Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gregor, Shiv Jensen | Hanno scelto il titolo dello stesso libro: – Molte persone pensano che sia molto divertente

– L’editore di cracker Ashhog dice che è completamente semplice.


La scorsa settimana, l’ex leader del Partito Progressista, l’autobiografia di Shiv Jensen “Shiv – nelle sue stesse parole”. Il libro è stato ampiamente riportato dai media, in particolare da Carl I. Hagen, che ha assunto la guida di Jensen nel 2006.

Una persona che non è menzionata in modo così evidente nel nuovo libro è Najmuddin Faraz Ahmad o è un noto greco. Nel corso degli anni, Shiv Jensen e Frp hanno sfruttato molte opportunità per parlare di Cracker e viceversa. Ma la rubrica non è l’unico posto in cui Jensen e Gregor hanno condiviso nel corso degli anni: la recente autobiografia di Jensen ha lo stesso titolo del libro di Gregor. A caso?

Leggi anche: Shiv Jensen nel nuovo libro: Minacce di violenza e merda nella cassetta della posta

Il presentatore e comico Einar Tørnquist ha assistito all’incontro e ha chiesto ai suoi follower di Instagram se c’era qualche causa nell’aria.

– Allora il caso di furto può essere portato in tribunale? Scrive Tørnquist.

Su Twitter, il titolo presenta anche somiglianze. Lo ha notato anche il racconto Songar di Nyheitene.

– Il caso accadrà, Prencher Melling? Richiedi un account Su Twitter.

L’avvocato di Krekar Brynjar Meling risponde alla notizia dell’unità di sciopero:

– A volte nostro Signore – anche se lo chiamiamo l’uno o l’altro – registro come dotato di un ottimo senso dell’umorismo. Lui scrive Su Twitter.

Leggi anche: Appello della Grecia pendente in Italia per disegno di legge avvocato

Ricorda bene il libro greco

Quando il libro di Craiger “In His Own Words” è stato pubblicato nel 2004, è stato gestito e supervisionato dall’editore William Nicard Ashhock. Ha ricordato che quando il libro greco è stato messo in vendita nel 2004, c’era molto clamore al riguardo. In particolare, ricorda bene la cerimonia di lancio del libro.

– Questo è un tiro forte. L’intera sala da pranzo di Ashehook era piena di giornalisti e giornalisti, dice a Netavicen.

READ  Il PLM mostra risultati chiari all'inizio della campagna di moda italiana

L’uscita è andata meravigliosamente in tutte le sue rappresentazioni durante il giorno fino a un incontro di discussione con un gruppo dettagliato in serata. Poi ha avuto luogo il famoso impegno dei cartoni animati.

– Shabana Rahman è salita sul palco e ovviamente è stato permesso. Dopo alcune parole introduttive, si avvicinò con fermezza al greco, lo avvolse con forza intorno alla vita, andò all’altezza delle ginocchia, lo sollevò e saltò con i piedi, dice Nigard.

Leggi anche: FRP soddisfatto della decisione di Cracker

– Cartoon ucciso da una promessa

Dice che Craiger si è arrabbiato e ha lasciato la stanza, denunciando l’episodio alla polizia il giorno successivo e segnalando la marcia verso l’agenzia TV2.

– Il libro è stato ucciso dalla promessa del cartone animato. Nicard dice che è morto poco dopo.

L’ex editore dice che è stato stampato in 2000-3000 copie. Il libro è ancora disponibile in alcune librerie.

Era una relazione con Carl I. Hagen che gli causava grandi disagi. Nicard dice che è costato molto, il che significa che non c’era nessuna royalty rimasta dal libro per i greci.

Leggi anche: – Gregor è pericoloso, non tornerà mai più in Norvegia

– Gregor era molto turbato

Non è una cosa che Gregor ha apprezzato molto, come aveva ben capito l’ex direttore editoriale.

– Era arrabbiato con me. Era in prigione in quel momento e ho cercato di incontrarlo per spiegarglielo faccia a faccia, ma dice che non sono riuscito a capirlo.

Nicard non sa perché non gli è stato permesso di vedere i greci. Tuttavia, dice di essere stato inseguito dalla polizia di sorveglianza perché era considerato un fan del PEN e probabilmente aveva una mano nel gioco, dice Nygaard. Pensa che abbiano il controllo e conosce la lettera che ha scritto ai greci. Tuttavia, la richiesta di visita è stata respinta.

L’ex direttore della pubblicazione si è messo a ridere quando ha saputo che il nuovo libro di Shiv Jensen aveva lo stesso titolo del greco.

READ  Locatelli ha battuto la Svizzera di due gol: l'Italia prima a raggiungere i quarti di finale del Campionato Europeo

– Pensi che il titolo sia casuale?

– No, non credo proprio, ma sono solo speculazioni, dice Nicard.

L’avvocato del quotidiano online Craigger ha provato a contattare Bringer Melling, ma senza successo.

Gregor sta scontando una pena detentiva di 12 anni in Italia. Lì è stato espulso nel 2020 dalle autorità norvegesi.

– Piccolo rischio di confusione

Mona Ek, attuale capo delle comunicazioni di Aschehoug, afferma Nettavisen che la coincidenza del titolo non è un problema.

– Non c’è da stupirsi che un’autobiografia si chiami “con parole tue”. C’è poco rischio che il pubblico venga confuso dal libro di Jensen e Gregor. Per i titoli delle opere, non esiste alcuna protezione del copyright, quindi è completamente semplice, afferma Ek du Netavicen.

Tuttavia, lo stesso Shiv Jensen non ha risposto alle richieste di Netavision ? Dice quanto segue su titoli di libri simili.

– È una coincidenza che il tuo libro si chiami il Libro dei Greci?

– Sì, l’ho capito ieri. Ho sorriso un po’. Jensen dice al giornale che molte persone pensano che sia troppo divertente.

Cage Publishing, l’editore del libro di Jensen, non ha risposto a una richiesta di commento via e-mail, SMS o telefono.

Leggi anche: Per Sandberg concorda: – Il caso Cracker è una parodia e una parodia

Storia breve

Dall’inizio degli anni 2000, è stato in grado di creare un bel grattacapo ai governi al potere in Iraq, sottolinea il FRP, che è stato all’opposizione per decenni.

Il greco è arrivato in Norvegia con la sua famiglia come rifugiato nel 1991, e di tanto in tanto è apparso come uno dei leader del gruppo di guerriglieri islamici curdi Ansar al-Islam. Se questo gruppo fosse collegato ad al-Qaeda era una questione che è stata spesso discussa nei primi anni 2000.

READ  Il campione d'Europa Siellini torna con tanti gomiti come se si abbracciasse!

Il FRP ha detto che se ne sarebbe andato presto e avrebbe deportato Gregor e la sua famiglia dalla Norvegia.

– Carl I. che le persone che mettono in pericolo la sicurezza del regno dovrebbero essere deportate. Hagen ha parlato di Craiger durante un dibattito tenuto da un leader di partito prima delle elezioni del 2004. Ma già nel 2002, il FRP ha chiesto che fosse espulso.

Ci vorrebbero molti anni con molte proposte sia da Cracker che da Frp. Nel dicembre 2006, Jensen ha assunto la carica di leader del partito. Nello stesso anno, Gregor è stato aggiunto all’elenco delle Nazioni Unite di quelli legati ad al-Qaeda.

Jensen ha chiesto che i greci fossero imprigionati.

– Penso che sia incredibile che il governo stesso non agisca ora. Ora lo Sporting dovrebbe prendere in considerazione a breve il piano presentato dal Partito Progressista. Ciò significa che il Mullah Grecia potrebbe essere incarcerato prima di Natale, ha detto Jensen a TV2.

Leggi anche: Ora Shiv Gregor sta recensendo

Nel 2007, Gregor è stato espulso dalla Norvegia. Tale decisione non è stata attuata perché l’Iraq non poteva garantire che non sarebbe stato condannato a morte.

Nel 2012, Craiger è stato condannato a due anni di carcere per aver minacciato di morte Erna Solberg e tre curdi. Non è stato condannato per nessuna forma di terrorismo o complotto terroristico in Norvegia.

Ha scontato la pena nella prigione di Kongswinger, dalla quale è stato rilasciato nel gennaio 2015. Fu anche deciso che i greci sarebbero stati reinsediati con la forza a Kirkshetora, ma quella decisione fu annullata.

Nel luglio 2019, la Grecia è stata condannata a 12 anni di carcere dalla magistratura italiana, ma non è stato espulso fino a marzo 2020. Gregor sta attualmente scontando una pena detentiva.