Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Passa il vaccino Corona – il calcio solo con il passaggio del vaccino

inglese Vaccine Cards Test Il calcio viene ora utilizzato come strumento per sbloccare più società. Influisce direttamente sull’accesso alle arene calcistiche norvegesi:

  • Il primo test arriva domenica nella semifinale di FA Cup tra Leicester e Southampton. Poi la vera finale di Coppa segue a Wembley a metà maggio.

Tutto questo fa parte del piano su cui stanno lavorando le autorità del Regno Unito per collegare l’accesso ai principali eventi sportivi alla prova di un test negativo per il coronavirus o di un passaporto che dimostri che sei stato vaccinato.

Questo pensiero è simile alle proposte del “gruppo estivo” che il ministro della Cultura Abed Raja ha utilizzato per sviluppare soluzioni pratiche per i principali festival norvegesi.

Non ci sono conclusioni fino a quando il quadro dell’infezione nazionale non diventa più chiaro in poche settimane.

Ma anche qui il calcio può diventare rapidamente un banco di prova. Ha il ministro della Cultura Raccontare Che le autorità norvegesi seguiranno da vicino i test internazionali.

Poi l’esperienza britannica con la misura di aprire stadi solo agli spettatori con le proprie carte in ordine.

Riapertura: Il vicedirettore sanitario Espin Rostrup Nackstad afferma che sarà un gioco di opportunità per fare un importante allentamento delle misure del coronavirus ora.
Mostra di più

calcio La corona è purtroppo nitrito preistorico. Negli stadi di calcio in particolare, l’Europa è stata duramente colpita dal contagio senza accorgersi di nulla.

Nel febbraio dello scorso anno, l’Atalanta ha festeggiato da Bergamo, nel nord Italia, che il club era sorprendentemente arrivato agli ottavi di finale in Champions League. La partita casalinga contro il Valencia è stata spostata nel grande stadio di San Siro di Milano, lungo 80 chilometri, per fare spazio al maggior numero possibile di spettatori.

Lì, il club ha ammassato 45.000 spettatori. Quasi tutti provenivano da Bergamo, una città di appena 125mila. Dove tutti stavano celebrando la felicità in quella notte di febbraio con uno shock 4-1.

Calderone delle infezioni in Italia


primo In seguito divenne una festa di calcio che gli italiani chiamarono «Gioco zero», Con riferimento alla ricerca del primo paziente Corona in Europa. A quel tempo, Bergamo era diventata l’epicentro delle sofferenze di Corona in Italia e la città aveva già perso 1.000 residenti.

READ  Beckham offre offerte allettanti a Messi

Nessuno sapeva davvero cosa stava succedendoE il per Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, su quello che successivamente hanno chiamato i ricercatoriBomba biologica».

proprio adesso Sappiamo meglio. Richiede anche una riflessione nel movimento matematico. Cioè, se le situazioni complete giustificano le misure di vaccinazione contro le bombe biologiche.

Nel Regno Unito, tutte le principali discipline nazionali come rugby, tennis e cricket hanno unito le forze con il calcio in una lettera alle autorità citando le difficoltà di collegare l’accesso alla piattaforma al caso del vaccino:

Come sport, vediamo il vantaggio che la certificazione COVID offre l’opportunità di riportare in sicurezza i fan sugli spalti il ​​prima possibile, ma il processo non dovrebbe essere discriminatorio.E il Conferma Queste organizzazioni sportive in una lettera congiunta alle autorità.

Lì, lo sport pone requisiti sia sulla tecnologia utilizzata che su come l’esame influenzerà:

Il processo dovrebbe garantire che tutti abbiano, in linea di principio, l’opportunità di accedere alla pista e includere eventi che richiedono un test Covid negativo o un certificato di vaccinazione.E il Situazioni Quindi nella lettera.

Disturbi da vaccino prima delle Olimpiadi: - Pericolo

Disturbi da vaccino prima delle Olimpiadi: – Pericolo


Anche Nello sport professionistico britannico, c’è tensione su questi strumenti. Alcuni leader di calcio pagano a:

L’alternativa al martirio non è la libertàE il per Il presidente della Premier League Bill Bush ha recentemente dichiarato alla BBC:

Questa opzione è allontanamento sociale, folle magre di spettatori e restrizioni significative sulla capacità delle persone di muoversi, mangiare, bere e viaggiare.E il Confermato loro hanno.

Le principali organizzazioni sportive hanno avvertito le autorità di un’imminente crisi finanziaria nello sport professionistico se l’obiettivo è che le arene possano utilizzare solo un quarto della capacità di spettatori.

READ  Harry Kane | Ken estende:

Sopra Da un lato, è chiaro che gli sport professionistici non devono estendere la certificazione dei vaccini ad alcuna forma di sport popolare. Tuttavia, i critici hanno sottolineato la disuguaglianza sociale inerente alla vaccinazione stessa in una società divisa come quella britannica:

Sappiamo che le minoranze etniche e nere esitano a farsi vaccinare. Penso che questa misura aumenterà la differenza socialeE il sire L’ex portiere del Wolverhampton Karl Ekimee.

Nel leader del vaccino nel Regno Unito, più del 90% dei bianchi di età pari o superiore a 70 anni sono stati vaccinati. Le cifre per le minoranze nella stessa fascia di età scendono al 59% tra i neri di origine africana.

Possibile bomba infettiva: - follia

Possibile bomba infettiva: – follia


a Un movimento sportivo norvegese più federato, non è scontato che lo sport competitivo autorizzato pagherà per tali test. Sebbene il calcio d’élite qui in casa fosse in prima linea con accordi speciali per le serie professionistiche, lo sport è riuscito a mantenere Linea comune.

In questo modo, è la Central Football Association che riesce efficacemente a mantenere i contatti con l’autorità del settore Norsk Toppfotball. In entrambi i luoghi, le persone sono attualmente più interessate a iniziare una partita di calcio d’élite che ad aumentare il numero di spettatori.

È abbastanza bizzarro dopo l’allenamento a causa del contagio locale che è stato fermato in molti club d’élite. L’inizio è fissato per l’8 maggio. Poi magari con spettatori in gironi da 200 a 600 in totale

Dovrebbe aspettare il giudizio del festival

Dovrebbe aspettare il giudizio del festival


Poteva Ci sarà un dibattito più forte se il numero di spettatori consentiti non debba variare con le dimensioni delle arene. In ogni caso, la situazione finanziaria nei club d’élite non sembrava precaria. Il fatto che le prime tre serie di ragazzi e ragazze giocate nella crisi del 2020 abbiano assicurato entrate televisive significative. I generosi piani di sostegno stabile nell’ultimo anno per compensare la perdita di entrate del pubblico significano anche che i club d’élite norvegesi nel loro insieme si sono sorprendentemente ripresi bene dalla crisi Corona.

READ  - Non ci sono abituati

La disputa nazionale riguardava più la riapertura dello sport popolare. È preferibile parlare di come sottolineare i rischi di contagio contro i grandi costi sociali che seguono il lavoro dei bambini e della gioventù nazionale gravemente debole.

Per iniziare, Car Football ha svolto da solo un lavoro piuttosto intenso. Ora duraturo da professionalmente professionale ‘Protocollo Football BroadbandIl che aiuterà anche a livello locale nell’apertura per i giocatori adulti.

Dal punto di vista della salute, garantire quell’inizio è la cosa più importante.

- Jill è morta

– Jill è morta


Questo Il recente dibattito prende in considerazione il meglio degli sport norvegesi quando si considera cosa potrebbero effettivamente trarre vantaggio dall’utilizzo di pass per i vaccini per riempire le tribune.

Gli sport d’élite dovrebbero anche riflettere la comunità di fiducia che ha aiutato la Norvegia durante il blocco. Ciò significa che potrebbe non essere saggio spingere per una vaccinazione più obbligatoria offrendo potenziali ricompense come l’ingresso gratuito agli stadi di calcio.

Forse è per questo che la questione dell’offerta di una certificazione di vaccino negli sport d’élite in Norvegia è stata discussa centralmente solo ieri ad alto livello. Qui, le autorità sembrano essere più avanzate quando si tratta di riempire gli spalti.

A lungo termine, tuttavia, questa cautela sarà un vantaggio sia per la NFSF che per il calcio norvegese.

I passaporti dei vaccini non ripristinano la libertà

I passaporti dei vaccini non ripristinano la libertà