martedì, Luglio 16, 2024

-Proveremo nuovi dischi?

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

La gente si rinfresca alla fontana di Piazza Spagna in un’altra calda giornata a Roma, il 18 giugno di quest’anno. Foto: Cecilia Fabiano/La Presse via AP/NTB

Secondo gli scienziati, per dodici mesi consecutivi la temperatura è aumentata di 1,5 gradi rispetto ai livelli preindustriali.

Si tratta anche del 13° mese consecutivo di temperature record, secondo un rapporto del servizio di monitoraggio climatico dell’Unione Europea C3S.

“Questa è più di una semplice stranezza statistica, evidenzia un cambiamento importante e in corso nel nostro clima”, afferma Carlo Bontempo, che dirige il Servizio di monitoraggio del clima.

Giugno di quest’anno è 0,67 gradi più caldo rispetto a giugno dell’anno scorso, che è stato il giugno più caldo finora.

Leggi anche: Pronti per lo shock termico? Allora devi aspettare molto tempo

– Non c’è scampo dal battere i record

Negli ultimi 12 mesi, la temperatura media sulla Terra è stata la più alta mai registrata:

  • Secondo i ricercatori la temperatura era di 0,76 gradi più alta rispetto al periodo di riferimento 1991-2020.
  • Ciò significa anche che il livello è di 1,64 gradi più alto rispetto all’epoca preindustriale, che si basa sul livello del periodo 1850-1900.

– Anche se questa particolare serie di temperature estreme prima o poi finirà, vedremo nuovi record man mano che il clima continua a riscaldarsi. Ciò è inevitabile, afferma Bontempo, a meno che non si smetta di aggiungere gas serra all’atmosfera e agli oceani.

Sebbene insolito, si è verificato anche un periodo di caldo record durato diversi mesi nel 2015-2016.

Europa: caldo al sud e all’est e freddo al nord

Per quanto riguarda l’Europa, giugno di quest’anno è stato il secondo mese più caldo mai registrato. Tuttavia, il quadro è diversificato. Mentre le regioni sudorientali e la Turchia erano più calde del normale, la scala dei gradi era normale o inferiore nell’Europa occidentale, in Islanda e nella Russia nordoccidentale.

READ  Potrebbe essere una questione di tempo - VG

In altre parti del mondo, gli scienziati hanno registrato temperature più elevate del normale nel Canada orientale, negli Stati Uniti occidentali, in Messico, Brasile, Siberia settentrionale, Medio Oriente, Nord Africa e Antartide occidentale.

Leggi anche: Intensi incendi boschivi a Kos: – Gli sfollati possono essere riportati negli hotel

Nel frattempo, le temperature sono scese al di sotto della norma nelle parti orientali dell’Oceano Pacifico, indicando che il fenomeno meteorologico La Niña si sta sviluppando. La Niña è una condizione di temperature superficiali insolitamente basse nell’Oceano Pacifico centrale e orientale vicino all’equatore. Tuttavia, secondo il Copernicus Climate Change Monitoring Service (C3S), la temperatura dell’aria è insolitamente alta in molte regioni.

Il rapporto mostra anche che la temperatura media della superficie del mare per giugno è stata la più alta mai registrata per il mese. È il quindicesimo mese consecutivo di temperature record.

Forti piogge e inondazioni

Giugno è stato più piovoso della media nell’Europa centrale, così come in gran parte del sud e dell’ovest. Le forti piogge hanno provocato inondazioni in zone della Germania, Italia, Francia e Svizzera.

Il mese è stato più secco del solito in Irlanda, gran parte della Gran Bretagna e nella regione che comprende Norvegia, Svezia, Finlandia, penisola di Kola e Carelia in Russia. Anche l’Italia meridionale e le aree dell’Europa orientale hanno ricevuto meno pioggia del solito, soprattutto nelle zone intorno al Mar Nero.

Al di fuori dell’Europa, il tempo è stato più umido del normale in alcune parti del Nord America, che hanno visto anche una serie di tempeste, tra cui l’uragano Beryl. Anche il sud-ovest e il sud-est asiatico, l’Africa meridionale e le regioni dell’Australia e del Sud America hanno registrato più pioggia del solito.

READ  Donald Trump, Stati Uniti | - Familietrøbbel di Donald Trump

Leggi anche: Gli Stati Uniti d’America sono in ebollizione: – Aspettatevi un nuovo record di temperatura

Il mare è inferiore del 12% alla media

Nell’Artico, il ghiaccio marino era inferiore del 3% alla media, vicino ai valori osservati nella maggior parte degli anni a partire dal 2010.

Ma nel sud, il ghiaccio marino dell’Antartide era inferiore del 12% alla media. Questa è la seconda prevalenza più bassa per giugno, secondo i dati satellitari registrati. Questo livello è inferiore al valore più basso di giugno, pari a -16%, registrato nel 2023.

More articles

Latest article