Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Non capisco il punto – NRK Innlandet – Notizie locali, TV e radio

Questo articolo ha più di un mese e potrebbe contenere vecchi consigli delle autorità in merito alla malattia coronarica.

Rimani aggiornato nella panoramica NRK o tramite من FHI nettsider.

– Immagino che qui non sarà pieno di detenuti in quarantena.

Questo è ciò che dice Marja Pram. Gestisce il Kjølen Hotell a Trysil, uno dei tre hotel del comune utilizzati come hotel di quarantena.

Bram dice di non capire perché 159 stanze nel comune dovrebbero essere riservate ai detenuti in quarantena.

Non hanno un solo ospite in quarantena in hotel.

E non sono soli.

Gli ospiti devono essere rifiutati

All’interno, un totale di 531 camere d’albergo sono state designate per gli ospiti in quarantena. Solo due di questi sono attualmente in uso.

Il Kjølen Hotell a Trysil è stato utilizzato come hotel di quarantena dal 10 novembre. Hanno già avuto ospiti in quarantena in hotel, ma Bram dice che per ora, anche con una preparazione completa, non ne hanno.

– Non capisco il punto, o perché è necessario con così tante stanze.

Bram dice di ricevere costantemente richieste di alloggio dai turisti, ma devono rifiutarne molte, perché le stanze disponibili sono per gli ospiti in quarantena.

NHO Reiseliv ha riportato tempi bui durante la pandemia. Bram pensa che quest’estate potrebbe erodere il settore.

– Forse questa non sarà un’estate normale per noi, ma è così, dice.

Cospirazione per gli ospiti in quarantena

Allo Scandic Central Elverum, non hanno avuto un solo ospite in quarantena da quando sono diventati hotel di quarantena a giugno. 83 stanze vuote.

READ  Il telescopio spaziale Hubble è tornato in azione dopo che la NASA ha risolto uno strano bug

– L’hotel sarà utilizzato dagli ospiti in quarantena dal 19 giugno al 2 agosto, ma finora è tranquillo. Siamo completamente preparati, ma non abbiamo avuto ospiti, afferma il COO Niclas Lindstrom.

Stand vuoti: il Vinger Hotel di Kongsvinger dispone di 50 camere per gli ospiti in quarantena, ma ad oggi tutte le camere sono vuote.

Foto: Anne Kristen Mo

Anche al Trysil-Knut (40 camere), al Clarion Collection Hotel Grand a Gjøvik (90 camere), all’Honne Hotell og Konferansesenter AS a Gjøvik (66 camere) e all’Hotell Hadeland a Gran (55 camere), le camere sono completamente vuote. Ospiti adesso.

A Ullensaker sono state assegnate circa 2.000 camere nei nove hotel di quarantena. Oggi sono in uso solo circa 700 stanze.

Silvia Astad, responsabile degli hotel in quarantena a Ullensaker, afferma di comprendere ora l’insicurezza dei proprietari dell’hotel.

– Con l’aumento dei viaggi ora, aumenta la necessità di posti in hotel. Mi chiedevo per quanto tempo questi hotel dovrebbero essere gestiti a piena capacità?

Anche a Bergen, il Thon Hotel Rosenkrantz è libero dagli ospiti in quarantena. Hanno 120 stanze a parte. “Al momento non ci sono quasi ospiti”, ha dichiarato Scandic Ornin.

Nei quattro hotel di quarantena a Trondelag sono state assegnate 450 camere. Solo 86 di loro erano in uso giovedì.

essenziale

Asbjørn Lund è il responsabile delle emergenze della contea per il governatore della contea per il distretto interno.

Pensa che sia essenziale avere spazio nella preparazione.

Gli hotel in quarantena mirano sempre a essere un piano di emergenza. Non sappiamo ancora come questa variabile delta ci influenzerà, o se emergeranno nuove variabili, dice.

Quarantena dubbia dell'hotel - Lommer - Geovik

Hai bisogno delle stanze: Asbjørn Lund pensa che sia importante che gli hotel in quarantena siano in standby.

Foto: Ruth Barsten/NRK

L’Ufficio sta seguendo l’attuazione del programma di quarantena degli hotel con i funzionari statali, che a loro volta seguono i comuni responsabili delle operazioni di quarantena degli hotel.

Attualmente ci sono 34 comuni che gestiscono lo schema degli hotel in quarantena e ci sono hotel in quarantena in tutte le contee.

Lund afferma che la maggior parte dei proprietari di hotel è coperta da un certo importo per avere camere in standby.

Ora comprende la frustrazione di albergatori e ospiti, ma afferma che potrebbe essere necessario prolungare il periodo di quarantena per gli hotel.

– Forse i confini si chiuderanno di nuovo. Allora abbiamo bisogno di hotel in standby, dice.