Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Edilizia abitativa, costruzione di alloggi |  Cessazione completa dei lavori: – Molto preoccupante

Edilizia abitativa, costruzione di alloggi | Cessazione completa dei lavori: – Molto preoccupante

Mercoledì il colosso immobiliare svedese Skanska ha presentato il suo progetto Rapporto trimestrale Per il terzo trimestre.

Sembra che la società non abbia iniziato a costruire una sola nuova casa durante il terzo trimestre.

– Purtroppo questa è una conferma della tendenza che stiamo vedendo: vengono costruite pochissime case. Dalle statistiche vediamo che l’attività nel settore della costruzione di alloggi è ormai minima, afferma l’amministratore delegato di Boligprodukterene Lars Jakob Heim.

Nel 2022 l’azienda ha gettato una pala su 2.800 case in Europa, soprattutto nei paesi nordici, ma finora ne avrà solo 500 nel 2023. Quindi il boom ora si è fermato.

Il mercato immobiliare è debole nella regione nordica, soprattutto in Norvegia e Finlandia, dove siamo quindi piuttosto conservatori. Il mercato è più forte in Europa centrale. Lì vendiamo di più, afferma il CEO Anders Danielsson di Skanska presentando il rapporto.

Skanska riporta un fatturato trimestrale di 40,3 miliardi di corone svedesi, tre miliardi in più rispetto al 2022. Il risultato del trimestre è stato significativamente inferiore rispetto allo scorso anno. 549 milioni di corone svedesi, rispetto a 1,5 miliardi dello scorso anno.

Skanska è un gruppo edile svedese con la maggior parte delle sue attività nei paesi nordici, ma ha anche progetti e dipendenti in gran parte dell’Europa e degli Stati Uniti. Secondo il loro sito web, ci sono 4.100 dipendenti che lavorano negli uffici dell’azienda in Norvegia.

Leggi anche

I nuovi numeri danno ottimismo: – Ridotta pressione sui tassi di interesse

Gli alti tassi di interesse hanno gravi conseguenze

Hem spiega la completa cessazione della costruzione come segue:

READ  Gjensidige con forte calo degli utili dopo il maltempo - E24

-Ci sono molte cause che interagiscono. Il più importante dei quali è che i costi di costruzione sono aumentati notevolmente. Allo stesso tempo, molti sentono di avere meno soldi da spendere, dice.

Inoltre, l’edilizia abitativa è fortemente influenzata dall’aumento dei tassi di interesse.

Il tasso di interesse colpisce il mercato due volte. Hem sottolinea che il finanziamento di nuovi progetti è più costoso e che i clienti hanno aumentato le loro spese.

Il direttore della Boligprodukterene teme che le conseguenze saranno maggiori tra un anno o due, quando sarà completata la costruzione degli alloggi iniziata oggi.

-Ciò potrebbe portare a un aumento dei prezzi delle case per le poche case che verranno costruite. Sono le case in fase di costruzione ora in cui ci trasferiremo e compreremo tutte in una volta. Ciò significa che la bassa attività è proseguita e, quando il mercato si invertirà di nuovo, ci saranno molte meno persone a costruire case, dice.

Leggi anche

Un gestore di fondi petroliferi si assicura una proprietà di lusso per circa 100 milioni di corone danesi.

Suona l’allarme per Oslo

Anche i produttori di alloggi hanno lanciato l’allarme all’inizio di quest’anno. Un loro rapporto abbastanza recente ha mostrato che la costruzione di sole dieci unità abitative a Oslo è iniziata nel terzo trimestre. Questo è stato il numero più basso misurato in tutto il paese.

L’Agenzia municipale per la pianificazione e l’edilizia di Oslo ha smentito queste cifre e ha suggerito che nel terzo trimestre sono stati concessi 82 ​​permessi di avvio.

– Queste sono due cose completamente diverse. Il punto importante è che il comune di Oslo sta parlando di permessi di inizio specifici. Misuriamo l’effettiva attivazione. “Pale nel terreno”, rispose Hem. E24.

READ  I nuovi proprietari di SAS sono Air France-KLM, due fondi, e lo Stato danese, che si è separato da Star Alliance