Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il comune acquista un edificio storico a Istanbul e promette di creare spazi culturali

Il comune metropolitano di Istanbul ha acquistato una città di 113 anni situata nella storica penisola di Istanbul, con la sua struttura architettonica unica.

La settima collina di Istanbul ora appartiene ai residenti di Istanbul. Il sindaco di Istanbul Akram Imamoglu ha dichiarato: Abbiamo acquistato il Bulgur Palace, che si trova al settimo piano della penisola storica, ed è stato abbandonato da molti anni, come la Greater Istanbul Municipality.

“Ora convertiremo questo edificio storico in uno spazio culturale che tutti i residenti di Istanbul utilizzeranno. Congratulazioni alla nostra città”, ha aggiunto Imamoglu.

Il prezzo richiesto per l’edificio storico, che è stato messo in vendita negli ultimi mesi, è stato annunciato a 30 milioni di TL (3,6 milioni di dollari).

Il palazzo Bulgur fu costruito da Mehmed Habib Bey, eletto deputato della provincia nord-occidentale di Bolu nel 1908 come candidato per l’Unione e il Comitato per il progresso (İttihat ve Terraki Fırkası) dopo la dichiarazione della seconda monarchia costituzionale lo scorso anno. Per l’Impero Ottomano.

Bulgur Palace è un grande palazzo e giardino progettato dall’architetto italiano del Levante Giulio Mongeri, risalente al 1912, ed è stato uno dei primi edifici residenziali ad essere completato con un dettagliato piano decorativo e una dimensione maggiore relativa agli edifici pubblici a Istanbul in quel momento.

Mangiri ha lavorato in questa magnifica villa in mattoni per Muhammad Habib Bey che ha fatto fortuna vendendo bulgur (grano schiacciato), da cui il nome. L’edificio, che è un bell’esempio del Primo Movimento Architettonico Nazionale, spicca con un’imponente torre colossale.

Dopo la proclamazione della Repubblica Turca, la proprietà dell’edificio fu trasferita alla Banca Ottomana nel 1926 a causa dei debiti di Mehmed Habib nei confronti delle banche.

READ  Lo Stretto di Oslo torna a crescere

Per un po ‘è stato utilizzato come archivio per la Banca ottomana e l’edificio storico è stato successivamente trasferito alla Banca Garanti.

L’edificio storico è stato abbandonato al suo destino per anni. A causa della natura della costruzione a Istanbul negli ultimi 30 anni, l’architettura delle aree circostanti intorno al Palazzo Bulgur si è deteriorata al punto che è diventato prevalente un linguaggio di costruzione sconosciuto di natura sconosciuta.

Il piano per dividere il sito di rigenerazione di 9,5 acri, che include il Palazzo Bulg e i suoi dintorni entro i confini della penisola storica, è stato approvato con i voti del Partito per la giustizia e lo sviluppo al governo e del Partito del movimento nazionalista (MHP). Nel consiglio comunale di Istanbul nel gennaio dello scorso anno.

La direzione della pianificazione municipale ha indicato un controverso progetto di rigenerazione urbana nel distretto di Solokuli e ha affermato che un processo simile era stato intrapreso anche nell’area intorno a Balgour-Palais.

L’edificio dovrebbe funzionare come centro culturale dopo il restauro.