lunedì, Luglio 15, 2024

Kristi Noem… ha rovinato le sue possibilità

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

– La amo così tanto. Credo che sia buono. Christy ha fatto un buon lavoro.

Questo è ciò che Donald Trump ha detto al più tardi l’anno scorso della governatrice norvegese del Sud Dakota Kristi Noem, 52 anni, secondo… Lettere di notizie. Recentemente è stata considerata di grande interesse come candidata alla vicepresidenza di Donald Trump.

Ma secondo molti, le ammissioni dell’omicidio del cucciolo e altri resoconti sensazionalistici dei media potrebbero aver rovinato le possibilità del 52enne.

Crazy Puppy: – Un maniaco psicotico



“Cattivo e vile”

Lo dicono ora ad ABC News fonti vicine sia al processo decisionale di Trump che a quello di Noem.

Le notizie negative dei media contro Noem sono iniziate seriamente a marzo. Questo è stato il risultato di un video pubblicato dalla stessa Noem, in cui pubblicizzava un dentista in un altro stato. Ciò ha portato a intentare una causa contro di lei per pubblicità ingannevole.

Poi è arrivata la copertura mediatica del suo libro, “No Going Back: The Truth about Policy Mistakes and How to Move America Forward”.

In questo, ammette di aver sparato e ucciso il suo cucciolo di 14 mesi perché aveva una “personalità aggressiva” ed era impossibile addestrarlo. Dice anche di aver fatto la stessa cosa a una delle capre della famiglia, che ha descritto come “disgustosa e vile” perché non era stata castrata.

Piano carcerario

Piano carcerario



– Lo capiscono tutti

Noem, che sedeva al Congresso prima di diventare la prima governatrice donna del South Dakota nel 2019, si è distinta come una delle più importanti sostenitrici repubblicane di Donald Trump durante la sua presidenza.

READ  Navalny contro il regime di Putin: - Criminali di guerra - VG

Si dice che Noem abbia detto, al più tardi a settembre, che non avrebbe dovuto pensarci due volte prima di accettare di diventare la candidata alla vicepresidenza di Trump.

New York: Donald Trump si è già guadagnato il soprannome di “Sleeping Don” dopo essere apparso in aula il primo giorno del caso di corruzione contro di lui. Video/Reporter: Vegard Kvale
Mostra di più

Tuttavia, secondo fonti della ABC, sono stati i suddetti resoconti dei media e la scarsa capacità di giudizio, combinati con la sua “messa all’asta eccessiva” di se stessa nelle discussioni sulla candidatura alla vicepresidenza, a ridurre gravemente le sue possibilità.

Sean Spicer è stato il primo addetto stampa di Trump alla Casa Bianca e rimarrà in contatto con il team di Trump.

– Tutti capiscono che ha sprecato le sue possibilità, in un doppio senso, dice a ABC News.

– Politicamente, la domanda più grande è perché qualcuno abbia pensato che scrivere questo in un libro fosse una buona idea. È come se la persona in cerca di lavoro dicesse inavvertitamente di aver rubato i mobili del mio ufficio durante un precedente colloquio.

Il team stampa di Noem non ha voluto commentare il caso ABC.

More articles

Latest article