Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

C’è del marcio nel sistema alimentare mondiale

  • Ola T. Westengen

    Professore Associato, Università Norvegese di Scienze Ambientali e della Vita

Secondo il Summit delle Nazioni Unite sull’alimentazione, il settore alimentare contribuisce alla perdita di biodiversità e all’inquinamento dovuto all’aberrazione dei nutrienti.

Il cibo riguarda tanto il potere quanto la scienza.

discussione
Questo è l’argomento di discussione. Le opinioni espresse nel testo sono a carico dell’autore.

È giovedì top sul cibo Al palazzo delle Nazioni Unite a New York. la proposta? Stabilire un’agenda internazionale per sistemi alimentari sostenibili.

La parte superiore ne ha uno gruppo scientifico privato. mi sono innervosito sfondo scuro:

  • Uno su dieci nel mondo soffre di malnutrizione.
  • Più di un terzo della popolazione mondiale non può permettersi una dieta sana.

Inoltre, affermano che il settore alimentare è responsabile del 30 percento delle emissioni di gas serra, della deforestazione, della perdita di biodiversità e dell’inquinamento da nutrienti vaganti.

Quindi c’è qualcosa di marcio nel sistema alimentare mondiale.

Grande Potenza Norvegia

Diversi mesi fa, questo vertice sul cibo ha mobilitato autorità, aziende e organizzazioni per proporre soluzioni e collaborare.

Da parte norvegese, ma anche a livello internazionale, ci siamo spesso riuniti attorno a una proposta di Migliorare la sicurezza delle sementi degli agricoltori.

Ola T. Westengen ha contribuito alla proposta della Norvegia al Vertice alimentare delle Nazioni Unite.

La Norvegia è la patria di Deposito di semi globale delle Svalbard E un importante contributo ad altre attività internazionali. Quindi siamo considerati una superpotenza nel mantenere la diversità delle piante alimentari. Questa varietà è la materia prima per l’ulteriore sviluppo e adattamento dell’agricoltura.

READ  I turisti spaziali saranno in orbita nelle astronavi SpaceX

Coloro che sono in prima linea nell’adattamento climatico in agricoltura sono gli agricoltori. È importante che siano al centro della politica dei semi, ed è qualcosa che stiamo registrando per il summit.

La diversità è fondamentale

I semi e altri materiali vegetali non sono la stessa cosa del polline. Ad esempio, non è possibile trovare un singolo fagiolo che dia sempre la migliore resa in tutti gli ambienti di coltivazione. L’adattamento alle condizioni locali viene effettuato attraverso la selezione delle piante. Da paese a paese c’è una grande variazione nel modo in cui ciò accade.

In alcuni paesi, lo sviluppo e la vendita dei semi è dominato dalle multinazionali. In altri paesi, come la Norvegia, le cooperative di agricoltori svolgono un ruolo importante. In molti paesi del Sud la selezione avviene nelle fattorie e le materie prime vengono scambiate nell’economia informale.

Ci sono molti esempi di coltivatori e coltivatori professionisti che lavorano insieme nello sviluppo di successo di nuove varietà. Ma c’è anche un conflitto di interessi. Potrebbe esserci una controversia al riguardo Diritti di proprietà immateriale (es. brevetti) e l’armonizzazione delle normative per la vendita delle sementi.

La progettazione di regolamenti e la distribuzione dei ruoli tra istituzioni pubbliche e private ha gravi conseguenze per la diversità degli attori e dei semi. In un mondo instabile, la diversità è essenziale.

Il cibo è una questione di forza

Tutte le proposte di soluzioni alla crisi del sistema alimentare hanno una dimensione politica. È diventato chiaro alla vigilia del Vertice alimentare delle Nazioni Unite.

Molte organizzazioni hanno È andato duro verso l’incontro Perché il World Economic Forum e i principali attori del settore privato sono stati invitati a partecipare ai preparativi. Coloro che organizzano l’incontro, dal canto loro, dicono di aver messo in atto un processo il più possibile inclusivo e aperto. Chiamano l’incontro un vertice popolare.

READ  Lyngdorf TDAI-1120 - Adatta alla stanza

Ora molti di noi sono eccitati. Quali soluzioni sono indicate? Quali sono gli obiettivi specifici? Dov’è la responsabilità di seguirlo?

Il gruppo scientifico del vertice ha proposto la creazione di un nuovo comitato scientifico internazionale – una specie di Pannello alimentare internazionale sul clima. In questo caso, deve essere condotta contemporaneamente un’indagine dell’autorità. Il cibo riguarda tanto il potere quanto la scienza.