Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– C’è una cosa che rende impossibile conquistare la Russia: Dagsavisen

– C’è una cosa che rende impossibile conquistare la Russia: Dagsavisen

Peskov chiede all’Ucraina e al presidente Volodymyr Zelenskyj di rendersi conto che non possono ottenere il risultato che desiderano nella guerra, che dura ormai da più di 600 giorni.

– Kiev deve capire che è impossibile sconfiggere la Russia, dice Peskov all’agenzia di stampa statale RIA Novosti. Anche TV danese 2 Questo problema è stato menzionato.

Maggiori informazioni sulla guerra in Ucraina qui

Penso che il regime di Putin potrebbe cadere

Il portavoce di Putin ritiene che la “stanchezza della guerra” stia per colpire l’Occidente e che diventerà sempre più difficile per l’Ucraina ottenere aiuti sotto forma di denaro, armi e munizioni. Si ritiene che ciò significhi che non potrà esserci alcuna vittoria per l’Ucraina.

Ma Kiev è pronta a chiedere maggiore aiuto all’Occidente, dice Peskov.

Fatti su Dmitry Peskov

  • Dmitry Peskov è un politico, diplomatico e traduttore russo. È portavoce del presidente Vladimir Putin dal 2000 e vice capo dell’amministrazione presidenziale dal 2012.
  • Poco dopo che Putin è stato nominato successore temporaneo dall’allora presidente Boris Eltsin il 31 dicembre 1999 fino allo svolgimento di nuove elezioni, Peskov è stato nominato capo del dipartimento di collegamento con i media del servizio stampa del presidente ed è praticamente il portavoce di Putin per la stampa. . Da allora ha seguito Putin ed è stato il suo portavoce per la stampa, anche quando Putin era Primo Ministro nel 2008-2012.
  • Nell’estate del 2012, Peskov è diventato capo del nuovo dipartimento delle comunicazioni dell’amministrazione presidenziale, che coordina il lavoro mediatico del presidente, dei ministeri e delle direzioni in patria e all’estero.

(fonte: La grande enciclopedia norvegese)

READ  Accusarsi a vicenda di crimini di guerra - VG

Non è della stessa opinione Wilhelm Agrill, professore di analisi dell’intelligence all’Università di Lund. Recentemente ha dichiarato al quotidiano svedese Expressen che il periodo al potere di Vladimir Putin al Cremlino potrebbe presto finire perché i russi non sono ancora riusciti a ottenere ciò che desiderano in Ucraina.

– Il sistema può cadere in qualsiasi momento, a seconda di fattori non leggibili dall’esterno. Ma la probabilità aumenta quanto più dura la guerra. Il professore ha detto al giornale che i regimi autoritari generalmente hanno difficoltà ad affrontare le avversità sul campo di battaglia.

Ma il professor Gerard Toal ha recentemente sottolineato a Dagsavisen che l’Ucraina ora si trova ad affrontare una vera sfida negli Stati Uniti.

– La percentuale di coloro che credono che gli Stati Uniti forniscano troppi aiuti all’Ucraina è gradualmente aumentata. L’accoglienza che ha ricevuto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj quando si è rivolto al Congresso degli Stati Uniti lo scorso dicembre non è stata la stessa accoglienza che ha ricevuto la volta successiva che ha visitato l’Ucraina. Penso che anche lui lo abbia sentito”, ha detto Tal.

Biden e gli Stati Uniti sostengono l’Ucraina

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha più volte sottolineato che il suo Paese continuerà a sostenere l’Ucraina.

– Voglio assicurare ai nostri alleati americani, al popolo americano e al popolo ucraino che potete contare sul nostro sostegno. Biden ha detto in un discorso alla Casa Bianca all’inizio di ottobre: ​​Non ci allontaneremo da questo. In un discorso più tardi nel mese, ha detto che l’Occidente non può permettere che “un tiranno come Vladimir Putin” vinca.

READ  Agenzia stampa russa: Putin annuncia una mobilitazione parziale
Lunedì il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin è stato a Kiev, dove ha incontrato il presidente Volodymyr Zelenskyj.  Tra le altre cose, Austin ha raggiunto un nuovo pacchetto di sostegno militare per l’Ucraina del valore di 100 milioni di dollari.  Foto: Ufficio del Presidente dell'Ucraina / AP / NTB

Gli Stati Uniti hanno confermato un nuovo pacchetto di sostegno militare per l’Ucraina del valore di 100 milioni di dollari, equivalenti a poco più di 1 miliardo di corone, secondo NTB.

Lo ha annunciato il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin durante la sua visita a Kiev, dove lunedì ha incontrato il presidente ucraino Zelenskyj.

Zelenskyj ha recentemente affermato in un discorso al popolo ucraino che le risorse del bilancio saranno destinate a ottenere la vittoria nella guerra. L’Assemblea nazionale ucraina ha deciso di destinare metà del bilancio 2024 alla difesa.

Notiamo tutti che le persone chiedono la necessità di investire risorse nella difesa, invece di asfaltare e migliorare le strade. Questa è una priorità valida. Il presidente ha affermato che tutte le risorse dovrebbero essere utilizzate per rendere l’Ucraina più forte.

Ma cosa accadrebbe se Donald Trump vincesse le elezioni americane del prossimo anno? Carsten Freis, ricercatore presso Nobi, e l’ex consigliere russa della Casa Bianca Fiona Hill credono che sostenere l’Ucraina sarebbe uno scherzo. Puoi leggere di questo caso qui.