Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Prova: iPhone 14 Pro Max

È difficile misurare la vera innovazione nel mercato degli smartphone, a parte ovviamente gli sviluppi che abbiamo visto nel mercato dei pieghevoli. Quando Apple fa “abbastanza” tra le generazioni? Quando basta un nuovo “abbastanza” per giustificare un aggiornamento? Cosa serve per passare da una piattaforma all’altra? Queste sono domande completamente aperte, per non dire altro, e a prima vista le risposte sembrano così soggettive che può essere difficile navigarle.

Quindi, piuttosto che approfondire le potenziali realtà globali, è forse più appropriato esaminare se l’iPhone 14 è “abbastanza” per me, come consumatore che guida quotidianamente OnePlus, Samsung, Sony e importa telefoni Google Pixel. Apple ha fatto abbastanza? Questa generazione è una delle migliori generazioni? Diamo un’occhiata.

Trovo l’intero “gioco delle specifiche” piuttosto ingombrante. Sì, a volte ha senso, come con il nuovo Sony Xperia in piedi e in calo con il suo elenco di specifiche, ma il più delle volte questo elenco monotono non fornisce informazioni su ciò che uno smartphone può fare per te come consumatore. Come dice MrMobile (deve seguire); Gli smartphone sono più del loro silicio.

Dall’esterno, l’iPhone 14 Pro Max stesso è un concetto, nel senso che devi guardare con molta attenzione per trovare la cornice più piccola o gli obiettivi più grandi nell’alloggiamento della fotocamera posteriore. È una dimensione riconoscibile, un peso riconoscibile e una forma che penso ancora si adattino perfettamente all’iPhone come concetto. Combinalo con lo scudo in ceramica, un retro resistente alle impronte digitali, la certificazione IP68 e dimensioni fino a 1 TB, e non c’è niente di sbagliato nel design. Continuiamo anche a ottenere una porta SIM fisica qui per un altro anno.

Questa è una pubblicità:

iPhone 14 Pro Max

Lo spettacolo è la prima tappa, non c’è dubbio. Mentre Samsung in precedenza brillava con una lussuosa saturazione del colore e una luminosità leggermente superiore misurata in NITS in una soleggiata giornata estiva, ora posso dire senza esitazione che gli schermi Apple sui miei modelli Pro sono i migliori oggi sul mercato. Ci sono, ovviamente, ragioni tecniche per questo. 2796×1290 a 460ppi, OLED Super Retina XDR, contrasto 2.000.000:1, luminosità fino a 2000 NITS, frequenza di aggiornamento liscia come la seta di 120Hz e anche nuova tecnologia LTPO, che può abbassare detta frequenza di aggiornamento a 1Hz.

READ  Il valore delle azioni di CD Projekt Red è diminuito di oltre il 75% dal lancio di Cyberpunk 2077 -

I colori sono nitidi, i dettagli sono nitidi e Apple può finalmente vantarsi di essere completamente in vantaggio rispetto allo spettacolo. La tecnologia LTPO consente anche i modelli iPhone Pro finalmente Hai uno stato permanente. Ciò significa che quando blocchi il telefono, c’è ancora una versione leggermente più scura dello sfondo di iOS 16 e degli strumenti della schermata di blocco di cui tenere traccia e puoi anche vedere le tue notifiche in basso. A differenza di molti produttori Android, tutto è a colori, il che in realtà è abbastanza chiaro. Devi solo abituarti a non avervi accesso perché automaticamente pensi che non sia bloccato, ma dopo qualche giorno non è proprio un problema. Al contrario, si può facilmente elogiare Apple per avergli fornito un display sempre attivo che mostra lo sfondo che potresti aver dedicato del tempo a progettare, oltre a notifiche utili e colorate.

Mentre altri, come The Verge e Marques Brownlee, hanno provato questo consumo di batteria, l’iPhone 14 Pro Max è durato due giorni tra una ricarica e l’altra per me, e questo è con scarso utilizzo, quindi è davvero difficile lamentarsi quando i dispositivi Android hanno la stessa funzione il set dura qualcosa come la metà, almeno per me.

Questa è una pubblicità:

Bene, stiamo parlando di un’isola dinamica ora? Sì, Apple sente il bisogno di dare un nome a tutto, e ovviamente è un po’ sciocco. Ma questo piccolo centro di attività non è affatto così. Al contrario, è un cambiamento in qualche modo centrale al paradigma dell’interfaccia utente di Apple, che collega alcune funzioni e animazioni precedentemente separate e cambia le proprie aspettative su dove guardare sullo schermo. La piccola “pillola” in alto ospita ancora la fotocamera selfie e il sensore FaceID, ma ora può essere espansa e modificata per renderti più saggio su ciò che sta accadendo in background. Si espande quando FaceID cerca un volto riconoscibile, viene visualizzato temporaneamente se ne hai uno attivo e ti offre una panoramica della riproduzione della musica. Ciò che era in luoghi diversi nell’interfaccia utente di iOS è ora raggruppato in un unico posto. Più app saranno in grado di utilizzare Dynamic Island durante l’autunno, ma finora è stato sorprendente per me vedere come funzionano i preferiti come Spotify, Audible e Skype.

READ  Ecco come saranno i seguenti iPhone:
iPhone 14 Pro Max

Vale la pena notare che questo non rappresenta una frana per la funzione. È la soluzione di Apple al problema di Apple, ma sono stato subito eccitato dall’impressione generale che ha fatto. Rende il telefono più comodo da usare.

All’interno troviamo l’A16 Bionic, 6GB di RAM, ed è costruito con il nuovo processore 4nm di Apple, che è ancora una volta molto tecnico in termini di come Tatto usare. Ma potrebbe comunque valere la pena notare che su GeekBench, il 14 Pro Max ha ottenuto 5491 contro lo Snapdragon 8+ Gen 1 nel OnePlus 10T con 4022. Tuttavia, negli ultimi anni sono successe molte cose con iOS, dall’introduzione di widget a un schermata di blocco personalizzabile Ora è sempre attiva. È un’esperienza molto fluida e coesa, e questo da solo rende difficile tornare indietro.

Questo è ovviamente anche ciò che vuole Apple, ma sento sempre di più che il cosiddetto “giardino recintato” di Apple riguardi un software coerente, piuttosto che una manipolazione brutale. Pagamento senza interruzioni con Apple Pay, guida potente con Apple CarPlay, connettività eccellente con AppleTV, AirPods, AirPods Max (tutte cose che uso quotidianamente) e l’ecosistema è… beh, così buono ora che non è necessario lo stesso blocco La porta.

E questo mi porta alla stessa conclusione che abbiamo ottenuto l’anno scorso. Apple offre uno smartphone robusto con funzionalità potenti, software solido e un ottimo ecosistema. È solo un ottimo compagno. Tuttavia, direi che l’investimento in Apple Smart Home brilla un po’ per via della sua assenza e che l’HomePod non è ancora stato lanciato in questo paese, peccato.

Infine, c’è la fotocamera. L’innovazione principale qui è che Apple ha finalmente abbandonato il sensore da 12 MP sull’obiettivo principale e ora abbiamo invece un sensore da 48 MP. Si tratta di un aumento del 65% rispetto allo scorso anno e anche se Apple utilizza la tecnologia di binning dei pixel che combina i pixel in modo che l’immagine rimanga di 12 megapixel, ci sono molti dati e dettagli in ogni immagine. Inoltre, abbiamo il nuovo stabilizzatore Focus Shift OIS e l’obiettivo è ora f/1.7.

Infine, c’è la fotocamera. L’innovazione principale qui è che Apple ha finalmente lasciato un sensore da 12 MP sull’obiettivo principale e ora abbiamo invece un sensore da 48 MP. Si tratta di un aumento del 65% rispetto allo scorso anno e anche se Apple utilizza la tecnologia di binning dei pixel che combina i pixel in modo che l’immagine rimanga di 12 megapixel, ci sono molti dati e dettagli in ogni immagine. Inoltre, abbiamo il nuovo stabilizzatore Focus Shift OIS e l’obiettivo è ora f/1.7.

READ  TikTok sta sperimentando nuovi strumenti di sicurezza

Il punteggio non sembra proprio 1/1, ma per me l’aggiornamento è stato piuttosto semplice, indipendentemente dal fatto che tu scatti in ProRAW, dove ottieni un sensore completo da 48 MP senza assemblaggio o semplicemente come standard. Ovviamente, un sensore più grande può raccogliere più luce, soprattutto in situazioni di scarsa illuminazione in modo naturale, e più nello specifico, fornisce anche un effetto bokeh più naturale, ovvero la nitidezza dello sfondo, che si ottiene non via software tramite il teleobiettivo , ma in modo del tutto naturale avendo un livello di profondità inferiore.

iPhone 14 Pro Max

C’è anche una nuova configurazione 2X che non viene ingrandita digitalmente, ma offre invece una configurazione ottica che può sfruttare il sensore più grande. Inoltre, puoi anche girare in 4K / 30fps in modalità cinematografica, che può spostare la messa a fuoco attraverso il riconoscimento facciale automatico. Rende sicuramente questa funzione più utile rispetto allo scorso anno. Combina questo con una migliore configurazione macro su una gamma molto ampia e avrai un sistema fotografico che non dice “ZOOM SPAZIALE 100X” sul retro, ma offre comunque le sequenze di foto e video più nitide e coerenti sul mercato. fatti divertenti; Giro i nostri video EV Hour con l’iPhone 14 Pro Max perché la qualità è così buona.

iPhone 14 Pro e Pro Max non sono un capolavoro. Spesso sono sembrati in grado di offrire vantaggi generosi rispetto al modello dell’anno scorso, ma è più chiaro dell’ultima volta che Apple, negli ultimi anni, ha plasmato lo smartphone definitivo. E per me, che ho oscillato tra Android e iOS per anni, questo 14 Pro Max è qualcosa di molto speciale.