Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Coronavirus, Coronavirus | L’epidemia divide la Norvegia in due parti:

Non è necessario tenere chiuso il Nordlysbadet di Alta perché c’è un sacco di infezioni a Holmlia a Oslo, afferma il medico capo dell’FHI Preben Aavitsland.

Circa tre quarti dell’epidemia si verificano ora a Oslo e Viken, secondo il medico capo dell’FHI Preppen Avitsland, che ritiene che la riapertura possa quindi essere divisa in due.

In un certo senso, vediamo il paese diviso. Circa tre quarti dell’epidemia si verificano in 20 comuni da Sarpsburg a Oslo e nei comuni limitrofi e poi fino a Drammen, secondo Avitsland NTB.

In questa regione, non ci sarebbe alcun sollievo in primo luogo, stima Aavitsland, il che indica che la maggior parte delle infezioni e dei ricoveri nel paese sono concentrati in questa vasta area.

Poiché il paese è così diviso, la riapertura potrebbe avvenire a due velocità. In alcuni comuni di Viken, sono state condotte diverse operazioni di soccorso, ma ora potrebbe non esserci spazio per nuovi soccorsi a Oslo e Viken, dice.

Nel resto del Paese ci deve essere spazio per cercare soccorsi. Ad esempio, non è necessario tenere chiuso il Nordlysbadet di Alta perché c’è molta infezione a Holmlia a Oslo, dice Aavitsland.

Leggi anche: Raymond Johanssen: Penso che molte infezioni siano sotto il radar

Martedì pomeriggio alle quattro, c’è una nuova conferenza stampa sulla situazione Corona:


Solo uno ammesso nel nord della Norvegia

Lunedì, c’erano 288 pazienti con malattie cardiache negli ospedali norvegesi. Fino a 250 di loro sono stati ricoverati nel distretto sanitario sudorientale. In confronto, ad esempio, solo 28 pazienti sono stati ammessi al giubbotto Helse e 9 all’Helse Midt-Norge.

READ  Scuola e istruzione | A scuola, la coercizione è assolutamente necessaria

A Hillsord, ora c’è un solo paziente ricoverato con COVID-19.

Aavitsland sottolinea che l’altro caso di contagio nel resto del Paese è tranquillo rispetto a quello di Oslo e Viken.

Ci sono solo poche centinaia di casi al giorno, pochissimi ricoveri e il programma di vaccinazione sta andando bene. Le epidemie locali si verificano costantemente, ma sono gestite bene dagli stessi comuni, dice.

Leggi anche: Quasi 900.000 norvegesi sono stati vaccinati: guarda quando è il tuo turno

Conferenza stampa sulla situazione Corona

Il Primo Ministro Erna Solberg, il Ministro dell’Istruzione e dell’Integrazione Gauri Melby e il Ministro della Famiglia e dell’Infanzia Kjell Ingolf Robstad, martedì, hanno invitato una conferenza stampa sulla situazione di Corona nell’ufficio del Primo Ministro.

Parteciperanno anche il ministro della sanità e dei servizi sociali Bennet Hoy, il direttore della sanità Björn Goldfog e il direttore del dipartimento Lynn Fuld presso l’Istituto nazionale di sanità pubblica.

– L’epicentro è critico

Avitsland conferma che il fattore decisivo per l’epidemia nazionale nel prossimo periodo è ciò che sta accadendo nell’epicentro dell’epidemia, cioè Oslo e l’area circostante.

Il programma di vaccinazione ora è veloce, le procedure sono rigorose e il monitoraggio delle infezioni sta andando bene. Il deposito sta per diminuire. Oltre a quello nel paese, ci aspettiamo focolai sempre più piccoli per tutta la primavera, ma ci aspettiamo che i comuni siano in grado di gestire questi focolai, dice.

Dice che la misura più importante è il monitoraggio intensivo dell’infezione finché non trovi tutti infetti e fermi l’epidemia.

Agevolazione o estensione delle misure?

Il governo ha recentemente introdotto un piano su come riaprire la Norvegia, un piano graduale senza date, con il quarto e ultimo passaggio che rappresenta la vita normale e quotidiana, come la ricordiamo.

READ  Quando Dio lascia l'edificio - la nostra terra

Le attuali misure nazionali proseguiranno fino a mercoledì di questa settimana e verrà valutata se debbano essere prorogate o se sia necessario fornire sollievo.

Lo stesso giorno, il consigliere comunale Raymond Johanssen (Partito laburista) a Oslo terrà un briefing sulla situazione a Oslo.

– Il consiglio comunale valuterà il caso di infezione nei prossimi giorni e mercoledì presenteremo le misure che verranno applicate in futuro a Oslo. “Saremo molto attenti alla soddisfazione e non correremo rischi”, dice Johanssen a NTB.

Ci auguriamo che le misure che abbiamo ora riducano l’infezione in modo da poter riaprire in poche settimane, dice.

(© NTB)

Leggi anche

Le foto di Sven Charter hanno fatto arrabbiare Hilda Charter: – Ora siamo squadre separate

Pubblicità

Enormi sconti su tutto ciò di cui hai bisogno per correre