Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

No, V.G. Semplicemente no.

VG pubblica un in lacrime volantino, apparentemente scritto da bambini musulmani, in cui si afferma che il trattamento riservato dalla Norvegia ai musulmani è paragonabile a come la polizia norvegese deportò gli ebrei nei campi di concentramento nel 1942. VG non poteva vedere che il complotto era stato organizzato dagli adulti di il Consiglio musulmano norvegese (IRN))? Ai bambini più indottrinati del Paese viene dato questo microfono per attaccare la libertà di parola a nome dei leader musulmani che vogliono l’Islam a tutti i livelli dell’opinione pubblica norvegese.

Il post è intitolatoQuando saranno tutelati i nostri diritti?È stato firmato da Zira Khan (15) vicepresidente del Norwegian Islamic Youth Council (IRNu), Abdul Rahman Zulkarnin (16) membro del consiglio di IRNu e, ultimo ma non meno importante, Zakaria Hussain (14). Membro del Consiglio di Amministrazione di IRNu.

E non badano a spese, giovani ottimisti islamici, giocano a carte sacrificali in modo così efficace che verrebbe da pensare che siano giocatori di carte professionisti.

Caro Primo Ministro: ti chiediamo di rendere di nuovo le moschee arene sicure per noi. Il preambolo dice che siamo bambini.

Poi, rivolgendosi a pietre e sassi, si sofferma “sull’odio che era alla base delle azioni dei terroristi” contro la moschea Al-Noor a Bayram tre anni fa, e afferma che le moschee sono ora infestate dall’odio e che i musulmani sono quelli che li controllano. La libertà di espressione norvegese distrugge le “camere sicure”.

La controversia sull’incendio del Corano ha recentemente caratterizzato l’immagine dei media: non perché l’incendio del Corano o la profanazione del Corano siano qualcosa di nuovo, ma perché l’odiosa celebrazione ha assunto un nuovo contesto. Ha occupato le moschee sicure per i musulmani, che sono le loro moschee.

La combustione del Corano è diventata più umana in quanto le persone ora cercano attivamente il nostro spazio sicuro per opprimerci, intimidirci e intimidirci.

spazio sicuro

Quando i bambini musulmani parlano della moschea come di un “luogo sicuro per loro”, è un’adozione diretta dell’espressione politica dell’identità “uno spazio sicuro”. Definizione del termine Come segue;

READ  La difesa aerea può aiutare, ma potrebbe essere più intelligente con il pieno dispiegamento delle capacità

Pertanto la moschea è l’unico luogo in cui i bambini musulmani possono essere liberati dai “pregiudizi, conflitti, critiche, azioni, pensieri o conversazioni minacciose della comunità della maggioranza”.

Naturalmente l’esposizione alle critiche e ai pensieri e alle parole di altre persone può essere sconvolgente, ma questa è l’essenza della libertà di espressione, è lo scambio di opinioni e il libero scambio di parole che è il segno distintivo della democrazia. Invocare la necessità di evitare le critiche, equiparare l’incendio del Corano all’omicidio terroristico, è un assalto diretto alla libertà di espressione, camuffato dietro il “diritto di sentirsi al sicuro”.

È sicuramente una propaganda efficace quando queste cose vengono introdotte da persone così giovani da essere ancora in età scolare, e ovviamente IRN lo sa fin troppo bene. Il mazzo della vittima ha molti fogli da rimuovere, e perché non eliminare “Bambini”, “Minorità” e “Memoria del terrore” in un round? La domanda è se sarebbe saggio per VG creare il palcoscenico per il gioco.

Insegnare la fede ai bambini

Non va notato che il ragazzo poster di IRN, il quattordicenne Zakaria Hussain, che si è formato per diventare un leader islamico da quando aveva cinque anni, è stato incoraggiato dai media norvegesi.

Abbiamo discusso del bambino spinto in numerosi articoli, anche qui, sotto il titolo “Propaganda”:

Il fatto che i bambini siano strumenti di propaganda per adulti potrebbe non essere immediatamente evidente ai lettori, ma se dai un’occhiata alle registrazioni precedenti di Zakaria Hussein, avrai un quadro molto più chiaro del suo indottrinamento dottrinale. in questo video Il bambino di nove anni viene usato davanti all’ambasciata pakistana a Oslo in una manifestazione dalla signora pakistana residente negli Stati Uniti Aafia Siddiqui, che è stata condannata, tra le altre cose, a 86 anni di carcere per complotto terroristico. I bambini di nove anni non vengono coinvolti nella politica a meno che non ci siano forze forti dietro di loro.

READ  Il governo vuole una forte crescita della produzione di salmone, il che è completamente irrealistico, secondo una misura popolare

Non c’è dubbio che le forze siano forti. nome del bambino di google E guarda fino a che punto l’Islam organizzato norvegese lo ha usato da quando era in età da asilo nido. Questa è la definizione stessa di pubblicità.

Hai mai pensato che i genitori di Greta Thunberg hanno fatto di tutto per proteggere la figlia dall’infanzia, la madre di Zacharias non ha quasi mai guardato. Pagina Facebook di Bushra Hussein Dedicato esclusivamente all’attività islamica del figlio.

Se i genitori norvegesi avessero cresciuto i propri figli allo stesso modo, non è esagerato presumere che sarebbe stata coinvolta la protezione dei bambini. Ma nella vita di Zacharias, non ci sono assistenti sociali che mettono in dubbio il fatto che il bambino sia stato costretto a memorizzare il Corano per gran parte delle sue ore di veglia, c’è solo ammirazione nel ruolo dei media norvegesi. Zaccaria deve essere sollevato in avanti e in avanti, ad esempio dentro NRK Supero come portavoce il 17 maggio, chiaramente sostenuti sia dall’UNICEF che da TV2, e con orgoglio valorizzazione della madre:

Le persistenti accuse di discriminazione e odio assumono uno strano ciclo quando si vede quanto i giovani musulmani sono classificati. È stato sollevato e presentato non solo dal Consiglio islamico, ma anche dai media norvegesi. A quali altri bambini viene dato un palcoscenico così ampio per trasmettere messaggi politicizzati? VG sa benissimo che Zakaria Hussain ha accesso a NRK, Aftenposten ea qualsiasi casa mediatica a cui è collegato (o sua madre) e che può agire come rappresentante politico dell’Islam fondamentalista senza una sola domanda critica. Ma invece di dire “no”, VG dice anche “sì”.

Potrebbero anche pensare che il bambino indottrinato sia anche “estremamente intelligente e influente”.

tessera nazista

Nell’articolo di VG non basta che i ragazzi dell’IRN debbano confrontarsi con la mentalità vittimistica della politica identitaria sfrenata del Consiglio musulmano, tirano fuori anche le carte delle vittime più efficaci; tessera nazista.

Da giovani, pensiamo che sia spaventoso permettere ai gruppi di odio di inseguirci, abusarci e danneggiarci, senza che alcuni adulti intervengano e dicano che non è consentito.

READ  L'OMS si prepara a scegliere il destino: - Se sbagliano, il prezzo potrebbe essere alto

Troviamo strano che non si possa vedere la disumanizzazione dei musulmani come un processo graduale. Non è qualcosa che accade dall’oggi al domani.

In una lezione di storia del liceo, apprendiamo come la graduale disumanizzazione degli ebrei abbia portato la polizia norvegese a deportare gli ebrei nei campi di concentramento nel novembre 1942.

No, VG, solo no. Puoi semplicemente rifiutarti di stamparlo. Puoi proteggere i bambini dell’Islam da se stessi e dalle pressioni degli adulti all’IRN.

Ma è chiaro che nessun adulto, né nell’IRN né nel VG, è in grado di dire a questi bambini che dovrebbero essere felici perché vivono in un Paese libero e democratico con piena libertà di espressione e di credo. Non ci sono adulti nell’IRN o VG che possano dire a questi bambini che confrontare le condizioni dei musulmani in Norvegia con quella degli ebrei prima che fossero deportati nei campi di concentramento è assolutamente oltraggioso.

Né nessuno dice loro come la brutale esibizione del terrorismo islamico teme poche settimane dopo che la Norvegia è stata esposta al terrorismo islamico che ha causato due vittime: due persone che hanno dovuto dare la vita a causa dell’odio islamico nei confronti dei valori di libertà richiesti dai bambini dell’IRN rimozione. Nessuno dice a questi ragazzi che la polizia – anche a Mu Ai Rana – ha cancellato la Pride Parade a causa del PST”Aveva una panoramica degli ambienti, ma non delle persone“,” Ambiente “quindi si trova al di sopra del Paese stesso.

A volte i media dovrebbero e dovrebbero proteggere le persone da se stesse. VG deve proteggere i bambini musulmani destinatari. Il giornale avrebbe potuto semplicemente rifiutarsi di pubblicare il caso.

(Immagine di copertina: screenshot da Film su YouTube Caricato da ICC Norvegia nel 2019)