Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Non c’è molto spazio per il sollievo – NRK Norvegia – Una panoramica delle notizie da diverse parti del paese

Questo articolo ha più di un mese e potrebbe contenere vecchi consigli delle autorità in merito alla malattia coronarica.

Rimani aggiornato nella panoramica NRK o tramite من FHI nettsider.

Abbiamo raccomandato di adattare alcune misure, ma probabilmente non c’è molto spazio per il sollievo fintanto che i tassi di infezione non saranno ridotti in modo significativo in Norvegia, afferma l’assistente direttore della sanità Espen Nakstad presso la direzione norvegese della salute in NRK.

Nel nuovo anno, il governo ha adottato nuove misure rigorose per frenare la diffusione dell’infezione in Norvegia.

Il governo ha raccomandato, tra l’altro, di evitare le visite, di non fare educazione fisica agli studenti e di vietare a livello nazionale le bevande alcoliche.

Le raccomandazioni si applicano fino al 18 gennaio e lunedì il governo introdurrà nuove misure di controllo delle infezioni.

Spero che il trend del contagio si sia invertito

Nakstad ha detto in precedenza che c’è luce alla fine del tunnel. Ma la direzione norvegese della sanità vede poco spazio per il sollievo nelle rigide misure introdotte il 4 gennaio.

Speriamo ancora che la tendenza delle infezioni si inverta presto in modo che le misure drastiche aggiuntive che abbiamo adottato dal 2 gennaio non debbano essere mantenute in vigore più a lungo del necessario, afferma Nakstad.

fresco Rapporto settimanale del National Institute of Public Health (NIPH) È stato riferito che c’è stato un aumento dei casi del 19 percento rispetto alla settimana precedente. Nel frattempo, FHI riferisce che è stato testato il 70% del coronavirus.

– E’ una situazione instabile. Servono più misure, anche nazionali. Ma siamo preoccupati che il modello più flessibile e dinamico sia la strategia scelta dal governo, vale a dire che molte responsabilità vengono attribuite a livello locale, afferma Vold, capo della sezione di FHI a NRK.

READ  Crisi climatica e scienza

– È una situazione instabile

In un documento interno, la direzione norvegese della sanità e l’Istituto nazionale di sanità pubblica (NIPH) hanno raccomandato che le persone che si sono recate in Sudafrica siano regolamentate allo stesso modo delle persone che hanno visitato il Regno Unito.

Questo per prevenire la diffusione di nuove varianti virali mutanti emerse in entrambi i paesi. In Norvegia sono già state scoperte varianti mutanti della corona.

Le varianti sono motivo di preoccupazione perché i ricercatori ritengono che siano più contagiose.

“Vediamo però un trend di diffusione anche ad altri Paesi in Europa, e nel lungo periodo prevediamo un aumento anche del rischio di diffusione da altri Paesi. Le misure sono quindi intese come un ritardo. Ma al momento non ci sono non c’è base per inasprire le regole in altri paesi”, ha scritto la direzione norvegese della sanità nel documento inviato al ministero della salute e dei servizi sociali.

Foto: Lise Åserud / NTB

Vuoi meno eccezioni

Nel documento, FHI ha scritto che le eccezioni dovrebbero essere inasprite. “Ciò significa, tra le altre cose, che nessun partecipante dovrebbe essere autorizzato a mettersi in quarantena in gruppi di 40, come avviene attualmente per il personale militare”.

Almeno 56 soldati alleati hanno contratto il coronavirus dopo essere arrivati ​​in Norvegia per prendere parte a esercitazioni militari, scrive forum di difesa. Un totale di 3.000 soldati stranieri si recheranno in Norvegia per prendere parte alle esercitazioni.

La violenza afferma che le quarantene sono importanti per ridurre i rischi e spezzare le catene di infezione:

Per ottenere un buon rispetto della quarantena, è importante che le normative siano comprese, in modo che sappiamo cosa si applica e che vengano prese disposizioni pratiche affinché tutti rispettino le regole.

READ  L'autorità norvegese per la concorrenza mette in guardia John Fredriksen e Kjell Inge Røkke contro Solstad Offshore

Aggiunge che la FHI ha chiesto di rivedere e semplificare le normative covid-19.

– È probabile che sia questo sia il nuovo sistema di accesso contribuiranno a una maggiore conformità.