Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Nuovo muro di confine per impedire l’afflusso di rifugiati afgani in Europa – NRK Urix – Notizie e documentari stranieri

Durante la crisi dei rifugiati nel 2015, quasi un milione di persone a causa della guerra e della povertà in Medio Oriente sono fuggite in Grecia dalla Turchia sulla strada per l’Europa.

dopo i talebani ha preso il potere In gran parte dell’Afghanistan la scorsa settimana, il ministro della Sicurezza greco Michalis Chrysodeser ha affermato che la crisi afgana ha creato “nuove opportunità per i flussi di rifugiati” in Europa.

La Grecia è ora pronta a garantire che il paese non diventi mai più la porta d’ingresso dell’Europa.

Il ministro della Sicurezza ha dichiarato che un muro di confine di 12,5 chilometri è stato esteso a 40 chilometri e che i lavori sono stati completati nei giorni scorsi.

Fuga: dal nuovo anno più di 550.000 afgani sono stati costretti a fuggire. Qui dal confine tra Afghanistan e Iran giovedì.

Foto: Mohammad Javadzadeh/AFP

“Non possiamo aspettare passivamente il potenziale impatto”, ha detto Chrisochoidiser. BBC Quando ha visitato Evros venerdì, dove è stato eretto il muro.

Secondo le autorità, anche il muro al confine con la Turchia è dotato di un sistema di monitoraggio elettronico automatizzato ad alta tecnologia.

I nostri confini rimarranno inviolabili, afferma Chrysodeser.

Sfida seria

L’Unione europea prevede un forte aumento del numero di persone che desiderano lasciare l’Afghanistan. Molti lo temono talebani Torneranno allo stesso governo severo in cui era quando ha preso il potere dal 1996 al 2001.

Secondo Shabiya Manto dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, dal nuovo anno più di 550.000 afgani sono stati costretti a fuggire a causa del conflitto nel Paese.

Venerdì, durante una conversazione telefonica con il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il forte aumento del numero di persone che lasciano l’Afghanistan potrebbe rappresentare una “seria sfida per tutti noi”.

“Un nuovo afflusso di rifugiati è inevitabile se non verranno attuate le misure necessarie in Afghanistan e Iran”, ha affermato Erdogan.

La Turchia e la Grecia hanno sottolineato che l’Unione europea dovrebbe aiutare i vicini dell’Afghanistan ad accettare i rifugiati afgani in modo che siano il più vicino possibile alle loro case.

Malala

Chiedere aiuto: Nel 2014, Malala Yousafzai è stata insignita del Premio Nobel per la pace quando aveva 17 anni. Esorta i paesi ad aprire le frontiere ai rifugiati afghani.

Foto: Abdel Meguid / Agence France-Presse

Mi chiede del piano per i rifugiati

Diversi paesi hanno annunciato nei giorni scorsi che apriranno le loro porte a decine di migliaia di rifugiati afgani e rinunceranno a 20mila afgani in fuga dalla residenza dei talebani in Gran Bretagna, ha affermato il governo di Londra. Il Canada ha anche annunciato che accetterà 20.000 rifugiati afgani.

In vista del vertice aggiuntivo del G7 sull’Afghanistan, il vertice Ue Ursula von der Leyen chiede una soluzione internazionale per fuggire dal Paese.

“È importante che tutti i paesi coinvolti nella missione in Afghanistan forniscano razioni adeguate e garantiscano rotte sicure in modo da poter ricevere coloro che hanno bisogno di protezione”, ha detto venerdì alla dpa von der Leyen.

Nella sua prima intervista da quando i talebani hanno preso il potere dopo il ritiro della NATO, il capo della Commissione europea ha affermato che è importante impedire che le persone cadano nelle grinfie dei trafficanti di esseri umani.

“Gli afghani che vogliono fuggire dal conflitto corrono un rischio simile”, ha detto.

Nel frattempo, la vincitrice del premio per la pace Malala Yousafzai chiede ai leader mondiali di aiutare i rifugiati afghani.

“I paesi devono aprire le loro frontiere ai rifugiati afghani”, ha detto a BBC Newsnight.

READ  Clima: attiva l'allarme completo