Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Selda Ekes – Non posso permettermi regali di Natale

– Vengo da una povera famiglia operaia turca. Non potevamo comprare i regali di Natale e non avevo un calendario di Natale quando ero piccola. Quindi penso che sia molto bello fare delle divertenti tradizioni natalizie per gli altri bambini, sorride Selda Ekes (37).

Accanto a lei giace sua figlia Laleh di sette mesi, che dorme pacificamente. Quando la 37enne è rimasta incinta, è rimasta incinta anche di un tipo di libro completamente nuovo. “Calendario di Natale di Selda – 24 puzzle dal mondo della natura” è un taccuino calendario di Natale con 24 testi nascosti dietro ogni slot che devono essere raccolti, uno per uno, tutti i giorni fino a Natale.

“Dal momento che il libro ha chiuso le porte, nessuno può leggerlo nel negozio, quindi spero che gli acquirenti non rimarranno troppo delusi quando vedranno di cosa si tratta”, scherza Ekees.

Speranza 2022 migliora: Selda Ekes ha affrontato sfide dopo anni di prima convivenza e poi di cancro. Ora speri che il 2022 sia migliore. Foto: Frank Carlsen / Dagbladet
Mostra di più

sul muco

Il suo calendario natalizio non si occupa solo del divertimento e delle tradizioni pre-natalizie, ma anche degli esperimenti scientifici e delle domande che si è sempre posta sul Natale, l’inverno e tutto ciò che ha a che fare con la stagione buia.

– Spero che le persone trovino divertente leggere delle piccole cose brutte e strane – come da dove viene tutto il nostro moccio. Il calendario potrebbe non dare un buon umore natalizio, ma forse i genitori e i bambini possono sedersi insieme e imparare qualcosa, dice.

Studente profilo TV fisico È forse più noto per aver diffuso la scienza in varie forme, come il libro sperimentale “I bambini non possono accedere” Programma per giovani “Newton” e podcast NRK “Più intelligente in 10 minuti” E “avrebbe dovuto essere il curriculum”. È anche conosciuta per i principali spettacoli NRK come “Anno”, “Klassequizen” e “Alle mot 1” e nel 2020 ha fatto il suo debutto come attrice nella serie drammatica NRK. Il nido di Norsk.

Il 37enne offre anche spettacoli scientifici regolari ed esplosivi e, tra le altre cose, è stato insignito del Premio Mensa per aver ispirato i bambini a rendere la curiosità, la scienza e la ricerca parte della vita quotidiana.

Essere una mamma: Selda Ekes e la sua compagna sono diventate mille mamme ad aprile e hanno comprato una nuova casa insieme.  Foto: privato

Essere una mamma: Selda Ekes e la sua compagna sono diventate mille mamme ad aprile e hanno comprato una nuova casa insieme. Foto: privato
Mostra di più

Meno regali

Forse lei stessa era più curiosa delle festività natalizie in cui stiamo entrando, perché non ha mai festeggiato davvero da bambina, non solo perché proveniva da una famiglia musulmana, ma soprattutto perché non potevano permetterselo.

– Avevamo un albero di Natale e una stella di Natale alla finestra, quindi esteriormente sembrava un po’ norvegese. Eravamo insieme e abbiamo cenato meglio la vigilia di Natale, ma stavo per diventare maggiorenne prima di capire come le famiglie norvegesi festeggiano effettivamente il Natale, dice Ekes e racconta di un primo incontro sorprendente con un albero di Natale quasi ricoperto di regali per bambini e adulti che bevevano molti sorsi d’acqua acquosa.

È così che festeggiano il Natale? Pensavo avessimo perso dei regali con noi. Se riceviamo regali, significa che abbiamo incartato i giocattoli che già avevamo. Ikes dice che non mi sono perso i regali.

Quindi, il 37enne ispirerà sua figlia e altri bambini allo stesso modo, a pre-natalizie più verdi senza fare i bagagli per ogni giorno dell’Avvento. Inoltre, non vuole che i regali di compleanno di sua figlia vengano messi in ombra quando sarà più grande.

– Capisco che zie e zii potrebbero volerle regalare qualcosa, ma non voglio nessuna fortuna in regali. Non ha bisogno di 18.000 giocattoli o di quanti più vestiti possibile. Ikes sorride che le persone che vogliono comprare qualcosa per lei preferirebbero farmi un regalo.

Molti decenni: Selda Ekes dice che il 2021 è stato un anno pieno di grande felicità e di essere diventata mamma, ma anche che ci sono stati molti momenti difficili a causa della malattia della madre e della convivente - oltre al Covid in quel momento.  Foto: Frank Carlsen / Dagbladet

Molti decenni: Selda Ekes dice che il 2021 è stato un anno pieno di grande felicità e di essere diventata mamma, ma anche che ci sono stati molti momenti difficili a causa della malattia della madre e della convivente – oltre al Covid in quel momento. Foto: Frank Carlsen / Dagbladet
Mostra di più

anno pesante

Il sorriso e le risate sono sempre presenti, ma l’oscurità non è troppo lontana quando Selda racconta a Ekes del periodo prima di Natale. Il 2021 è stato un altro anno impegnativo per lei e la sua famiglia.

In primo luogo, il convivente, Alf Martin Colin Evensen, ha subito una lunga operazione che alla fine ha rivelato di avere un cancro e ha dovuto subire un intervento chirurgico quando Ekees era a metà della gravidanza. Poi la madre ha sviluppato il cancro.

– È stato un anno lungo con molte contraddizioni. Fortunatamente, A è ora libero dal cancro. La mamma non sta molto bene, ma speriamo per il meglio, dice la 37enne prima di guardare con attenzione fuori dalla finestra.

La famiglia Ikes è stata aperta sul cancro incurabile di sua madre e ha iniziato un modo per fornirle un trattamento alternativo negli Stati Uniti. Ora sua madre è così malata che non può attraversare l’Atlantico.

È triste e doloroso, ma questa è la vita. Sono una persona molto positiva e non puoi succhiare le gocce di tristezza come si dice. Non è salutare alla lunga, dice Ikes, che ha così cercato di divertirsi il più possibile, nei tempi che può.

– Sì, ho fatto un libro per Natale, ho lavorato un po’, ballato con il bambino e mi sono nutrito il più possibile. E sono così felice che abbiamo Laleh. Niente migliora l’umore come un bambino, dice con un sorriso al sacco a pelo accanto a lei.

Trasloco: Selda Ekes e la sua famiglia si trasferiscono da Grunerluca a Oslo poco prima di Natale.  Foto: Frank Carlsen / Dagbladet

Trasloco: Selda Ekes e la sua famiglia si trasferiscono da Grunerluca a Oslo poco prima di Natale. Foto: Frank Carlsen / Dagbladet
Mostra di più

esci dal centro

Attualmente, la famiglia è anche impegnata a fare i bagagli per trasferirsi da Grünerløkka in una casa fuori Ring 3 a Oslo.

– Il 2020 e tutto il 2021 è stato un vero ottovolante. Ora pensiamo che il 2022 sarà un po’ più bello. Sarebbe bello arrivare in un posto dove non devi portare un bambino su cinque piani senza ascensore, dice Ekes.

Non vede l’ora di creare nuova vita e nuove tradizioni con la piccola Laleh nella nuova casa. Innanzitutto, festeggia il compleanno, quindi la nuova mamma potrebbe offrire una celebrazione della data leggermente alternativa alla fine.

– Sì, forse dovremmo iniziare a festeggiare il compleanno di Einstein? Dovrei cercare di renderla il più ossessionata e fantascientifica possibile, senza diventare troppo strana, dice il fisico che celebra tanto e quanto può.

– Io stesso sono ateo, ma amo le tradizioni, celebro l’identità e il Natale e davvero tutte le feste. È importante allearsi con persone di tutte le tradizioni, in modo da poter celebrare tutte le festività ogni anno. Si vive una volta sola e si dovrebbe sfruttare ogni opportunità!

finalmente!  Dagbladet scommette su un libro

finalmente! Dagbladet scommette su un libro


freno professionale

Ikes, che ha dichiarato più volte di volere dei figli, prospera nel ruolo di madre, nonostante la mancanza di sonno e le nuove sfide nella linea. Tuttavia, è felice di iniziare una famiglia quando aveva 36 anni.

– Prima, pensavo che i bambini fossero una specie di freno professionale, e c’era molto che volevo. Avevo troppa fame per lavorare e dovevo capire quale sarebbe stata la mia strada. Ma poi ce n’erano abbastanza di me, me e me, e ho pensato di voler creare una versione mini di me stesso. Ma poi ho realizzato una versione mini di Aleph, ridendo e annuendo alla ragazza bionda con gli occhi azzurri.

La sua carriera non è particolarmente rallentata dal fatto che ha dei figli.

Nel nuovo anno, inizierà la seconda stagione della serie drammatica “Norwegian-ish”, per poi tornare sullo schermo della NRK in “Alle mot 1” e “Klassequizen”.

La 37enne crede che le sfide degli ultimi anni l’abbiano ispirata ad osare di fare di più di ciò che vuole veramente fare.

Impari qualcosa dalla sofferenza di una grave malattia in una famiglia stretta. Mette le cose in chiaro. Tutti moriranno un giorno, ma non ci pensiamo mai. Sono ispirato da ciò che voglio fare, non solo da ciò che dovrei fare. Queste non sono cose che dovresti ricordare in seguito. Poche persone penserebbero “così bene che ho pulito il capannone” se ti ammalassi improvvisamente.

Vuoi saperne di più sui libri? Vai su Dagbladetbok.no, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti al gruppo di discussione Club del libro Dagbladet su Facebook.

Prenota ora: Selda Ekiz è pronta con "Calendario di Natale di Selda".  Foto: Frank Carlsen / Dagbladet

PRENOTA ORA: Selda Ekiz è pronta con il Calendario dei compleanni di Selda. Foto: Frank Carlsen / Dagbladet
Mostra di più

READ  Sala delle mongolfiere - Dagsavisen