Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Yellowstone non è il vulcano più pericoloso: l’eruzione di Campy Flegre costringerà la scienza a una massiccia evacuazione

I Campi Flegrei sono stati classificati come il vulcano più pericoloso del mondo, superando Yellowstone per il suo massimo titolo. Conosciuto anche come Campi Flegrei, i Campi Flegrei sono l’unico enorme vulcano in Europa situato sotto Napoli, in Italia.

Circa 39.000 anni fa la formazione vide la lava e le rocce scaricarsi a centinaia di chilometri di distanza in quella che fu la più pesante eruzione vulcanica degli ultimi 200.000 anni in Europa.

È la regione vulcanica più densamente popolata al mondo, con tre milioni di persone che vivono nella vicina città di Napoli.

Secondo un esperto, un focolaio su piccola scala può portare a feci voluminose.

Boris Pink, un vulcanologo presso l’Istituto Nazionale Italiano di Geofisica e Vulcani (INGV), ha detto che un’eruzione ai Campi Flegre potrebbe coincidere con un’eruzione a Plinio.

Le eruzioni vulcaniche si sono verificate nel 79 d.C. Quando il Vesuvio divorò Pompei, l’Italia distrusse tutti i suoi abitanti.

Secondo Behncke, i Campi Flegrei potrebbero presentare un focolaio simile.

Il vulcanologo Campi Flegre rispetto a Yellowstone quando ha detto che il primo aveva il potenziale per fare più danni.

Ha scritto su Twitter: “Yellowstone, probabilmente il supervulcano più famoso, non è solo” in ritardo “, ma se scoppia di nuovo, è probabile che produca un’eruzione relativamente piccola senza possibilità di conseguenze globali.

Per saperne di più: Vulcano: come sarebbero le eruzioni di asteroidi?

Il vulcano più pericoloso del pianeta al momento non è Yellowstone (un vicino parco nazionale scarsamente popolato), ma Campi Flegre in Italia, che ha un terzo dei nomi registrati a Napoli (più molte altre città, con un totale di circa 600.000 abitanti)).

READ  Il premio Nobel turco partecipa al Teknofest di Istanbul

“Anche un’eruzione di un piccolo vulcano ai Campi Flegre richiederebbe l’evacuazione tempestiva (e preferibilmente organizzata) di centinaia di migliaia di residenti, un numero che potrebbe salire a milioni se l’eruzione diventasse un evento simile a un piano”.

Nonostante tutte le voci secondo cui Yellowstone e Campi Flegre sono in ritardo, Behnk ha detto che non è così.

In alternativa, i vulcani possono mostrare alcuni segni di attività, ma poi scomparire senza alcuna traccia dell’eruzione.

Ha detto: “I vulcani non eruttano quando pensiamo che siano” corrotti “.

“L’arretratezza è un concetto umano: i vulcani eruttano quando il magma raggiunge la superficie.

Non è sempre così: spesso il magma si ferma a una certa profondità, perde gas, si raffredda e diventa “indistruttibile”.

Ora sappiamo che ci sono un bel po ‘di “eruzioni vulcaniche fallite”, che spesso presentano segni tipici di turbolenza (terremoti, emissioni di gas e deformazione del suolo) che annunciano un’eruzione, ma non si verificano. Questa è una delle sfide più importanti della vulcanologia moderna.

“Supervolcanoes” (termine che, a mio modesto parere, dovrebbe essere abolito) non sempre dà una gigantesca “eruzione vulcanica”.

“La maggior parte dell’attività consiste in eruzioni vulcaniche da piccole a moderate, che avranno un effetto limitato in un’area limitata”.