Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Recensione: Skull and Bones – Gamer.no

Recensione: Skull and Bones – Gamer.no

Quindi eccoci qui. Quasi sette anni dopo il suo annuncio originale, e dopo innumerevoli avversità, Skull and Bones è stato effettivamente pubblicato.

Il fatto che Ubisoft Singapore, con l'aiuto di quasi tutti gli studi Ubisoft, sia arrivata fin qui è la prova di ciò che è possibile fare se non ci si arrende mai. Sfortunatamente, Pirates è anche un classico esempio di come a volte sia meglio lasciarsi andare.

Dopo quasi 30 ore in blu, c'è poco di positivo di cui scrivere a casa. Skull and Bones è un mosaico di idee e tipi di gioco che non si incontrano mai, ed è un viaggio frustrante dall'inizio alla fine.

Siamo salpati dai Caraibi

Inizia quando iniziano i giochi. Il viaggio per diventare il Re dei Pirati inizia dal basso della scala, con una piccola barca e un equipaggio di due persone. Quindi devi fare un passo avanti e avanzare, cosa che può essere ottenuta solo con lavoro, lavoro e ancora lavoro.

Labor – o lavoro, fatica, fatica – è un'ottima descrizione dell'esperienza che ti aspetta alla Skull and Bones. Tutto qui è decisamente più complicato del necessario e sembra che gli sviluppatori abbiano fatto del loro meglio per rendere il gioco il più frustrante possibile.

Deve sempre esserci vento contrario?

Andreas Klebo-Espe/Gamer.no

Prendi, ad esempio, la vela: l'essenza del teschio e delle ossa. Navigherai dal punto A al punto B, circumnavigherai i tuoi avversari facendo piovere palle di cannone su di loro e navigherai il più velocemente possibile per eludere le navi nemiche più grandi della tua.

Tuttavia, l'efficienza della navigazione è controllata dal vento e puoi giurare che c'è vento contrario, indipendentemente dalla direzione in cui giri lo scafo. Spesso è necessario procedere a zigzag invece di prendere la strada diritta verso la destinazione. Quando arrivi e stai per tornare indietro, il vento cambia improvvisamente e c'è lo stesso trambusto durante il ritorno.

Tutto è peggiorato dall'inutile sistema di resistenza di Skull and Bones. L'equipaggio si sente esausto per aver navigato così velocemente. La soluzione è riempirli di cibo ogni due minuti o rallentare in modo che il gruppo possa prendersi una pausa.

Le fasi di transizione tra le missioni sono terribilmente noiose. Certo, l'ambiente circostante è per lo più carino ed è bello vedere le decorazioni che hai appena posizionato sulla tua nave. Non dura, cosa di cui lo sviluppatore sembra essere a conoscenza.

A nessuno dovrebbe essere permesso di affermare che Skull and Bones non è bello da vedere.

Andreas Klebo-Espe/Gamer.no

Pertanto, il team ha proposto la possibilità di saltare da un punto all'altro senza dover effettivamente navigare. Certo, il viaggio veloce è disponibile solo se sei attraccato alla base. Quindi devi sempre navigare da qualche parte nelle vicinanze per non dover navigare da qualche parte lontano.

Non esiste un grande pirata

Oltre a navigare, sarai ovviamente in grado di sparare con i cannoni. La versione immaginaria del Mar Arabico del gioco è piena di fazioni ostili che vogliono farti del male e di fazioni pacifiche che sono costrette a tormentare la tua vita ancora e ancora.

Chiunque abbia giocato ad Assassin's Creed: Black Flag IV sa cosa aspettarsi qui. Il sistema di combattimento funziona bene, senza mai diventare entusiasmante. Man mano che avanzi nella storia, in realtà diventa tutto piuttosto noioso, con battaglie prolungate che ho imparato rapidamente a evitare ovunque potessi.

Gli aggiornamenti avvengono a intervalli regolari, ma non ti senti mai un vero re dei pirati.

Andreas Klebo-Espe/Gamer.no

A proposito, hai uno dei maggiori problemi con Skull and Bones. Il gioco consiste nel diventare il pirata più duro nel raggio di chilometri e, in base al mio livello di esperienza, è esattamente quello che ero. NPoiché il livello di difficoltà normale aumenta più velocemente di quanto puoi aggiornare la barca a vela, è difficile sentire la potenza nel naso.

Se vuoi sollevare la nave più velocemente di quanto consentito da una storia povera di contenuti, sei libero di intraprendere missioni secondarie. Come nella maggior parte dei giochi Ubisoft, ci sono molte attività con cui giocare, che si tratti di cacciare coccodrilli con lance, trovare tesori sepolti o affondare grandi navi per una ricompensa.

Tuttavia, dopo alcuni round di ciascuna attività, il divertimento svanisce rapidamente. Ottenere l'aggiornamento del cannone a qualcosa con un “grado di equipaggiamento” leggermente migliore non vale la mezz'ora necessaria per navigare nel posto giusto, completare la missione, navigare verso il luogo successivo o sparare ad alcune barche o torri di guardia. E poi di nuovo a navigare.

L’eterna ricerca delle risorse

Per lo più non ottieni nemmeno nuove armi, motociclette o qualsiasi altra cosa. Il più delle volte, la ricompensa è invece la possibilità di realizzare le proprie cose. Se desideri l'equipaggiamento aggiornato, devi ottenere tutte le risorse necessarie per assemblarlo.

La mezz'ora trascorsa per questo compito si trasforma rapidamente in un'ora o mezza, con qualche crociera qua e là. Le risorse possono essere acquistate, saccheggiate o raccolte in tutto il mondo. Quest’ultimo è il più economico e meno rischioso, ma in cambio richiede la lavorazione delle materie prime, il che costa tempo e denaro.

È incredibilmente poco attraente fare qualcosa che devo fare in Skull and Bones. Dopo diversi assaggi di tutti i contorni del tavolo delle missioni del gioco, ho continuato il resto della storia con una goletta di livello 8. In confronto, i nemici alla fine del gioco erano all'incirca di livello 10-12, un livello che non diventa mai un grosso problema finché non incontri i cosiddetti pirati.

Pronti a prendere una batosta.

Andreas Klebo-Espe/Gamer.no

Questi cacciatori di pirati sono probabilmente i nemici più potenti del gioco. I loro colpi non devono essere grandi, ma possono richiedere una quantità incredibile e darti un colpo o due. In linea con lo spirito frustrante del resto del gioco, ovviamente vengono schierati nelle aree in cui possono essere il più faticosi possibile.

Tende ad apparire quando sei nel mezzo di una missione in cui non ti è permesso lasciare l'area. Se provi a resistere, il tuo equipaggio si ribellerà. Se rimani, non avrai alcuna possibilità contro un cacciatore di pirati che improvvisamente si unisce ai nemici che stai già cercando di catturare.

Che l'attesa abbia inizio

La possibilità di giocare con un massimo di due amici rende l'hacking di Skull and Bones ancora più plausibile. Il gioco funziona abbastanza bene che è divertente giocare in una buona squadra, ma poi è più una questione di aspetti sociali che di gameplay che è effettivamente una buona esperienza.

Tecnicamente la modalità cooperativa può anche essere giocata con persone che non conosci, inviando grida di aiuto. Con solo 20 giocatori su ciascun server, la possibilità di trovare qualcuno che si trova già nelle stesse aree e che faccia la tua stessa cosa è molto scarsa.

Quando la storia principale termina e raggiungi il livello di esperienza Kingpin, anche l'esperienza cooperativa termina in quel momento. Al momento, non c'è quasi nessun contenuto “endgame”, cioè cose con cui puoi scherzare quando hai finito tutto il resto. Quello che c'è qui è focalizzato principalmente su te stesso. Si tratta di conquistare il mondo, una regione alla volta, e di estrarne tesori.

Puoi collaborare sia con amici che con giocatori che non conosci.

Andreas Klebo-Espe/Gamer.no

Puoi collaborare con i tuoi amici per controllare ciascuna regione, attraverso infiniti round della stessa battaglia navale ancora e ancora. Dovrai svolgere il resto della missione da solo, navigando di porto in porto con rifornimenti in cambio della valuta di gioco Pezzi di Otto.

Le aree che possiedi generano un certo numero di frammenti, che ti consentono di acquistare equipaggiamento più potente e cosmetici vari, ogni ora. Certo, questo è solo se accedi una volta ogni ora per mantenere aperte le fabbriche, cosa che può essere fatta tramite i menu e non richiede che tu giochi effettivamente.

Ubisoft ha già detto che Skull and Bones riceverà nuovi contenuti almeno quattro volte l'anno. Spero, per l'amor del cielo, che ciò che sta arrivando offra una revisione completa dell'esperienza “end game”, perché quello che c'è adesso è quasi offensivo.

Conclusione

Quando Skull and Bones è stato rivelato nel 2017, c'era grande entusiasmo per un concorrente adatto a Sea of ​​​​​​Thieves. Con ogni ritardo e ogni demo del gioco, l'eccitazione è diminuita, e forse nessuno è troppo sorpreso dal fatto che il risultato finale non sia neanche lontanamente all'altezza dell'esperienza pirata di Rare.

Opere di Teschio e Ossa. Questa è la cosa più positiva che posso dire sul gioco. Sfortunatamente, l'esperienza è frustrante dall'inizio alla fine, con battaglie spesso contro noiose meccaniche di gioco quanto contro pirati ostili.

Il gioco cooperativo funziona abbastanza bene da rendere accettabile il gioco in esecuzione in background mentre si parla con gli amici. Almeno fino alla fine della campagna. Quindi, allo stato attuale del gioco, non c'è motivo di giocare insieme.

Se solo la storia fosse stata bella avrebbe potuto reggere il confronto con qualcosa di meglio, ma poi no. Onestamente, vorrei poter utilizzare la migliore funzionalità del gioco, il “viaggio veloce”, e tornare a prima di trascorrere 30 ore in questo gioco.

Skull and Bones è ora disponibile per PC, PlayStation 5 (testato) e Xbox Series

READ  - Tipo di cortocircuito - VG