Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Prestiti a fornitori di mobili esteri per l’apertura tardiva del ristorante – Thaksin

– Abbiamo scelto di ordinare da un fornitore estero perché noto per essere puntuale e affidabile – e mi hanno promesso di consegnarmi entro il 1 maggio, sospirò de Simon – che già gestisce la famosa gelateria Dario in Papyrus.

È stato il primo venditore di autentici gelati italiani a Drumman e, insieme ad altri due italiani norvegesi, si concentra sulla continuazione della tradizione della gruva che serve pizza italiana – cotta in un forno a pietra, sotto il nome del ristorante “It Amore”. Fatta eccezione per i mobili, la maggior parte di loro è già nel campus di Protolspizet a Papyrus. Tario ha un registratore di cassa, serve e licenze – e ha iniziato ad assumere persone.

– Abbiamo “importato” un pizzaiolo dall’Italia perché dietro devono esserci degli italiani – dice De Simon, se puoi offrire la vera pizza italiana.

Considerando l’indagine

Tuttavia, finora, ha dovuto pagare solo hotel isolati per il suo chef nativo, che non è ancora stato in grado di soddisfare un residente di Dramon assetato di pizza.

– L’azienda dice solo che a causa delle restrizioni coronariche, non possono promettere quando arriveranno i mobili, anche se è già stato ordinato e pagato a febbraio. Il fornitore italiano di mobili con cui eravamo in contatto è stato almeno onesto fin dall’inizio sul fatto che la situazione di Corona avrebbe ritardato il commercio.

De Simon dice che sta pensando di andare in tribunale se i mobili non verranno mostrati presto.

– ma poi costa denaro – e il caso potenziale può trascinarsi per anni, quindi non porta alla rapida comparsa dei mobili. Abbiamo rimosso i mobili che erano rimasti qui dopo il Cafe Crowe perché volevamo sottolineare che stavamo iniziando qualcosa di completamente nuovo. Oggi mi dispiace.

De Simon non darà al giornale il nome del fornitore che sta facendo causa, ed è improbabile che Toxavision Freemtiden ottenga la parte del fornitore del caso.

Pizza contro la sedia?

Ora De Simon sta valutando di affittare o prendere in prestito mobili fino a quando non verrà mostrato l’ordine dei mobili perché avere un ristorante con le porte chiuse è costoso.

– La gente continua a chiedermi quando apre la pizzeria, ma non posso rispondere. Il fornitore di mobili non vorrà più darmi alcuna data di consegna.

Il gelatiere e ristorante sottolinea che chiedere ai clienti della pizza di portare una sedia da casa non è esattamente quello con cui iniziano.

Le porte possono essere lasciate aperte durante il trasporto, come hanno recentemente sperimentato altri ristoranti a Drumman. Tuttavia, questa non era un’opzione per De Simon.

– Non pensiamo che l’asporto sia una buona soluzione perché il primo pensiero di un ristorante è molto importante. È già molto difficile pensare di aprire tavoli e sedie con una soluzione temporanea come il noleggio o il prestito da un’azienda o da un conoscente.

Così come i mobili mancanti non sono sufficienti, anche il completamento del vicino progetto di costruzione “The Portal” è ritardato. La strada dal livello della strada al ristorante sarà un’area verde, ma per ora è un’area di costruzione chiusa.

A Claspitta, de Simon crede ancora che ciò non impedirà l’apertura, poiché l’ingresso può essere utilizzato dall’altro lato dell’edificio.

READ  L'Italia ha battuto la Turchia nella gara inaugurale dell'Europeo: