Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Attacchi hacker possono ritardare la vaccinazione in Italia – NRK Urix – Notizie e documentari esteri

Questo articolo ha più di un mese e potrebbe contenere vecchi consigli delle autorità in merito alla malattia coronarica.

Tieniti informato su NRK Panoramicao attraverso FHI nettsider.

Le autorità sanitarie locali hanno affermato che non si sa chi ci fosse dietro l’attacco, iniziato alla fine di questa settimana e tuttora in corso.

La grande regione del Lazio comprende la capitale italiana, Roma.

Si dice che i criminali abbiano attaccato il sistema di ordinazione del vaccino dell’arteria coronaria, così come tutti gli altri servizi che il governo locale fornisce online ai 5,9 milioni di residenti nel Lazio. Ci sono altre due fonti Reuters Martedì.

Fino alla fine dell’attacco hacker, i residenti dell’area non possono prenotare lezioni di vaccino o ottenere un passaporto Corona.

La procura di Roma ha avviato un’indagine e le autorità avvertono che l’attacco potrebbe ritardare il programma di vaccinazione, secondo Reuters.

Hacker di un “paese straniero”

“Per il momento stiamo difendendo la nostra società da questi attacchi terroristici”, ha detto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti in una conferenza stampa successiva all’attentato.

– L’attacco continua. La situazione è molto pericolosa.

L’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, ha descritto l’attentato come “il più grave attacco informatico compiuto contro una pubblica amministrazione italiana”.

– Le autorità locali hanno ricevuto una richiesta pubblica di riscatto, ma senza ulteriori richieste, ha riferito una fonte della polizia che indaga sull’attacco. CNN.

Secondo l’agenzia di stampa Reuters Secondo le informazioni, gli hacker non hanno ancora chiesto una cifra speciale, ma dovrebbe esserci un dialogo tra gli hacker e le autorità locali.

READ  La guerra in Afghanistan: - miliardi e completo fallimento

Nicola Zingaretti, ha dichiarato in una conferenza stampa che i colpevoli non sono stati identificati, ma provengono “da un paese straniero”, ha scritto la CNN.

Hanno riferito che gli hacker hanno utilizzato malware con un cosiddetto blocco di cifratura per crittografare i file e chiudere i sistemi IT alle autorità.

Con quasi 6 milioni di abitanti, il Lazio, che comprende la capitale, Roma, è la seconda regione italiana per grandezza.

Foto: Yara Nardi/Reuters

Chiama il servizio di sicurezza

Una fonte della CNN afferma che l’attacco è tale che i file crittografati possono ancora essere danneggiati perché il malware continua a diffondersi nel sistema.

Lunedì, il consigliere sanitario D’Amato ha confermato che più di 500.000 residenti che hanno ordinato il vaccino per le arterie coronarie saranno vaccinati entro il 13 agosto come previsto.

In un post sulla pagina Facebook ufficiale della regione, D’Amato ha affermato che i tecnici sono al lavoro per attivare le nuove ordinanze e che nessun dato è stato trafugato.

Il servizio di sicurezza italiano è stato convocato lunedì al comitato per la sicurezza dell’Assemblea nazionale per informare i rappresentanti eletti dell’incidente.