Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Vivi l’incubo del noleggio: questo è ciò a cui devi prestare attenzione – NRK Norvegia – Una panoramica delle notizie da diverse parti del paese

Vilde Risa, 19 anni, e Ida Jacobsen, 21, convivente, hanno visto così tanti giovani incontrarsi quando sono entrati per la prima volta nel mercato degli affitti.

Appartamento al piano di sotto con muffa e aria miserabile che hanno affittato per 7500 NOK fuori Stavanger un anno fa.

La muffa è ovunque

All’inizio sembrava tutto a posto. Ma un mese dopo, la coppia ha sbirciato dietro un grande guardaroba.

Lì trovarono uno spesso strato di muffa.

TRASFERIMENTO: La coppia convivente Ida Jacobsen (a sinistra) e Felde Ressa (decimo) stavano cercando di trasferirsi nel loro appartamento nel seminterrato, ma non è rimasto come speravano.

Foto: privato

Poi hanno attraversato l’intero appartamento.

– Abbiamo trovato della muffa in soggiorno, camera da letto, cucina e bagno. C’era della muffa dietro la doccia e dentro gli armadietti del bagno. E non ultimo alle finestre.

La tazza tormentava anche fisicamente Risa, e lei poteva sentirlo sul respiro.

– Ero costantemente stanco nel naso.

La diciannovenne ha detto di aver denunciato la muffa al proprietario nell’appartamento e le è stato detto che avrebbero potuto lavarlo via. Pensava che ci fosse la muffa perché non avevano abbastanza ventilazione.

Muffa nell'armadio dell'appartamento che Feldy e Ida hanno affittato fuori Stavanger.

Cucina: C’era della muffa negli armadi in cucina.

Foto: privato

– QuintoSegreteria del proprietario

I coinquilini pagavano 7.500 NOK al mese per l’appartamento nel seminterrato. Il deposito è stato depositato sul conto privato del proprietario. Secondo la legge, il deposito deve essere versato su un conto separato.

– Siamo molto giovani, non ne sappiamo nulla e ci siamo fidati del proprietario, dice Risa.

Avevano 18 e 20 anni quando si sono trasferiti nell’appartamento. Si sono trasferiti dall’appartamento dopo averci vissuto per meno di un anno.

Pensa che sia difficile essere presi sul serio nel mercato degli affitti quando sei così giovane.

Soprattutto quando non hai molta esperienza. La maggior parte delle persone non ha vissuto in cinque posti diversi con così tanti riferimenti, dice Risa.

Il proprietario ha detto a NRK che la muffa si è formata perché Jacobsen e Risa non respiravano abbastanza. Ha quindi creato un conto di deposito per i nuovi inquilini.

Leggi la risposta completa del proprietario in fondo al problema.

Ti sei trasferito di recente in un gruppo? Allora forse dovresti prestare attenzione a queste cose.

Stai attento con questo

Questo autunno, molte nuove persone, compresi gli studenti, entreranno nel mercato degli affitti. NRK ha parlato con tre persone che sanno molto su cosa dovresti cercare e a cosa hai diritto quando affitti una casa.

1. Mostra

Non dovresti mai affittare una proprietà senza prima averla vista. Porta la casa aperta.

– Se affitti la proprietà in modo invisibile, potresti ricevere una brutta sorpresa quando ti trasferisci. Questo è secondo Thomas Iversen, consulente legale senior presso il Norwegian Consumer Council.

Se non puoi andare a guardare, chiedi a qualcun altro di controllare la proprietà per te.

Consigliato come Iversen Lista di controllo del Consiglio dei consumatori prima di affittare.

È importante cercare eventuali errori, difetti o danni allo schermo. Controlla, ad esempio, che gli elettrodomestici funzionino come dovrebbero e che non ci siano danni causati dall’umidità nell’appartamento.

2. Contratto

– È importante leggere attentamente il contratto, controllare il periodo di preavviso e verificare la responsabilità tua e del proprietario.

Questo è secondo il capo dell’Organizzazione degli studenti norvegesi (NSO), Maika Godal Dam.

Dice che è una buona idea chiedere a qualcuno di rivedere il contratto con te.

Dovresti controllare come viene pagato l’affitto, quando ea chi. Controllare se l’elettricità è inclusa nell’affitto. Scopri cosa dovresti organizzare per te stesso come Internet, TV e acqua calda.

Se l’elettricità non è inclusa nell’affitto, è importante chiedere al locatore quanto è alto il consumo di elettricità.

Prima di firmare il contratto, è anche una buona idea rivedere la proprietà con il proprietario e scrivere un contratto Rapporto sullo stato.

Scatta anche foto e documenta eventuali danni in modo da non essere incolpato per qualcosa che non hai fatto, dice Goodall Dam.

Ciò è particolarmente vero quando prendi in consegna l’appartamento.

La cucina che Ida e Velda hanno affittato è fuori Stavanger.

Sotto il lavello: uno stampo nella credenza sotto il tavolo della cucina.

Foto: privato

3. Collettivo

Yngve Gran Andersen dell’Associazione degli inquilini raccomanda che coloro che vivranno in un gruppo in cui hanno un contratto congiunto con il proprietario, stipulino anche un accordo scritto tra di loro.

Ad esempio, se uno dei membri del gruppo non paga l’affitto, il proprietario può chiedere a uno degli altri di pagare l’affitto.

Quindi l’accordo dovrebbe essere chiaro su chi pagherà cosa ea che ora.

Voi siete i “garanti” l’uno dell’altro. Ciò significa che se uno di voi non può pagare l’affitto o rifiuta, gli altri sono responsabili del pagamento dell’affitto alla persona in questione, dice Andersen.

L’accordo facilita il recupero dei pagamenti dalla persona che deve il denaro.

Puoi ordinare questo

1. Contratto

Se il contratto di locazione è stipulato oralmente, è possibile richiedere un contratto scritto.

Godal Dam, consiglio a tutti di utilizzare nodi standard. Puoi trovarlo su Sito web del Consiglio dei consumatori.

Firmando il contratto di locazione, hai diversi diritti secondo legge sull’affitto. Sia il locatore che l’inquilino devono rispettarlo.

È importante scoprire se il proprietario ha scritto qualcosa nel contratto che è illegale per quanto riguarda il diritto locativo. Se ciò accade, puoi richiedere che venga modificato in modo che il contratto diventi legale.

2. Deposito

Andersen della Tenants Association, afferma che il deposito dovrebbe essere sempre depositato su un conto fiduciario.

– Il denaro non dovrebbe andare sul conto privato del proprietario, questo è illegale, dice Andersen.

Nessuna delle parti ha l’opportunità di prelevare fondi dal conto da sola.

3. casa

In caso di trasloco, la casa deve essere nelle condizioni concordate. E devi pagare l’importo che hai concordato.

-Se non c’è qualcosa che dovrebbe essere, puoi chiedere al proprietario di correggere gli errori, afferma Iversen al Consumer Council.

Se noti errori e omissioni nell’appartamento al momento del trasloco, devi presentare un reclamo entro 14 giorni, secondo legge sull’affitto.

Puoi ottenere aiuto qui

Se scopri che un dormitorio, ad esempio, non dispone di una via di fuga dopo il tuo trasferimento, dovresti avvisare il proprietario per iscritto il prima possibile.

Questo vale anche se trovi altri difetti in casa.

Andersen conclude che la mancanza di una via di fuga adeguata a casa sarebbe motivo di risoluzione del contratto di locazione.

Se contattare il proprietario in merito a difetti e carenze non porta al successo, è possibile contattare Commissione per le controversie sugli affitti.

La commissione è un’agenzia governativa che fornisce indicazioni a proprietari e affittuari, secondo i loro siti web.

Se tu o il proprietario desiderate terminare il contratto di locazione, potete leggere i diritti che avete Sito web del Consiglio dei consumatori.

Ecco cosa dice a Veldi e Ida il padrone di casa che l’ha affittato:

Il proprietario ha detto a NRK di aver affittato l’appartamento nel seminterrato da quando la famiglia ha acquistato la casa 20 anni fa. All’epoca, non avevano sentito che i precedenti inquilini si fossero lamentati dell’umidità o della muffa.

Si ritiene che l’umidità sia derivata dal fatto che Jacobsen e Risa non hanno aperto le finestre né fornito ventilazione. C’erano anche valvole in diversi punti dell’appartamento che funzionavano.

Il proprietario pensava che fosse solo il lavaggio della tazza e lo ha fatto dopo che le donne sono uscite.

Tuttavia, riconosce che non è stato creato alcun conto di deposito, ma che il deposito è stato trasferito sul proprio conto.

– Era qualcosa su cui eravamo d’accordo, dice.

Il proprietario indica di aver creato un conto di deposito in seguito.

Dice anche di non aver ricevuto alcuna notifica dalle donne sulla muffa fino alla fine del contratto di locazione.

Ciao

Hai idee sul caso che hai letto o contributi su altri casi che possiamo chiedere agli studenti nel mercato degli affitti? Hai subito discriminazioni, canoni di locazione esorbitanti o hai semplicemente dominato il mercato degli affitti?

Vogliamo sentire la tua storia! Sentiti libero di inviarci un’e-mail.

READ  Manifestazione anti-trans legata ad attivisti gay