Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Oslo Bowers rompe la serie di sconfitte di tre giorni – E24

Quantafuel e Seadrill sono tra i vincitori di oggi alla Borsa di Oslo, con l’indice principale in rialzo per la prima volta in tre giorni.

Hukkon Mosfold Larsen
Pubblicato:

La Borsa di Oslo ha chiuso la giornata in rialzo dello 0,38% a 1069,82 punti, recuperando così parte delle perdite dopo tre giorni consecutivi di ribasso prima del giorno del rialzo.

Tuttavia, per l’intera settimana, l’indice principale ha chiuso in ribasso dello 0,38%.

Equinor (aumento dello 0,4%), Kahoot (aumento del 5,05%) e Nel (aumento del 5,09%) sono state le società più negoziate a Porsen l’ultimo giorno della settimana.

Nel frattempo, il titolo norvegese ha continuato a diminuire, chiudendo la giornata con un calo del 12,22%. Nell’ultima settimana, la quota è diminuita di poco più del 27 percento.

Nel resto del mondo, anche gli indici di Wall Street si stanno riprendendo dopo il forte calo all’inizio di questa settimana, con l’S & P 500 in aumento dell’1,1% al momento della redazione. Anche i mercati azionari in Europa sono aumentati nel corso della giornata.

Anche il prezzo del petrolio è in aumento. Un barile di petrolio del Mare del Nord (Brent spot) al momento della redazione era scambiato a $ 68,8 al barile, in aumento del 2,07% da mezzanotte.

Leggi anche

Il Nasdaq guida una nuova ascesa a Wall Street

Potente fino a Quantafuel e Seadrill

Quantafuel si distingue come il titolo vincente oggi, con un aumento del 21,61 percento. L’aumento arriva dopo che la società ha pubblicato i suoi ultimi dati prima dell’apertura della borsa.

Mostrano ancora carenze nel risultato operativo, mentre l’utile netto è aumentato a seguito del calo dei corsi azionari con un effetto contabile positivo. La società riferisce inoltre di essere sulla buona strada per aumentare la piena produzione nello stabilimento di Skive.

Lo stesso giorno, Seadrill ha guadagnato il 14,88% dopo che la società ha annunciato un contratto da 1 miliardo di dollari.

Sonadrill, una joint venture di Seadrill e Sonangol, si è assicurata un contratto da dodici pozzi del valore di 131 milioni di dollari per la nave di perforazione Sonangol Quenguela, inclusa un’indennità di imballaggio e servizi ausiliari.

Il contratto contiene anche opzioni per nove pozzi e undici opzioni per un pozzo.

La parte permanente del contratto dovrebbe entrare in funzione nel primo trimestre del 2022 per un periodo fino al terzo trimestre del 2023. Il contratto è soggetto ad approvazione normativa.

Leggi anche

Quantafuel Operations continua a perdere

DNO ha rifiutato

La DNO Oil Company ha chiuso con un ribasso del 6,02%. Il calo arriva, tra l’altro, dopo la notizia dei pagamenti per le vendite di petrolio da parte del governo curdo.

Gli analisti di Carnegie hanno tagliato il livello di raccomandazione sul DNO per rimanere, nello stesso momento in cui il prezzo obiettivo è stato abbassato a 10 da 11,5 NOK per azione precedente.

DNO e altre compagnie petrolifere che operano nella regione del Kurdistan iracheno sono state informate dalle autorità regionali del nord Iraq (KRG) che il KRG intende estendere il periodo di pagamento relativo ad alcune fatture scadute da compagnie petrolifere nel 2019 e 2020.

Leggi anche

I calcoli mostrano il divario della crescita di Euronext: 38 miliardi in aumento dal nuovo anno

Le cadute sono pesanti all’inizio della settimana

Anche in Asia, molte borse si sono riprese dopo essere cadute all’inizio di questa settimana e la Borsa di Tokyo ha superato il 2%.

Molti hanno collegato il declino di questa settimana ai timori di un aumento dell’inflazione e che ciò potrebbe portare la Federal Reserve statunitense ad aumentare nuovamente i tassi di interesse prima di quanto avessero immaginato.

Il mercato azionario ha vissuto con tassi di interesse zero per quasi un anno e il denaro della banca centrale immesso nel mercato ha ricevuto molto credito per i mercati azionari che hanno stabilito molti record durante la pandemia, nonostante chiusure e restrizioni rigorose.

Più facile per la Borsa di Oslo

I tassi di interesse elevati sono negativi, soprattutto per le società in crescita, dove i profitti sono in anticipo rispetto al previsto. E queste società, comprese diverse società tecnologiche, sono state le più colpite di recente.

Spesso guidano i principali indici negli Stati Uniti e inviano ondate ai mercati azionari in Asia, Europa e Oslo. L’indice principale della Borsa di Oslo non segue Wall Street individualmente, secondo Harald Magnus Andreasen, capo economista di Sparebank 1 Markets, perché le aziende operano in altri settori e hanno strutture diverse.

Pertanto, la mancanza di tecnologia e società in crescita da parte della Borsa di Oslo può significare che la rivalutazione di questo tipo di società non influisce negativamente su questo paese.

Gli Oslo Bowers potrebbero passare più facilmente, ha detto Andreasen a E24 giovedì sera.

Pubblicato:

READ  - Qui ci spostiamo dalla tomba alla culla - E24