che sono rilevanti per la nostra società odierna e per il mondo in generale.

1 anno di collaborazione: il maggiore Brett Andersen ha collaborato con suo marito Geir Holmsen (a destra) per oltre 30 anni.  Negli ultimi anni i due hanno anche collaborato alla musica con Lars Saabye Christensen.  Foto: Gitte Johannesen / NTB

1 anno di collaborazione: il maggiore Brett Andersen ha collaborato con suo marito Geir Holmsen (a destra) per oltre 30 anni. Negli ultimi anni i due hanno anche collaborato alla musica con Lars Saabye Christensen. Foto: Gitte Johannesen / NTB
Mostra di più

– Quanti bei ricordi

Quasi nove anni fa, la sua cara amica e collega di molti anni è scomparsa. Trond Braun è morto il 16 marzo 2013, all’età di 59 anni. Al funerale, Andersen e suo marito, Geir Holmsen, hanno eseguito la Balloon Song.

Durante le riprese di Every Time We Meet, Andersen ha pensato molto a Brænne. Alcune delle canzoni che sono state eseguite sono state scritte da Brænne e Holmsen.

Poi ho pensato: “Che esperienza avrebbe Trond nel vedere e ascoltare queste canzoni cantate da questi artisti?” Ci ho pensato molto ultimamente e ci sto ancora pensando. Ho molti bei ricordi della collaborazione che abbiamo avuto per molti anni.

Descrive l’ex amico e collega come un “ragazzo molto caloroso e allegro”.

– Aveva uno strano senso dell’umorismo in molti modi. Era sarcastico e scherzava molto. Era sempre di un umore follemente buono. Ci incontravamo continuamente a pranzo per parlare di nuovi progetti. Era molto facile lavorare con lui e bravo a scrivere.

Dice che Bronn era molto bravo a scrivere le storie che gli raccontava come poesie o parole.

– Era così potente che è stato in grado di trasmettere ciò che gli ho detto così bene. È stato davvero all’altezza di tutto ciò di cui abbiamo parlato e l’abbiamo messo su carta. Lavorare con lui è stato molto divertente, dopotutto ho lavorato con lui per tanti anni quanti ne ho fatti.

Bz: Trond Bron è stato sepolto nel crematorio Haslum a Bærum nel 2013. Diverse centinaia di persone hanno partecipato al funerale, tra cui un gran numero di attori norvegesi Video: Thomas Rasmus Skaug / Dagbladet
Mostra di più

– Si sente fortunato

Dopo una carriera che dura da oltre 35 anni, Andersen ha detto che nel corso degli anni ha ricevuto molti buoni feedback dai suoi fan. E non finisce qui. Negli ultimi anni ha collaborato con il marito Geir e l’autore Lars Sabi Christensen al progetto A Quiet Place.

– Mi sento fortunato che abbiamo realizzato quello che abbiamo fatto. Andersen dice che spesso ci sono tre generazioni sedute nella sala durante i concerti, e non puoi avere reazioni migliori.

READ  Kendall e Kylie Jenner: - La sorella maggiore "non identificata".