Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Non c’è molto spazio per la negoziazione – VG

L’ultimo vertice: i presidenti Joe Biden e Vladimir Putin si sono incontrati per colloqui il 16 giugno dello scorso anno a Ginevra. Da allora, hanno fatto diverse videochiamate, l’ultima volta tra Natale e Capodanno. La relazione tra Stati Uniti, NATO e Russia è ora descritta come più difficile da prevedere.

Secondo le informazioni di VG, è possibile che la NATO e i suoi stati membri rifiuteranno i negoziati con la Russia sulla base di documenti che cambierebbero l’equilibrio di potere in Europa, come richiesto dalla Russia.

Inserito:

Il punto di partenza ora in discussione da parte occidentale è come gli Stati Uniti e la NATO possano ancora incontrarsi con la Russia per aumentare la fiducia tra le parti e ridurre così i rischi di un conflitto militare sull’Ucraina.

– Ti senti sempre più ansioso. Una fonte di sicurezza sul lato ovest dice a VG che la situazione è difficile e impegnativa.

Riunione di emergenza della NATO

Venerdì, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha convocato una riunione straordinaria dei ministri degli esteri dell’alleanza per coordinare gli interessi occidentali.

Per VG, il timore di un attacco russo all’Ucraina è descritto come significativo.

Ma poiché nessuno sa con certezza il prossimo passo del presidente Vladimir Putin, c’è molta tensione e nervosismo intorno agli incontri concordati con i diplomatici russi a Ginevra, Bruxelles e Vienna nei prossimi giorni.

Le aspettative da parte della NATO sono così basse che solo l’accordo su nuovi incontri del Consiglio NATO-Russia sarà considerato una sorta di successo, secondo un’altra fonte dalla parte occidentale.

Credo che l’Ucraina

Lo sfondo di questi incontri è che la Russia – secondo l’intelligence occidentale – ha spostato grandi forze militari nelle aree di confine con l’Ucraina.

READ  Temperature più fresche potrebbero aiutare i malati di cancro durante il trattamento - NRK Trøndelag

I massimi leader russi hanno negato l’intenzione di attraversare il confine con l’Ucraina. Ma a metà dicembre, la Russia ha chiesto colloqui immediati con i paesi della NATO e direttamente con gli Stati Uniti. Attraverso due bozze di accordo.

Per la Russia, non si tratta solo di privare per sempre l’Ucraina dell’adesione alla NATO:

Tra le richieste c’è che la NATO non occupi anche altri nuovi stati membri e che gli Stati Uniti e la coalizione ritirino le loro forze militari dai nuovi stati membri, le ex repubbliche sovietiche, a est.

Su questi punti non c’è molto margine di trattativa, dice una fonte centrale.

E due recenti telefonate tra i presidenti Joe Biden e Vladimir Putin non hanno portato a risultati chiari o all’escalation del conflitto.

Al confine: il ministro degli Esteri dell’UE Josep Borrell, indossando una giacca tutta verde al centro, mercoledì ha visitato le regioni di confine dell’Ucraina con le regioni di Luhansk controllate dalle forze filo-russe, insieme al ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

Una forza pronta a conquistare

Fonti della NATO affermano di avere informazioni sul fatto che le forze russe nelle immediate vicinanze dell’Ucraina sono una “forza d’invasione credibile” che può attaccare il paese vicino quasi senza preavviso.

Per mesi, la Russia ha schierato una forza militare di stanza nell’invasione dell’Ucraina occidentale. Una volta che il potere è in atto, arriva la richiesta di negoziati. La domanda molto difficile ora è se tale comportamento debba essere ricompensato, dice Anders Romarheim a VG.

Dirige il Centro per la sicurezza internazionale presso il Dipartimento di studi sulla difesa dell’IFS.

READ  "Siamo viziati da tassi di interesse insolitamente bassi. Sarà una sfida".

Putin ora chiede all’Occidente di inchinarsi, ma rischia di rimanere a mani vuote, e cosa accadrà dopo? Non siamo stati molto vicini a una guerra di stato su larga scala in Europa per molti decenni, afferma Romarheim.

Il pericolo della guerra: secondo il ricercatore IFS Anders Romarheim, non siamo stati molto vicini a una guerra totale da stato a stato in Europa per molti decenni.

Discussione sulla terminologia

VG è anche consapevole che c’è un dibattito interno alla NATO sul fatto che l’alleanza – come condizione per ulteriori colloqui – debba chiedere alla Russia di iniziare a ritirare i suoi soldati dal confine con l’Ucraina.

Voci interiori avrebbero dovuto avvertirlo. Paesi chiave della NATO come Germania, Francia, Italia e Stati Uniti sono pronti a impegnarsi in veri colloqui con la Russia, almeno per testare la volontà della Russia di scegliere la diplomazia sulle armi.

Nella NATO, il rischio è considerato alto che la situazione si deteriori rapidamente, secondo le fonti con cui ha parlato VG: se la leadership russa crede che non andrà da nessuna parte, la Russia utilizzerà “misure tecnico-militari”, come presidente. Vladimir Putin ha minacciato?

Trattative: il viceministro degli Esteri Alexander Grushko, ex ambasciatore della Russia presso la NATO, guiderà la delegazione russa durante la riunione del Consiglio NATO-Russia di mercoledì.

serie di incontri

Venerdì, il segretario generale Jens Stoltenberg si consulterà con i ministri degli esteri della NATO in una riunione straordinaria. Inizia quindi una serie di incontri tra la Russia e l’Occidente.

Come riportato da VG a dicembre, la NATO voleva incontrare la Russia in tre diversi formati. La Russia ha accettato di:

READ  - Sono così grato. Ma!! Perché ho bisogno di muovermi così tanto?

** Domenica e lunedì si incontreranno a Ginevra le delegazioni di Stati Uniti e Russia, guidate dal Vice Segretario di Stato Wendy Sherman e Sergey Ryabkov.

** Mercoledì alle 10 la delegazione russa arriva al quartier generale della NATO a Bruxelles, la prima riunione ufficiale del Consiglio NATO Russia da molto tempo.

La Russia ha annunciato che il viceministro degli Esteri Alexander Grushko guida la sua delegazione. È stato ambasciatore della Russia presso la NATO dal 2012 al 2018. Anche il vice ministro della Difesa russo Alexander Fomin è registrato alla riunione della NATO in Russia.

** Giovedì prossimo, gli incontri si terranno a Vienna sotto gli auspici dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, un’organizzazione di cui sia la Russia che l’Ucraina sono membri a pieno titolo.