Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ordinanza del tribunale dell'Alabama sugli embrioni: un attacco di vasta portata ai diritti democratici e alla scienza

Ordinanza del tribunale dell'Alabama sugli embrioni: un attacco di vasta portata ai diritti democratici e alla scienza

L'esterno dell'edificio della Corte Suprema dell'Alabama a Montgomery, Alabama, martedì 20 febbraio 2024. [AP Photo/Kim Chandler]

La sentenza della Corte Suprema dell'Alabama venerdì scorso, che dichiara che un feto congelato è una persona soggetta alla legge statale, è un attacco di vasta portata alla scienza, ai diritti democratici e alla separazione costituzionale tra Chiesa e Stato. Allo stesso tempo, la reazione negativa e indifferente dell’amministrazione Biden a questa provocazione dell’estrema destra dimostra ancora una volta che nessuna parte dell’élite politica capitalista, compreso il Partito Democratico, difenderà i diritti democratici. Questo compito politico vitale deve essere intrapreso dalla classe operaia.

L'ordinanza della Corte Suprema dello Stato è arrivata in risposta ad una causa civile di richiesta di risarcimento danni da parte di genitori i cui embrioni erano stati ingiustamente distrutti nel laboratorio dove erano stati conservati. nel laboratorio Fecondazione (FIV) [‹prøverørbefruktning›]. Un tribunale di grado inferiore ha respinto la causa, stabilendo che il feto non era un “bambino non ancora nato” come definito nella costituzione dello stato. Un referendum approvato dagli elettori in Alabama nel 2018 ha incluso il divieto dell’aborto nella costituzione dello stato, entrata in vigore dopo la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti. Dobbs– La sentenza del 2022, che è stata annullata ru contro Guadare.

La più alta corte dello stato ha annullato la decisione della corte di grado inferiore, dichiarando in linguaggio orwelliano che gli embrioni fecondati, grumi di protoplasma non più grandi di 100 cellule, erano “bambini ectopici”, aventi diritto alle stesse protezioni secondo la legge statale di un bambino vivo e che respira in una classe. . Questa sentenza fu scandalosa sia dal punto di vista giuridico che costituzionale. Ha affermato di utilizzare una legge statale del 1872 che consente ai genitori di citare in giudizio la morte di un “figlio minore” e di applicarla agli embrioni creati mediante fecondazione in vitro (IVF), una tecnica medica sviluppata per la prima volta negli anni ’70, più di un secolo fa. Dopo. .

Ciò avrà l’effetto pratico di porre fine alla fecondazione in vitro in Alabama, dove medici, cliniche e genitori temeranno di essere ritenuti legalmente responsabili per la distruzione di embrioni, un sottoprodotto frequente del processo di fecondazione, in cui embrioni con anomalie genetiche vengono lasciati indietro. Di solito vengono scartati dopo un trapianto riuscito o donati per la ricerca. In risposta alla sentenza, il più grande sistema ospedaliero dello stato, l'Università dell'Alabama a Birmingham, ha interrotto tutte le procedure di fecondazione in vitro per paura di “essere denunciato dai nostri pazienti e medici”.

READ  L'Istituto norvegese di ricerca partecipa alla valutazione dell'UNRWA

L’inseminazione artificiale è uno dei progressi medici più importanti dell’ultimo mezzo secolo, con milioni di trapianti riusciti che hanno portato alla nascita di bambini sani. Nel 2021, l’ultimo anno per il quale sono disponibili dati completi, quasi 100.000 bambini sono nati negli Stati Uniti utilizzando la fecondazione in vitro. Ma anche se alcune cliniche della fertilità riuscissero a sopravvivere in Alabama, la sentenza della corte aumenterà drasticamente la difficoltà e il costo della fecondazione in vitro, che già varia da 15.000 a 20.000 dollari, un enorme fardello per i genitori della classe operaia che vogliono avere figli.