Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Palestina un vaccino fa accordo con Israele

Le autorità palestinesi dicono che stanno rifiutando un milione di vaccini contro il Corona da Israele perché la loro validità sta per scadere.

Venerdì, il nuovo governo israeliano ha annunciato che avrebbe trasportato in Palestina le dosi di vaccino in scadenza. In cambio, Israele avrebbe ricevuto una spedizione del corrispondente numero di dosi che i palestinesi avevano richiesto a Pfizer, che dovrebbero essere consegnate questo autunno.

Le autorità palestinesi hanno affrontato pesanti critiche sui social media, accusandole di accettare vaccini di seconda classe.

Le prime 100.000 dosi sono state deviate contemporaneamente nella Cisgiordania occupata quella stessa sera, le autorità sanitarie hanno affermato di aver ispezionato i vaccini.

– Il ministro della Sanità palestinese Mai Al-Kila ha affermato che non soddisfacevano i nostri criteri, quindi abbiamo deciso di rimandarli indietro.

Finora, non ci sono stati commenti su questo da Israele, che è in gran parte chiuso durante lo Shabbat.

Accordo con Pfizer Inc

Israele ha riaperto la società dopo che circa l’85% della sua popolazione adulta aveva ricevuto almeno una dose del vaccino.

Quando venerdì il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha annunciato l’accordo di scambio, ha detto che stava per scadere, ma senza specificare una data.

“Israele ha firmato un accordo con l’Autorità palestinese”, ha detto Bennett.

I palestinesi hanno detto che il trasferimento è stato un’idea di Pfizer per accelerare la consegna di 4 milioni di dosi che l’Autorità Palestinese aveva già pagato in un accordo con l’azienda farmaceutica.

– Questo non è un accordo con Israele, ma con Pfizer, ha detto il ministro della Salute palestinese prima di annullare l’accordo.

READ  La variante del virus porta alla chiusura delle frontiere. "La lotta contro il tempo", afferma il segretario generale dell'Unione europea.

Vaccinazione riuscita

Presto Israele concluse accordi con l’industria farmaceutica. Di conseguenza, hanno ricevuto grandi spedizioni del vaccino Pfizer/Biontech in una fase iniziale e hanno condotto una delle campagne di vaccinazione di maggior successo al mondo.

Israele è stato criticato per non aver condiviso più vaccini con i palestinesi nei territori occupati.

I gruppi per i diritti umani hanno affermato che Israele, in quanto potenza occupante ai sensi della Convenzione di Ginevra, è obbligata a condividere i vaccini con i palestinesi. E respinge le autorità israeliane, che hanno fatto riferimento agli accordi di Oslo degli anni ’90 e hanno affermato che l’Autorità palestinese, secondo loro, è responsabile della vaccinazione dei palestinesi.

Meno del 10% della popolazione in Cisgiordania ea Gaza è stata vaccinata.