lunedì, Luglio 22, 2024

Rally a Wall Street – Tesla crolla dopo il taglio dei prezzi – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Le azioni puntano nuovamente al rialzo dopo che l’S&P 500 e il Nasdaq sono caduti per sei giorni consecutivi. Le azioni Nvidia salgono dopo il forte calo prima del fine settimana.

Pubblicato:

Lunedì si respira un'atmosfera allegra alla Borsa di New York.

Ecco come appare intorno alle 16:15:

  • L'indice Dow Jones è salito dello 0,31%
  • Il Nasdaq è salito dello 0,64%.
  • L'indice S&P 500 è salito dello 0,48%.

Questo aumento arriva dopo che gli indici S&P 500 e Nasdaq sono diminuiti per sei giorni consecutivi. Secondo la CNBC, si tratta della serie di perdite più lunga per entrambi gli indici dall’ottobre 2022.

Continua a leggere E24+

Il dollaro Kung può risollevare i piccoli risparmiatori

Le aspettative del mercato riguardo ai tagli dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve sono diminuite nelle ultime due settimane. Le aspettative sono scese ulteriormente all’inizio della settimana, quando il governatore della Fed Jerome Powell ha affermato che potrebbe volerci più tempo del previsto per riportare l’inflazione al livello target.

Alla fine della scorsa settimana i mercati hanno risentito delle turbolenze in Medio Oriente, ma con l'apertura dei mercati azionari avvenuta venerdì pomeriggio i timori di un'escalation del conflitto sembravano essersi attenuati.

“Gli investitori hanno tirato un sospiro di sollievo quando si sono resi conto che la risposta di Israele era 'silenziosa' e progettata per allentare la tensione”, ha detto venerdì alla CNBC George Ball, presidente di Sanders Morris.

READ  I vaccini sono in aumento a Wall Street - E24

Nvidia sta recuperando cautamente terreno

La scorsa settimana si è conclusa con un calo significativo per una serie di titoli di società tecnologiche.

Venerdì le azioni di Nvidia, favorita dall'intelligenza artificiale, sono scese del 10,0% sul mercato azionario. Secondo Bloomberg, questo è stato il calo più grande del titolo da marzo 2020 e sono stati cancellati più di 200 miliardi di dollari.

Lunedì le azioni di Nvidia puntano nuovamente al rialzo e il titolo è in rialzo del 3,1%.

Questa settimana, diversi giganti della tecnologia riportano i risultati del primo trimestre.

Tesla presenterà i suoi numeri trimestrali domani, martedì. Spotify e Visa fanno lo stesso.

Meta, che possiede Facebook e Instagram, pubblicherà i risultati mercoledì, mentre Alphabet, che possiede Microsoft e Google, pubblicherà i risultati finanziari giovedì. La settimana successiva, Apple e Amazon apriranno i loro libri contabili.

– Ora ci aspettano settimane entusiasmanti. A tutti gli effetti pratici, nelle prossime due settimane vedrai i risultati della stagione negli Stati Uniti. Potrebbe esserci un po’ di disagio, il timore che non ci siano abbastanza messaggi positivi, ha detto a E24 il direttore degli investimenti di Nordea Robert Ness nel fine settimana.

Tesla taglia i prezzi

Nel fine settimana il produttore di auto elettriche ha tagliato i prezzi negli Stati Uniti, in Cina e in Europa.

Negli Stati Uniti, lo sconto di $ 2.000 si applica alla Y, In Cina uno sconto simile vale anche per la Model 3. Secondo entrambi questo appare sul sito web di Tesla Bloomberg E Reuters.

In Norvegia, questo vale per il Modello 3, ha detto Tesla lunedì a E24. Il modello più economico con trazione posteriore costa ora 387.600 NOK, dopo una riduzione di prezzo di 23.000 NOK. La Model 3 a lungo termine con trazione integrale è stata ridotta dello stesso importo ad un prezzo di partenza di 478.418 NOK.

READ  Gli obbligazionisti del Credit Suisse perdono tutto dopo l'acquisizione di UBS

Tesla sta attraversando un periodo difficile sul mercato azionario e quest’anno le azioni sono scese di oltre il 40%.

Lunedì le azioni Tesla sono scese del 3,2%.

Tasso d'inflazione

Venerdì gli Stati Uniti pubblicheranno le statistiche sulla crescita economica, nonché il metodo preferito dalla banca centrale americana per misurare la crescita dei prezzi, ovvero l'inflazione delle spese per consumi personali.

Secondo Bloomberg, i dati sui prezzi di venerdì dovrebbero mostrare una crescita annua del 2,6% a marzo, un piccolo passo rispetto all'aumento dei prezzi del 2,5% del mese precedente.

I numeri sull’inflazione sono importanti considerando quando la Fed può tagliare i tassi di interesse. Il tasso di interesse negli Stati Uniti è attualmente compreso tra il 5,25 e il 5,50%, livello che è rimasto dal luglio dello scorso anno.

Continua a leggere E24+

Il dollaro Kung può risollevare i piccoli risparmiatori

More articles

Latest article