Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Tanto esotismo da parte di Maserati

Tanto esotismo da parte di Maserati

Un sacco di bella storia e tante belle storie possono essere trovate presso l’ampio stand di Maserati al Motor Show di Oslo.

È facile dimenticare – o forse è facile non sapere – che Maserati è la re di tutte le auto da sballo i cui adesivi sono ancora attaccati dai giovani.

La Maserati venne fondata nel 1914, quando Enzo Ferrari aveva appena compiuto 16 anni. Non costruì la propria auto fino al dopoguerra. Ferruccio Lamborghini nasce due anni dopo la prima Maserati.

Sono state fantastiche in Formula 1, finché hanno potuto durare – e la loro F250 è ancora considerata l’auto da Gran Premio più bella del mondo.

Tieni anche presente che Maserati è ai vertici da molto tempo. Anche la Ghibli ha superato sia la Ferrari che la Lamborghini.

Ma poi è iniziato tutto il caos.

Recensione forte

Puoi ottenere un’accurata panoramica della storia di Maserati se visiti lo spettacolo di grande successo del Maserati Club al Motor Show di Oslo nel padiglione B. Con i membri che curano una delle storie automobilistiche più emozionanti dall’Italia.

Una delle cose che probabilmente potreste sentire – se lo chiedeste – è come una fabbrica di proprietà della famiglia Orsi sia stata acquistata da Citroën e poi rilevata da Alessandro De Tommaso che ha poi fatto pressioni sulla Fiat affinché entrasse nell’azienda.

READ  Il nuovo aggiornamento risolve i problemi di durata della batteria per iPhone

Non esattamente una storia di sviluppo armonioso e a lungo termine.

Data su due colonne

Troverai la vista del club in due colonne. Uno va dal 1963 al 1980. L’altro risale agli anni 2000, con una storia leggermente più strutturata.

Lì troverai la Gran Turismo del prossimo anno, la MC 20 dell’anno scorso e la Ghibli, sempre del 2022. Un’altra Gran Turismo del 2011, la Quattroporte V del 2007, la Gran Sport del 2005 e la Quattroporte IV del 2000.

E in fondo: la Ghibli Open Cup. Un membro della famiglia Biturbo, ma qui come coupé a due posti, con telaio da corsa e 320 CV da un motore da 2 litri. Costruita in 25 esemplari per serie speciali da corsa. Adesso la Maserati voleva riportare le sue vetture in pista. Questa è la politica seguita con il nuovo MC 12 e l’attuale MC 20 in GT2.

Il vecchio e il buono

Ora non spenderei molto spazio su quello più nuovo, non importa quanto sia attraente. Ma facciamo un viaggio nella discordia con i vecchi.

Sebring del 1963 – basato sulla più classica GT 350. Mistral del 1966 – ora i nomi iniziano a prendere dai venti del Mediterraneo. Messico del 1969 – Il nome si riferisce al fatto che la prima vettura fu regalata al Presidente del Messico. Non ne ho idea, ma la cosa divertente è che più o meno nello stesso periodo John Surtees vinse il Gran Premio del Messico con una Maserati Cooper!

Poi arriva la Ghibli, e qui abbiamo il modello del 1971, poi arriva la Merak SS del 1977, il cinquantesimo modello del 1980, e infine c’è la Biturbo Spider del 1980.

READ  La missione spaziale LISA potrebbe cambiare ciò che sappiamo su stelle e buchi neri

Arte del corpo italiana

Questo serve come libro di riferimento per la carrozzeria italiana. Giovanni Michelotti, Vignali, Maggiora, Piero Frua, Alemanno, Ghia, Giorgetto Giugiaro, Italdesign, Bertone, Marcello Gandini, Tom Tjaarda: questi sono solo alcuni di quelli che posso citare in relazione a queste sette vetture.

Aggiungi: sei cilindri in linea, V8, V6, Twin Turbo, iniezione Lucas, Weber a perdita d’occhio, doppia camma, Twin Spark, cambio automatico di Borg-Warner e ZF, trazione anteriore, trazione posteriore, rigido e indipendente, dischi e batterie – posso confermare che c’è una certa diversità qui in un modo o nell’altro.

Nel negozio di dolciumi

Sapete, ovviamente, che il Motor Show di Oslo ha una grande esposizione di Lamborghini, che abbiamo occasionalmente Ferrari, che la BMW è rappresentata in entrambi e che abbiamo auto fantastiche prodotte in Norvegia sia nella Zyrus che nella Vidar Frogner. (Maggiori informazioni ancora).

Ma in questo negozio di dolciumi potrai dedicare un po’ di tempo all’acquisto di auto Maserati.

C’è molta bella storia lì, e anche molte belle storie – e ci vorrà un po’ di tempo prima che tu possa provare un set simile di auto con un tridente sul davanti, quindi cogli subito l’opportunità.