Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Sfida del pensiero critico

Umanitario: il libro menziona che a Richard Dawkins (nella foto) dell’American Humane Association (AHA) questa primavera è stato negato il premio Humanitarian of the Year, che ha ricevuto 25 anni fa. John Cavallpin ha scritto che ci si potrebbe aspettare che difendano la libertà di espressione per un umanista che vuole preservare fatti scientifici oggettivi. Foto: AKIRA SUEMORI / AP / NTB

Il flusso di informazioni ci riguarda quotidianamente, anche attraverso i media elettronici. Cosa è vero e cosa sono le fake news? Serve pensiero critico. Due autori hanno pubblicato un libro sull’argomento nella casa editrice della Human Ethics Society. Eric Tonstad è conosciuto come un biologo evoluzionista e comunicatore. Vibeke Riiser-Larssen è una scrittrice scientifica con un interesse speciale per la genetica e la biotecnologia.

pensiero critico

Il libro contiene un linguaggio semplice e una struttura organizzata. Fornisce informazioni su varie forme di false conclusioni e preconcetti (bias). Il libro mette in guardia contro le dinamiche di gruppo, la propaganda e le teorie del complotto e offre buoni consigli per chiunque voglia agire in modo obiettivo e pensare in modo critico. Mi limiterò a fare alcune osservazioni.

Solo una parte della realtà

Il libro fa riferimento all’Enciclopedia Britannia, che definisce la scienza come un sistema di conoscenza che si occupa del “mondo fisico in cui viviamo e dei fenomeni che sorgono, e che include osservazioni imparziali e esperimenti sistematici con essi”. La credenza in qualcosa di soprannaturale è descritta nel libro come “non molto scientifica”.

Ma la scienza può rivelare solo una parte della realtà. È sbagliato considerare irrealistico tutto ciò che non può essere spiegato facendo riferimento alle leggi della natura. Allora si rifiuta non solo l’esistenza di Dio, ma anche l’esistenza di una morale comune vincolante e il senso della vita. La convinzione di un ateo che Dio non esista non è un fatto scientifico.

accuse forti

Il libro discute la politica dell’identità. Qui, il genere è un concetto soggettivo. Ognuno è libero di scegliere il proprio genere, indipendentemente dalle caratteristiche biologiche. Forti accuse e boicottaggi (mancanza di piattaforme e negazione del palcoscenico) da parte dei sostenitori del movimento LGBTI+ hanno colpito persone che non condividono questa ideologia.

L’autrice di Harry Potter J.K. Rawlings è stata boicottata e accusata di incitamento all’odio. È positivo che Reiser-Larsen e Tunstad difendano la loro libertà di espressione.

scienza oggettiva

Ma il libro non menziona che a Richard Dawkins dell’American Humanist Association (AHA) questa primavera è stato negato il premio “Humanist of the Year” che ha ricevuto 25 anni fa. Il motivo è che ha affermato che una donna trans non è una donna se si determina il suo genere in base ai cromosomi.

È sorprendente che una tale fondazione provenga dai sostenitori dell’umanità. Ci si sarebbe aspettato che difendessero la libertà di parola di un umanista che vuole preservare fatti scientifici oggettivi. In cosa credono gli umanisti norvegesi? La sfida viene assegnata alla Society for Human Ethics.

Buon linguaggio: il libro ha un linguaggio semplice e un comportamento ordinato. Fornisce informazioni su varie forme di idee sbagliate e preconcetti (bias), ha scritto John Cavalbein. Foto: Umanista Forlag

Recensito/prenotato

Vibeke Riiser-Larsen ed Erik Tunstad

pensiero critico. Una semplice guida per usare bene la testa

Forlage Umanista 2021

Uno. 211 sec.

READ  dibattito, filosofia | La vita ha un significato?