Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Attacco informatico su larga scala ai siti web del governo ucraino – VG

Attacco informatico: il sito web del governo ucraino era tra le pagine rimosse mercoledì pomeriggio.

Diversi siti web del governo ucraino sono stati sospesi mercoledì pomeriggio. Il vice primo ministro ucraino Mikhailo Fedorov ha affermato che è in corso un massiccio attacco informatico.

Inserito:

Siti web che si sono fermati mercoledì pomeriggio, tra gli altri ministro degli Affari Esteriinclusa l’ambasciata ucraina a Norvegia Anche i siti web Ministero dell’Interno e ucraino Assemblea nazionale. Anche le banche devono essere colpite.

Le prime segnalazioni di problemi sono arrivate intorno alle 15:30 ora norvegese di mercoledì pomeriggio. Mercoledì sera, tutti i siti sono stati ripristinati.

Secondo l’agenzia di stampa, Fedorov riferisce che si tratta di un massiccio attacco informatico iniziato in Ucraina Interfax.

– Intorno alle 16 è iniziato un nuovo massiccio attacco DDoS contro il nostro stato. Fedorov, che è anche il ministro per la Trasformazione digitale, afferma che ci sono dati rilevanti da diverse banche, e ci sono anche problemi con l’accesso ai siti web del Parlamento, del governo e del Ministero degli Affari Esteri.

Fedorov afferma che il motivo per cui il sito Web è stato interrotto è perché il traffico è stato spostato su un altro operatore per ridurre i danni dell’attacco.

a Attacco DDoS, noto anche come attacco denial of service, è un tipo di attacco informatico che impedisce a qualcuno o qualcosa di accedere alle informazioni o alle risorse a cui desidera accedere. Funziona, ad esempio, che il target sia inondato di così tante informazioni che non puoi accedere al sito web. Altre informazioni non arrivano.

READ  Richiedi disinformazione su Facebook:

metà gennaio Il sito web delle autorità ucraine è stato oggetto di un attacco informatico su larga scala. Poi l’Ucraina ha fatto riferimento alla Russia.

L’Ucraina è stata storicamente colpita da un gran numero di attacchi informatici dalla Russia, secondo le autorità ucraine. La Russia ha precedentemente negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco.

Scopri cosa pensano le persone per strada della situazione in Ucraina:

Esperto IT: – crea incertezza

Torgeir Waterhouse, esperto IT e partner della società di consulenza Otte, ha dichiarato a VG che un simile attacco potrebbe avere molte conseguenze.

L’attacco informatico impedisce il flusso di informazioni tra le autorità e la popolazione e la capacità delle autorità di comunicare internamente. Waterhouse afferma che le informazioni critiche diventano non disponibili per i residenti e la fiducia nelle autorità può essere ridotta.

Gli estranei possono anche inserire false informazioni per ingannare i residenti, ma dipende dalla diffusione dell’attacco.

Ostacoli al flusso di informazioni: Torgeir Waterhouse, esperto di informatica e partner della società di consulenza Otte.

Ritiene che un attacco informatico spesso infastidisca le autorità e crei l’impressione che non abbiano alcun controllo sulla situazione.

– Waterhouse dice che si tratta di creare insicurezza nella popolazione e dimostrare di avere il potere.

Secondo Waterhouse, a seconda degli attacchi in corso e delle risorse che l’Ucraina deve ripulire, potrebbero essere necessarie da poche ore a diversi giorni prima che i siti Web siano operativi.

L’Ucraina ha assistito a molti attacchi di questo tipo e continueremo a vederne altri in futuro. Un attacco del genere è prevedibile al 100% e la Russia potrebbe benissimo esserci dietro. Fa parte della guerra di oggi e, come per altri aspetti della guerra, c’è anche la possibilità che qualcuno possa condurre attacchi alle infrastrutture digitali che colpiscono anche noi, dice.

READ  Attacchi missilistici a Mikulajiv: - Scavare vivi e morti dalle macerie
Attacco delle autorità: bandiera ucraina fuori da un edificio del ministero a Kiev in un’occasione precedente.

Aree separatiste riconosciute

L’attacco informatico arriva sulla scia del presidente russo Vladimir Putin lunedì notte che ha riconosciuto due regioni separate di Luhansk e Donetsk nell’Ucraina orientale come stati indipendenti, quindi ha deciso di inviare truppe russe nelle due regioni.

Lo stesso Putin li ha definiti “guardiani di pace”, ma martedì sera ha detto che la situazione sul campo determinerebbe cosa avrebbero fatto le truppe.

Queste sono le aree centrali del conflitto:

Sono state annunciate numerose sanzioni da diversi paesi, tra cui l’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America.

Dal 2014, i separatisti sostenuti dalla Russia a Donetsk, Luhansk e le forze governative ucraine sono in conflitto armato. Di recente sono aumentati gli scontri e le violenze al confine tra Ucraina e Russia.

Vedi l’ultimo aggiornamento di stato: