Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Potrebbe essere la fine di Netanyahu – VG

In viaggio?: Il primo ministro Benjamin Netanyahu potrebbe perdere la carica che ha ricoperto per 12 anni. Foto: Ronen Zvulun / X90084

Sembra che sia finita per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. L’opposizione proverà a formare un governo.

Pubblicato:

È un affare geniale secondo Contatta Haaretz Coinvolgere un cambiamento nella presidenza del primo ministro durante il suo mandato potrebbe essere il chiodo nella bara di Netanyahu.

Dopo quattro tornate elettorali nell’arco di due anni senza che Netanyahu sia stato in grado di formare un governo, ora è probabile che si risolva, completamente senza di lui.

Adesso i politici di centro, destra e sinistra da mercoledì dovranno essere d’accordo.

Partito liberale Yesh atid Ricevuto all’inizio di maggio a nome del presidente di Israele Reuven Rivlin cerca di formare un governo dopo che Netanyahu non ha avuto successo.

E ora il partito Yesh Atid, guidato dal leader Yair Lapid, è vicino a raggiungere un accordo con partiti di tutto lo spettro politico.

Comprende anche l’Alleanza Nazionale di destra, guidata da Naftali Bennett.

Sopra: annunci promozionali da marzo di quest’anno. A sinistra c’è Benjamin Netanyahu e a destra Yair Lapid. Foto: Oded Balilty / AP

Una coalizione dovrebbe avere almeno 61 dei 120 seggi nel parlamento israeliano per la Knesset. Poiché nessuno dei singoli partiti controlla la maggioranza da solo, è necessario collaborare per ottenere la maggioranza.

Durante una conferenza stampa domenica sera, Bennett ha detto che avrebbe fatto del suo meglio per formare un governo di coalizione.

Voglio lavorare con tutto quello che ho per formare un governo con il mio amico Yair Lapid, in modo che insieme, a Dio piacendo, possiamo salvare il paese dal potere e rimettere Israele sulla strada giusta, dice Bennett. Secondo l’Associated Press.

READ  La vaccinazione in Svezia può visitare altre case

Bennett dice che non è possibile per il diritto formare un governo di maggioranza e che sta compiendo questo passo per evitare di mandare Israele alle sue quinte elezioni in poco più di due anni.

Un governo come questo avrà successo solo se lavoriamo insieme come gruppo. Tutti dovrebbero rimandare la realizzazione di tutti i loro sogni. Vogliamo concentrarci su ciò che può essere fatto, piuttosto che discutere dell’impossibile, dice.

Royal Maker: Naftali Bennett, il leader di destra. Foto: POOL / X80003

Durante una conferenza stampa separata, Netanyahu è tornato in forze contro Bennett.

Bennett è accusato di “falsificazione del secolo”, secondo Haaretz.

Domenica scorsa Netanyahu ha cercato di raggiungere un accordo con Bennett, ma senza successo.

“Ho fatto offerte meravigliose al partito di Bennett che impedirebbe la formazione di un pericoloso governo di sinistra, ma Bennett si preoccupa solo di se stesso”, ha detto Netanyahu. Secondo il giornale.

Grandi differenze

Coloro che ora stanno cercando di formare un governo non hanno molto in comune con la politica, ma secondo Reuters si sono uniti dietro un comune accordo: Netanyahu deve andarsene.

Netanyahu è stato il primo ministro di Israele dal 2009 ed è stato anche primo ministro per tre anni dal 1996 al 1999.

Sotto inchiesta per casi di corruzione dal 2016, ed era nel 2019 Per violazione della fiducia, corruzione e frode. Ha negato tutte le accuse.

Secondo l’Associated Press Nel disperato tentativo di rimanere in carica durante il processo, Netanyahu ha usato la sua posizione per radunare sostenitori e reietti contro la polizia, i pubblici ministeri ei media.

READ  Ine Eriksen Søreide si è occupata del caso "Very Repulsive" di Frode Berg - VG

Reuters scrive che un governo di coalizione anti-Netanyahu composto da partiti di destra, sinistra e centro-destra sarebbe vulnerabile.

Chiede il sostegno dei membri arabi del parlamento, che non sono d’accordo con gran parte dell’agenda di Bennett, il leader della coalizione di destra.

I suoi piani includono l’ulteriore sviluppo dei coloni israeliani nella Cisgiordania occupata.

L’agenzia di stampa ha affermato che la ricostruzione economica dopo l’epidemia dovrebbe essere il pilastro del governo di coalizione e che metteranno da parte le questioni su cui non sono d’accordo, come il ruolo della religione nella società e le relazioni con la Palestina.

Cambierete lavoro

Nonostante il fatto che Lapid Yesh Atid abbia vinto il secondo maggior numero di seggi alla Knesset israeliana durante le elezioni del marzo di quest’anno, la strada per il governo è stata difficile.

Né la fazione del Likud, il primo ministro Benjamin Netanyahu, né l’opposizione avevano una chiara strada per una netta maggioranza.

Netanyahu ha fatto diversi tentativi per formare una coalizione, ma alla fine il presidente Rivlin ha dovuto dire basta.

Il politico dell’opposizione Lapid ha avuto 28 giorni per provare e il termine scade mercoledì.

L’accordo ora negoziato dal leader di destra Naftali Bennett e dal liberale Yair Lapid significherà che Bennett assumerà la carica di primo ministro dopo Netanyahu.

Ma non gli sarà permesso di mantenere la carica per la durata del mandato, poiché Lapid assumerà la carica dopo due anni come ministro degli Esteri.