Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Venezia in apertura da Tunganas

Architettura: quando la versione di Helen & Hart di Wind Farm è stata aperta giovedì nel cortile di Venice Architecture, gli architetti sono stati isolati in una stanza a Duncan.

L’installazione Helen & Hart nel contesto architettonico veneziano ha grandi dimensioni. Gli architetti Reinhard Graf e Sive Helen Stangeland, che erano a Venezia quando erano, hanno gli ultimi ritocchi a questo lavoro. Foto: privato

Pubblicato: Pubblicato:

– Questo è un giorno felice, sì. Ma in realtà è così bello essere in una città tranquilla quando succede, dice Shiv Helen Stanland, al telefono dalla cabina.

Se il mondo fosse stato normale, adesso lei e Reinhard Crop sarebbero a Venezia. Dovevano partecipare alla cerimonia di apertura del Padiglione Nordico dietro l’architettura, la più importante mostra di architettura al mondo. La futura edizione di Helen & Hart del parco eolico a est di Stavanger – dove vivono anche loro – è la mostra principale nel padiglione.

Ma invece, l’inaugurazione avviene in digitale, con il Ministro della Cultura, il cantante e le parolacce – a distanza di sicurezza. E con architetti isolati a Tunganes.

Perché in isolamento? Beh, perché sono tornati da Venezia.

– Eravamo al piano di sotto per mettere i link finiti sul lavoro. C’era molto per soddisfare la città. Dovevamo assicurarci che andasse bene, dice Stangeland.

leggi di più

Helen & Hart presenterà le associazioni abitative di Stavanger a Venezia

Olimpiadi architettoniche

Per coloro che non hanno bisogno di essere pienamente coinvolti in tutto ciò che è più importante nel mondo dell’architettura, non sarà così facile capire cosa sono i vent’anni di architettura a Venezia. O quanto è grande essere scelto come principale espositore del Padiglione Nordico. Ma è come essere in finale alle Olimpiadi. Oppure scegli uno dei candidati all’Oscar e traccia due paralleli accurati ma descrittivi. Questo è enorme. Non da ultimo per uno studio di architettura di Stavanger.

READ  Medaglia del Re al merito Direttore Øyvind Strand • ballade.no

– Questa è una fantastica finestra sul mondo. Una grande opportunità per noi per raggiungere un messaggio importante, afferma Stangeland.

Sta già notando l’effetto. Quando Aptenbladet gli ha parlato giovedì mattina, aveva già condotto cinque interviste quel giorno. Quella stessa sera parlerà alla CNN. La rivista di tendenze britannica Monocle ha già indicato il Padiglione Nordico come il primo candidato al premio per il Leone d’oro in vent’anni.

– Quindi è molto buono, quando ciò che creiamo è ottenuto in questo modo, dice Stanchland.

Helen & Hart discuteranno di come si può vivere insieme in futuro. Cosa dovrebbe essere unico? Cosa dovrebbe essere comune? Cosa succede nella transizione tra privato e pubblico? Foto: DSL Studio

Messaggio importante

La notizia che si possono vivere insieme in modi nuovi in ​​combinazione con la massiccia installazione in legno fa così un’apparizione, anche prima che sia stata ufficialmente aperta per vent’anni.

– Discutiamo il rapporto tra il settore privato e la comunità. Invece di una linea approssimativa tra i due, Stangeland dice che stiamo facendo una transizione graduale.

Che cosa significa? OK. A Vindmølleparken, le persone hanno il loro appartamento. Allo stesso tempo, hanno molte aree comuni. E graduali transizioni tra i due. Come posizionare il pannello di un divano fuori dalla finestra della cucina di qualcuno.

– Se apri la finestra dall’interno della cucina, ci sarà un collegamento tra il mobile ad arco e l’area comune. Tra il cuoco in piedi all’interno e la donna seduta fuori a fare i compiti, dice Stangeland.

leggi di più

Ecco perché cresciamo meglio in ambienti meravigliosi

Soprattutto a Venezia

Essere a Venezia durante il periodo Corona è stato molto speciale. Venezia è una delle città turistiche più trafficate del mondo – non c’è nessuno in questo momento. E nel corso di vent’anni ci furono condizioni difficili.

– Abbiamo sempre dovuto indossare una maschera, siamo stati testati, abbiamo misurato la temperatura ogni volta che siamo entrati, avevamo molta carta, dice Stenchland.

L’installazione in legno che compone la maggior parte della mostra è stata già realizzata in Austria ed è arrivata in container in Italia. Lì, una squadra italiana di montaggio si è occupata di un enorme complesso edilizio di circa 60.000 aree. Inoltre, Stangeland e Croff hanno portato un oggetto da Wind Farm – e cose che hanno trovato in Freetex e Finn.

– È importante assicurarsi che gli scatti da cinque a quattro giorni che pianifichiamo siano corretti, afferma Stanchland.

La fondazione di Helen & Hart sullo sfondo dell’architettura veneziana attira l’attenzione ancor prima che sia ufficialmente inaugurata per vent’anni. Foto: DSL Studio

Processo rotto

Corona ha portato a più versioni, quindi più lavoro e utilizzo delle risorse per Helen & Hart. Questo a volte è un processo interrotto. Ma ora è tutto a posto.

Anche se l’apertura avverrà il 20 maggio, ci sarà un’apertura questo autunno.

– La metà dei padiglioni della regione ha scelto di aprire la nuova apertura entro la fine di settembre. Quindi ci sarà un’apertura norvegese con un’ambasciata, dice Stangeland per tutti coloro che vogliono unirsi e festeggiare di persona.

Ciò include gli architetti a Duncan. E un bel gruppo della comunità dei bufali di Windmelberg.