sabato, Giugno 22, 2024

Una farsa sui nomi per l'Alfa Romeo La prima auto elettrica dell'Alfa si chiamerà “Junior” invece di G

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "
Elimina ciò che non ti soddisfa: in questo caso puoi lasciare in piedi la scritta “Alfa Romeo” e il resto dell'auto, ma puoi cancellare la scritta “Milano” sul cartello. Se necessario compilare “Junior” dove ora compare il nome della città italiana.

Ecco come possono andare le cose quando gli italiani devono produrre l'auto in Polonia per risparmiare – e il ministro dell'Industria firma…

A volte vaghiamo un po' qui su elbil.no.

E dobbiamo ammettere che eravamo di umore un po' stupido quando l'Alfa Romeo ha annunciato a dicembre che sarebbe uscita sul mercato con la sua prima auto elettrica – e abbiamo scritto questa storia:

Alfa Romeo lancia ad aprile la sua prima auto elettrica:

Riesci a indovinare come si chiama?

Milano -> Juniores

Come abbiamo scritto nell'introduzione: “Piccolo suggerimento: è sull'etichetta”.

Ma poi la realtà si rivela molto più complicata di quanto lo siamo noi quando ci rivitalizziamo un po’.

Per ora, a meno di una settimana dal lancio globale dell'auto elettrica Alfa Romeo Milano, è stato deciso che non potrà assolutamente chiamarsi come riportato sull'adesivo.

E ora l'Alfa Romeo Milano si chiama improvvisamente Alfa Romeo Junior.

Tuttavia, se ignori il nome, puoi tranquillamente fare affidamento sugli altri dettagli contenuti nella storia che abbiamo scritto in occasione del lancio dell'auto la settimana scorsa:

Lancio dell'Alfa Romeo Milano:

Ecco la prima auto elettrica prodotta dall'Alfa Romeo

Illegale con il Milan dalla Polonia

E così oggi uno di loro è stato rilasciato comunicato stampa Dall'importatore dell'Alfa Romeo Stellantis, dove possiamo leggere quanto segue:

“Un rappresentante del governo italiano ha deciso che il nome Milano è illegale e non può essere utilizzato.”

“Nonostante l'Alfa Romeo ritenesse che il nome soddisfacesse tutti i requisiti legali, ha scelto di cambiarlo per eliminare la questione”, si legge nel comunicato stampa – che non entra in merito al cambio di nome.

READ  Oslo si trasforma in bors - Tomra scende significativamente dopo che il numero scende - E24

Ma il contesto è il seguente: quando divenne noto a tutti che Milano non sarebbe stata prodotta in Italia, ma in Polonia, il ministro italiano dell'Industria firmò quanto segue:

– Un'auto chiamata Milano non può essere prodotta in Polonia. Il ministro dell'Industria Adolfo Orso ha affermato che ciò è vietato dalla legge italiana, citando le norme del 2003 che prendono di mira i prodotti che “sembrano italiani” ma dichiarano falsamente di essere italiani.

Più così?

Registrati per ricevere le nostre ultime novità
– Ricevi articoli sulle auto elettriche direttamente nella tua casella di posta!

Il presidente dell'Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, avrebbe fornito la seguente giustificazione per il cambio di nome durante una conferenza stampa di ieri, anche se la società non è d'accordo con la valutazione del ministro dell'Industria secondo cui il nome Milan è illegale:

– Quando ti impegni in discussioni politiche, perdi immediatamente la metà dei tuoi clienti e noi volevamo evitare che ciò accadesse.

Ehi Junior: il ministro italiano dell'Industria ha appena detto: “Dimentica Milano”. E l’Alfa Romeo semplicemente: “Va bene”. Ora, invece, la prima auto elettrica dell'Alfa Romeo si chiama Junior.

– Si adatta perfettamente alla prima auto elettrica del marchio

Che il marketing sia fuorviante o meno, l'Alfa Romeo sta risparmiando così tanti soldi producendo l'auto in Polonia che cambiare questa parte è irrilevante.

Allo stesso tempo, secondo uno stile familiare di rapporto con i media, queste sciocchezze vengono ora riconfezionate e presentate inizialmente come qualcosa di positivo. Il comunicato stampa di Stellantis inizia con la seguente citazione:

Alfa Romeo è un marchio automobilistico completo in cui l'accento è posto sull'entusiasmo e sul piacere di guida. Il nome Junior si adatta perfettamente alla prima auto elettrica del marchio. Allo stesso modo della Junior originale, la nuova Junior attirerà nuovi clienti che desiderano esclusività e piacere di guida, afferma Lise Breeds Aarstrand, direttrice dell'Alfa Romeo presso Bertel O. Steen.

READ  - Non finito - VG

Il comunicato stampa ci ricorda che questa non è la prima volta che l'Alfa Romeo assume il soprannome di “Junior”:

“Il 26 settembre 1966 fu lanciata la GT 1300 Junior. Questa vettura creò una nuova generazione di Alfa Romeo”, si legge lì.

E con la Junior Electric, quando arriverà, il palcoscenico sarà almeno pronto per una nuova generazione di Alfa Romeo – anche con una piccolissima farsa sui nomi nel bel mezzo della corsa al lancio…

Ladeklubben, ElbilAppen e il chip di ricarica blu

Diventare membro!

Ottieni il contrassegno di ricarica della Norwegian Electric Vehicle Association che ti dà accesso alle stazioni di ricarica in Norvegia e in Europa, assistenza esperta per la ricarica e offerte superiori di assistenza stradale. Fai come oltre 120.000 altri automobilisti elettrici!

More articles

Latest article