Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Leader: – Il rischio di guerra in Europa è maggiore di quanto non lo sia stato in 30 anni

“Può sembrare che il rischio di una guerra nella regione dell’OSCE sia maggiore rispetto agli ultimi 30 anni”, ha detto ai 57 Stati membri il capo dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, il ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rau.

discute la crisi

L’OSCE è spesso descritta come uno dei pochi forum di dialogo tra Mosca e l’Occidente e la riunione permanente del consiglio dell’organizzazione è il terzo vertice per discutere la crisi questa settimana.

Gli alti rappresentanti degli Stati Uniti e della Russia erano a Ginevra lunedì, mentre mercoledì il Consiglio NATO-Russia si è riunito per la prima volta in due camere e mezzo.

Senza rivolgersi direttamente alla Russia e agli Stati Uniti, Rau ha affermato che l’attuale crisi rappresenta una sfida per la stabilità e la sicurezza del sistema europeo.

Ritiene che l’OSCE sia la piattaforma giusta per discutere i problemi di sicurezza di alcuni paesi e creare fiducia.

Frontale in acciaio

La richiesta della Russia che la NATO e gli Stati Uniti tengano l’Ucraina fuori dalla NATO e si ritirino dalla sfera di influenza della Russia non è cambiata e la NATO si attiene ai suoi principi secondo cui tutti i paesi dovrebbero poter scegliere la propria politica di sicurezza.

Pertanto, la riunione dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa non dovrebbe produrre risultati significativi.

– Non credo che ci saranno risultati tangibili questa settimana. Il nostro obiettivo principale è stabilire un dialogo, come ha detto l’ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Michael Carpenter al canale televisivo russo indipendente Dozjd.

E se fosse solo una piccola guerra?

(© NTB)

READ  La guerra non è andata come la Russia. Ora Putin potrebbe aver fatto ricorso a un'arma nuova e "di grandi dimensioni".