Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

‘Ninjababy’ ha ricevuto il maggior numero di nomination per il Premio Amanda – VG

Kristin Kogath-Turp è stata nominata per la migliore attrice, mentre Nader Khadmi è stata nominata per il ruolo di non protagonista. Insieme recitano nel film “Ninjabi”. Foto: Arthaus

Il film su una gravidanza a sorpresa è stato nominato in 11 categorie.

Inserito:

“Biggest Crime” è arrivato secondo, mentre “Great” ha avuto sette nomination. Il Premio Amanda sarà assegnato all’Haugesund Film Festival il 21 agosto.

“Ninjababy”, che sta spuntando con il maggior numero di nomination quest’anno, parla di una donna sui vent’anni che non ha tutto in ordine, ma scopre che passeranno sei mesi lungo la strada, senza notare nulla della gravidanza.

Un recensore di VG ha definito il film “una bomba stregata” e loda Kujath Thorp per i suoi “sforzi indimenticabili”. Il film ha dato al tiro di dadi 5.

Artur Berning e Nader Khademi interpretano gli aspiranti genitori in Ninjababy. Sono stati nominati rispettivamente per il miglior attore maschile e per il ruolo di supporto maschile.

Anche il dramma della seconda guerra mondiale “The Biggest Crime”, sul destino degli ebrei norvegesi, è un argomento ricorrente tra le nomination. Jacob Ofbrow è stato nominato come miglior attore maschile per il ruolo di “Charles”. Michalis Koutsogiannakis e Pia Halvorsen, che interpretano i suoi genitori, sono stati nominati come miglior attrice e miglior attrice non protagonista.

Qui puoi leggere La recensione di VG di “The Biggest Crime”.

Il documentario “Generation Utøya”, nominato per il miglior film norvegese, segue quattro persone sopravvissute all’attacco a Utøya. Nella stessa categoria è il documentario L'”Artista e ladro” che può essere visto su VGTV.

Poiché il regista Benjamin Ree è un dipendente di VGTV, ha scritto un revisore esterno Questa recensione è per il film, che tira i 6 dadi.

READ  Prince Philip Matt: - Piango per la regina

Ecco le altre nomination:

Miglior film norvegese:

  • “L’artista e il ladro”
  • “Gil Otoya”
  • «Ninjabambino»

Miglior regista:

  • Benjamin Rig per “L’artista e il ladro”
  • Silje Salomonsen e Arild Østin Ommundsen per “Tottori – The Summer We Were in
    Allen »
  • Yngvild Sve Flikke per “Ninjababy”

miglior attore:

  • Arthur Burning, “Ninjababy”
  • Jacob Offbro su “Il più grande crimine”
  • Pål Sverre Hagen, “Il matrimonio di Diana”

Migliore attrice:

  • Birgit Larsen per “Grande”
  • Catherine Thorborg Johansson per “Oslo-Copenhagen”
  • Kristen Cugat Thorpe, “Ninjababy”

Ruolo di supporto maschile:

  • Nader Khademi su “Ninjababy”
  • Dennis Stourhoe, per “Progetto Z”
  • Michaelis Kotsugianakis per “Il grande crimine”

Miglior attrice non protagonista:

  • Pia Halvorsen per “Il più grande crimine”.
  • Marte Magnusdotter Solem per «HAN»
  • Marte Wexelsen Goksøyr per “Gritt”

Miglior film per bambini:

  • All’estero (Regista: Line Hatland, Produttore: Ingvil Giske e Mari Monrad Vistven)
  • Knutsen & Ludvigsen 2 – Il grande mostro (Regista: Gunhild Enger e Rune
    Spa, produttore: Engen Sundelin e Eric Vogel)
  • Tottori – The Summer We Were Alone (regia di Selge Salomonsen e Arild Osten
    Omundsen, produttore: Gary Kraner)

Miglior documentario:

  • «Generation Utøya» (Regista: Aslaug Holm, Sigve Endresen, Produttore: Tore)
    Boufarb)
  • “L’artista e il ladro” (regista: Benjamin Ray, produttore: Ingevil Geske)
  • «Odelsgut og fantefølge» (Regista: Merethe Offerdal Tveit, Produttore: Kristen
    Anna Scaritt)

Scenario migliore:

  • Benjamin Ray e Robert Stingard, “L’artista e il ladro”
  • Etony Sommer Gutturmsen, “Grande”
  • Johan Fasting, coautori; Yngvild Sve Flikke e Inga H. Sætre per
    «Ninjabambino»

Miglior film in lingua straniera:

  • Another Glass (Direttore: Thomas Winterberg, Distributore: Arthaus)
  • “The Father” (Regista: Florian Zeller, Distributore: Storytelling Media)
  • “Una giovane donna promettente” (Reggie: Emerald Vinyl, Distributore: United
    foto internazionali)

Miglior cortometraggio:

  • “Saluti dal Myanmar” (regista e produttore: Suneva Sundby e Andreas
    c. rasoio)
  • “Seven Miles” (regista e produttore: Elif Bremer Landsim)
  • “Cos’è una donna” (Regista e produttore: Maren Huskgold)

Miglior musica originale:

  • Johan Soderqvist su “Il più grande crimine”
  • Kåre Chr. Vestrheim per “Ninjababy”
  • Thomas Diebdel, “Tottori – L’estate in cui eravamo soli”.

Miglior Scenografia/Scenografia:

  • Nina Burrron, Marian Stringer e Anne Kristen Taleras, “Grande”
  • Olve Askim per «Knutsen & amp; Ludwigsen 2 – La grande bestia »
  • Ulrika Aksin e Tobias Eving per “The Biggest Crime”

Miglior sound design:

  • Alexander Dudarev per “Gonda”
  • Eric Leungren per “Grande”
  • Hugo Ecornes e Gisele Tveto per Ninjababy

Miglior maschera/trucco:

  • Great Gun Solberg Hansen al matrimonio di Diana
  • Maria Björnice Hermansen e V Barrow per “Progetto Z”
  • Sarah Klang per “Il più grande crimine”

Miglior immagine:

  • Egel Hasgold-Larsen e Viktor Kosakovsky per “Gonda”
  • Marian Buck per “Ninjababy”
  • Patrick Svenstrom e Egil Haskegold-Larsen per “Grande”

I migliori effetti visivi:

  • Dennis Klein e Bear Limers in “Il compleanno del Dragon Ranger”
  • Inga H. Copertina di “Ninjababy”
  • Lars Eric Hansen, “Il più grande crimine”.

Migliori clip:

  • Christian Seppenherz ed Elise Solberg per “The Biggest Crime”
  • Karen Gravus, “Ninjababy”
  • Robert Stingard, “L’artista e il ladro”

migliore moda:

  • Ann Pedersen su “Il più grande crimine”.
  • Ida è morta per il “matrimonio di Diana”
  • Ingjerd Meland, Marianne Stranger, Itonje Søimer Guttormsen, Birgitte Larsen
    Nina Boyer-Bron per “Grande”

Il Premio Amanda consiste in una statua in bronzo disegnata da Christian Kfakland e un diploma. Amanda organizza l’AS Norwegian Film Festival e il Norwegian Film Institute.

READ  La figlia della celebrità Clara McGregor ha scioccato il tappeto rosso