Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Osmund Pegasus (20) inizia il secondo semestre senza educazione fisica

Oslo (Khrono): In un piccolo ufficio senza finestre in un piccolo gruppo nella Grünerløkka di Oslo, siede Åsmund Pegasus Nyrud Østrem.

Qui si è seduto quasi tutto il suo tempo di studio.

Nell’autunno del 2021, dopo un anno al liceo popolare, si è trasferito a Oslo per iniziare la sua laurea in Linguistica presso l’Università di Oslo (UiO).

Solo tre lezioni

Potremmo aver tenuto tre lezioni fisiche su una delle nostre materie, subito prima dell’esame, ma a parte questo non c’erano lezioni fisiche, dice Ostrim.

Hanno avuto l’opportunità di incontrarsi fisicamente in piccoli gruppi, ad esempio ai seminari.

– Pensi che sia stato difficile conoscere le persone?

– Si certo.

– Stiamo studiando ora, ma non abbiamo nella vita studentesca la possibilità di conoscere altri che stanno studiando la stessa cosa. Durante il periodo degli esami siamo stati molto insieme e poi ci siamo conosciuti abbastanza bene, continua.

Quindi nota bene quanto siano importanti le lezioni fisiche, sia per i risultati di apprendimento che per l’ambiente di studio.

– Dalla settimana degli sponsor, ci sono molti che non ho incontrato, ha detto lo studente.

Ha perso l’occasione di bere una birra o sedersi nella sala di lettura con altri studenti dopo la lezione.

Inutile

Oltre ai suoi studi, Ostrem lavora come cameriere. Pensa che fosse tornata indietro per vedere l’edificio lì pieno, mentre doveva seguire le lezioni davanti allo schermo di un computer.

READ  Elon Musk, Tecnologia | muschio:

– Sembrava inutile stare a casa in classe dopo.

Egli stima che ci siano circa 50 studenti nelle materie che studia. Crede che ci fosse molto di più nei nightclub di Oslo e così poco da non aver bisogno di una grande sala da ballo.

Sottolinea l’importanza di conoscersi.

Qui, Åsmund Pegasus ha trascorso la maggior parte del suo primo semestre da studente.

Avrebbero dovuto essere pronti

Ustream è anche scontento dei motivi per cui non possono ottenere l’educazione fisica dall’università. Pensa che sembrava un po’ “a metà strada”.

– Quello che ci è stato detto è che non ci sono abbastanza stanze, ma c’erano stanze prima. Dice che c’è sempre stato spazio per insegnare.

– che ci sarà un display digitale Inoltre, a quanto ho capito, alcuni devono ancora essere a casa. Ma sembra che abbiano spinto per la trasformazione digitale piuttosto che essere in grado di essere semplicemente lì e incontrarsi fisicamente.

Né pensa che l’UiO sia stata abbastanza buona da far fronte quando le misure di controllo delle infezioni sono state allentate.

– Avrebbero dovuto essere pronti per farla aprire.

In poco tempo mette una stanza del solitario

Aasta Maria Bjorvand Bjørkøy, presidente del dipartimento del Dipartimento di Linguistica e Studi del Nord (ILN) presso l’UiO, ritiene che sia un peccato che gli studenti non abbiano utilizzato le offerte fisiche che gli erano state date, come gruppi di seminari e altri insegnamenti di gruppo.

Spiega perché le lezioni diventeranno digitali nell’autunno del 2021:

Il fatto è che abbiamo sempre in programma di insegnare a marzo e di mettere una stanza del solitario ad aprile per il semestre precedente, e corrispondentemente per il semestre primaverile, dice Bjørkøy.

Direttore del Dipartimento di Linguistica e Studi Nordici dell'UiO, Aasta Maria Bjorvand Bjørkøy.

Direttore del Dipartimento di Linguistica e Studi Nordici dell’UiO, Aasta Maria Bjorvand Bjørkøy.

Pertanto l’insegnamento e la prenotazione delle aule sono state pianificate in base alla situazione nell’aprile 2021. Il governo non ha avviato il primo passo nel piano di riapertura fino a metà aprile.

READ  Room Internet: Amazon sta ora cercando di fermare i piani Starlink di Elon Musk

– Poi abbiamo dovuto prestare attenzione al contatore. Con questo requisito, l’università non dispone di aule sufficientemente grandi per consentire a tutti di tenere lezioni fisiche.

Il capodipartimento conferma di dare poi priorità alle lezioni collettive come offerta fisica, soprattutto per gli studenti del primo anno, ma anche per gli studenti del secondo anno, che sono stati colpiti dall’epidemia anche al primo anno di studio.

– Era importante dare la priorità a questo, dice.

Inizio del semestre digitale

– Se hai pianificato il semestre primaverile in base alla situazione di ottobre, hai pianificato l’educazione fisica?

– Sì, ma in questa classe non era prevista la regola del metro. Pertanto, l’inizio di questo semestre è digitale per tutti i programmi dell’ILN fino a quando l’assemblea fisica non sarà sana e consentita.

– Abbiamo cercato di pianificare tutti gli scenari, vorremmo riunire tutti gli studenti del campus, conclude Bjørkøy.

paura dell’apostasia

Uno studente di linguistica dice che diventa difficile anche continuare a insegnare se non è fisico.

lui sembra Rettore dell’UiO Svein Stølen, paura di abbandonare gli studi se la situazione non cambia presto.

– È difficile da dire, ma mi chiedo se più persone abbandoneranno gli studi perché non ci sarà un ambiente di studio adatto. La conseguenza più grande è che non facciamo studiare con lui nessuno. Ustream dice che ci siederemo da soli.

– Hai paura di dover abbandonare gli studi?

– No, penso che probabilmente resisterò, ma probabilmente sarà difficile, dice.

READ  - Non solo un modo per Roma

Facile tornare a una versione precedente

Ustream pensa che un altro problema sia che è facile eseguire il downgrade dell’insegnamento quando è solo digitale.

– Non era pericoloso dormire un po’ e saltare metà della lezione perché ci sono molti problemi tecnici e il tempo va ad altro. Dice che il tempo non viene utilizzato in modo efficiente e gli insegnanti non sono bravi a tenere lezioni digitali.

– Quando ho iniziato la scuola, c’è stata una pandemia e l’insegnamento digitale per oltre un anno. Non ritieni che ci sia qualità nell’insegnamento digitale?

– Le materie che abbiamo studiato variavano, ma ho notato che sarebbe molto meglio avere un’educazione fisica, poter vedere il docente e comunicare con gli altri studenti.

Aggiunge che crede che la qualità dell’insegnamento sia stata molto più alta nelle poche lezioni fisiche che hanno ricevuto.

Poi mi sono sentito come se avessimo imparato qualcosa.

Ustream spera che in futuro venga data la priorità in modo che tutti possano ricevere un po’ di educazione fisica.